Amici 20, Tommaso Stanzani rivela chi secondo lui vincerà il talent show

Il ballerino racconta come i suoi genitori hanno preso la decisione di accantonare il pattinaggio per la danza

Ludovica Aprile 15, 2021

Tommaso Stanzani è sicuramente stato uno dei protagonisti di Amici 20. Il ballerino è stato eliminato nel corso della puntata del serale andata in onda sabato 3 aprile, con grandissima disapprovazione da parte del pubblico a casa. Nonostante la sua eliminazione dal programma, per Tommaso si sono già aperte diverse strade nel mondo della danza. Al diciannovenne è stata infatti offerta la possibilità di poter continuare a studiare a Reggio Emilia grazie ad una inaspettata proposta arrivata da parte del coreografo Michele Merola.

Intervistato da Tv Sorrisi e Canzoni, Tommaso ha confidato quali sono state le sue prime impressioni dopo l’eliminazione da Amici 20:

Subito dopo l’eliminazione ho avuto paura. All’interno del programma sapevo bene cosa fare, avevo gli insegnanti che mi seguivano tutti i giorni, dentro la casetta mi trovavo bene con tutti i compagni. Vivevo in questa “bolla” e mi sentivo protetto. Poi, passata la paura, c’è stata la voglia di continuare a studiare e a ballare.

Il ragazzo ha ricevuto tanto affetto da parte del pubblico:

All’interno non mi rendevo conto di ciò che succedeva fuori. Appena uscito ho ricevuto tantissimi messaggi, il mio profilo Instagram è impazzito: prima di Amici avevo sì e no duemila followers, ora sono più di 350 mila. Credo siano aumentati di 200 mila proprio la sera in cui sono stato eliminato.

Tommaso ha studiato per anni pattinaggio, passione che accomuna tutta la sua famiglia:

Ho iniziato a pattinare a tre anni. I miei genitori, Roberto Stanzani e Barbara Calzolari, sono ex pattinatori, poi diventati insegnanti di pattinaggio. Ricordo che in casa c’era un dvd con tanti video delle loro gare e da piccolo passavo le giornate a vederli pattinare. Mio fratello maggiore, Leonardo, anche lui ha pattinato, poi ha smesso e ora fa il calciatore del Bologna, quest’anno è al Pontedera. Siamo una famiglia di sportivi, oltre al pattinaggio io ho fatto nuoto e ginnastica artistica.

Tommaso ha scoperto il suo amore per la danza solo pochi anni fa:

Tre anni fa l’insegnante di pattinaggio mi consigliò di iscrivermi a danza per migliorare il movimento, facevo un’ora a settimana di danza moderna, non era molto, ma quel poco mi ha trasmesso la passione. L’insegnante di danza notò qualcosa in me e mi consigliò uno stage con Matteo Addino che mi offrì una borsa di studio alla Naima Academy di Genova.

I suoi genitori non presero subito favorevolmente la sua scelta:

Ci fu un grande litigata in famiglia, io volevo smettere di pattinare, mamma voleva che finissi l’anno visto che io e la mia partner eravamo campioni europei da due anni, mio padre, invece, non voleva che mi trasferissi, a lui piace la famiglia unita e stare tutti insieme, del resto io avevo solo 15 anni. Poi con l’appoggio della nonna materna sono riuscito a convincerli. Il primo anno a Genova facevo danza e pattinaggio insieme, tornavo a casa una volta al mese e pattinavo furiosamente. I miei genitori non erano contrari alla danza, ma non conoscendo l’ambito hanno sempre avuto paura che non fossi bravo. Invece entrando ad Amici ho dimostrato loro che avrei potuto fare qualcosa. Anzi, ogni settimana, vedendo le coreografie che facevo, erano molto contenti e mi dicevano: “Non vediamo l’ora di vederti sabato prossimo”.

Partecipare ad Amici è sempre stato per lui un obiettivo da raggiungere:

Quando ho iniziato a fare danza, tre anni fa, ho cominciato a vedere Amici in tv e mi sono detto: “Adesso inizio a studiare e poi vado ad Amici per migliorare”, questo era l’obiettivo. Il primo casting l’ho fatto un anno fa, a 17 anni, avevo studiato danza solo un anno e mezzo. Se quest’anno ero acerbo, figurarsi l’anno scorso! Infatti non sono stato preso, ed è stata la mia fortuna.

Stanzani ha raccontato la prima impressione che Alessandra Celentano ha avuto su di lui:

Quando ho fatto il casting iniziale per me sarebbe stato un onore lavorare con qualsiasi professoressa, la maestra Celentano non aveva ancora assegnato nessun banco perché non era soddisfatta del livello di danza e io non ero il ballerino tipico, quello che rientra nei suoi canoni. Sono stato la sua scommessa. Lei ha sempre capito che a me mancava lo studio e ha sempre preteso tanto. Le lezioni private da 45 minuti l’ha raddoppiate a 90 minuti. La mattina facevo lezione di classico da solo, ho dovuto ricominciare dai fondamentali che si fanno da bambini, da come si sta alla sbarra.

Tommaso è stato spesso un sostegno per molti suoi compagni:

Vedevo che molti compagni si appoggiavano alla mia solarità, allora quando avevo momenti difficili andavo in bagno a piangere da solo, finché Sangiovanni mi ha detto: “Ma perché vai in bagno? Parla con noi, ti aiutiamo”. Comunque ho tentato sempre di vivere questa esperienza con il sorriso. In fondo stavo facendo una cosa che mi piaceva tanto.

Sulla sua eliminazione, ha invece detto:

Capisco che Amici è un gioco e per forza qualcuno deve uscire. Forse io ero quello che piaceva un po’ meno ai giudici, sicuramente sono l’unico concorrente che non ha vinto una sfida! Però mi hanno fatto molto piacere le belle parole di tutti e anche della maestra Lorella Cuccarini che ha sempre detto che in me vedeva un talento e ha sempre espresso stima nei miei confronti. Non ho rimpianti. L’unica cosa, lo dico senza peccare di presunzione, avrei dovuto credere più in me stesso, mi sono accorto che mi sottovalutavo.

Infine Tommaso ha rivelato quelli che saranno, secondo lui, i vincitori di questa edizione di Amici:

Quest’anno è una bella scommessa, perché è tutto talmente inaspettato. Secondo me Giulia Stabile, lo spero per lei. Nel canto direi Sangiovanni, è bravo e ci sono tante ragazzine che stravedono per lui. Mi sarebbe piaciuto anche Enula, ha una voce che mi incanta.

COMMENTI