Amici 21, Dario Schirone svela come procede la storia con Sissi Cesana fuori dal talent: “La nostra paura era…”

Intervistato da Lorella Cuccarini, il ballerino ha confessato come ha gestito il forte attacco di panico durante la semifinale

Giusy Agosto 28, 2022

Dopo Carola Puddu,  anche il ballerino Dario Schirone è stato intervistato da Lorella Cuccarini nel suo spazio “Un caffè con”. Il ballerino che abbiamo visto nell’ultima edizione del talent di Maria De Filippi, ha raccontato qualcosa in più in merito alla sua esperienza all’interno del programma, che lo ha visto uscire a un passo dalla finale.

Sto bene, sono felice di quello che sta succedendo perché non me lo aspettavo. Stanno succedendo tante belle cose che non ti aspetti a 18 anni in modo così normale.

Dario Schirone è stato eliminato nel corso della semifinale non senza polemiche:

Non sono rimasto deluso, perché io non provo né delusione né rancore né niente, perché il percorso l’ho fatto. Amici era il posto dove ho sempre sognato di andare. Un’esperienza dove poter conoscere persone diverse che amano fare quello che faccio io. Volevo studiare con persone che ammiro ogni giorno senza preoccuparmi dell’orario. Potevo studiare tutto il giorno senza il problema di dover andare in giro, dormire in macchina, rispettare orari.

Nel corso della chiacchierata l’ex allievo ha confessato quanto la sua famiglia gli sia stata sempre vicina, accompagnandolo a ogni stage:

Ho una famiglia che mi è sempre stata vicina. Ci sono stati tanti momenti ci hanno creduto più loro che io. Io sono abbastanza pessimista nella vita e ansioso. Penso che senza di loro non avrei fatto quasi nulla.

Dario Schirone ha legato con diversi compagni di avventura:

Ho avuto maggiore impatto emotivo con Michele lui è semplicissimo, la persona più tranquilla e semplice del mondo. Tornavamo a casa stanchi morti e lui rideva. Mi ha insegnato anche a fare il cubo di Rubik. Luigi mi ha tanto supportato, mi ha insegnato un po’ di cultura tecnica sulla musica e poi il piano. Poi mi sono ritrovato con Luca (LDA, ndr).

Il giovanissimo ballerino ha ammesso che c’è stato un momento in cui si è sentito perso una volta entrato nel talent:

C’è stato un momento in cui mi sono sentito perso. Sono entrato ad Amici nel modo più sbagliato in cui uno può entrare ad Amici. Con troppe certezze. Sono entrato così sicuro di me ma ne sono uscito con un rapporto più platonico, vivo ora la danza con molta più raffinatezza, leggerezza. Mi sono sentito perso perché a volte alcune critiche non le trovavo proprio critiche, le trovavo molto più “oltre” rispetto a una critica. Io vivo di fatti non di parole, ascoltavo le parole e le trovavo pesanti, poi andavo in sala prove a fare i fatti e magari confrontandomi con i professionisti trovavo altri punti di vista mi facevo arricchire da tutti i punti di vista. Da qualcuno non sono stato compreso, ma non provo nessun rancore.

Il suo rapporto con la De Filippi:

Maria credeva tanto in me e io non l’ho mai ringraziata come hanno fatto gli altri. Non ne ho mai avuto il tempo, perché quando stai lì dentro ti succedono tante cose. Purtroppo sottovaluti alcuni aspetti che sono più importanti degli altri, come la gratitudine. Una volta uscito da lì, ci siamo abbracciati. In quell’abbraccio c’erano tutti i grazie che non le ho detto nel corso del programma. Purtroppo poi non l’ho più sentita per dirle grazie per tutto quello che ha fatto, per quanto ha creduto in me e per quanto sono riuscito a raccontarmi grazie a lei.

Come ha reagito alle critiche:

Alcune critiche  su tutto quello che riguarda la danza in sé le ho prese, le ho fatte mie e le ho raffinate. Mi sono state utili, Non ho reputato critiche ma attacchi alcune sul fisico o sull’amicizia che ci poteva essere fra me e i ragazzi. Io con loro sono sempre stato diretto, non riesco a non dire quello che penso perché non ho freni inibitori!

Per quanto riguarda la sfida con Michele Esposito nel corso della semifinale:

Michele fa il ballerino di danza classica,  io ballo altri stili,  non ci saranno altri confronti fra noi due fuori dal programma. In quel momento è stata un’opportunità di vivere quello che non ci sarebbe stato fuori. Eravamo tanto sereni per questo motivo, poi ci siamo sempre confrontati, ci dicevano tutto in faccia. Penso che anche litigare faccia bene, è importante avere un confronto con chi è diverso da te.

C’è stato un momento in cui Dario Schirone ha avuto un attacco di panico:

Sì ho avuto un attacco di panico,  ma non voglio dare la colpa alla maestra (si riferisce ad Alessandra Celentano, ndr). Io sono già in generale ansioso, vivo tutto in maniera amplificata e lì di più. Mi butto giù ma ho sempre pensato ad andare avanti.

In semifinale si apre il led con la maglietta per la finale e io in quel momento non ci ho creduto più. Ho smesso di pensare che devo andare avanti, ho detto “per me oggi finisce qua”. Ero felice ma nostalgico. Mi sentivo un passo indietro, ero lì che dicevo “per me oggi è finita l’esperienza” e allora ho messo davanti tutta la sensibilità che avevo dentro e ho ballato solo per me stesso per l’ultima volta. Mi sono lasciato andare e mi è partito quell’attacco che ho gestito bene, in genere durano di più.

sono partiti nel 2020 in concomitanza con il lockdown. Hai meno mondo davanti, i giovani devono stare in casa e vedere attraverso la televisione o il telefonino.

Come è cambiato dopo l’esperienza nel talent:

L’esperienza ad Amici mi ha proprio cambiato, mi porto una maturità proprio a livello comportamentale, tipo che devo lavare i piatti,  lavare per terra,  passare l’aspirapolvere! Non facevo niente in casa! Ho imparato a cucinare benissimo, mi vengono bene il polpettone e la pasta al ragù.

Su Veronica Peparini, la prof che l’ha supportato e che ha combattuto per lui in maniera decisa:

Artisticamente ci siamo trovati, l’ho sempre stimata e ho legato molto con lei.

Dario Schirone ha iniziato una bellissima storia d’amore con Sissi Cesana. Ecco come è iniziata:

Sissi suonava al piano, sono stato fermo tipo 10 minuti e pensavo “c’è qualcosa che non va, me ne vado via prima che faccio un casino”. Era troppo carina. Quando succedono quelle cose non sai come possono succedere. Lei era completamente diversa da qualsiasi altra persona che io abbia mai incontrato nella mia vita.

Così fresca, semplice, ma anche un po’ complicata e misteriosa, ma così alla mano che potevi entrare nel suo mondo. Un mondo così gigantesco in una persona così piccolina che ti ci perdi. Io sono entrato e mi sono perso da subito.

Stiamo meglio di prima. La nostra paura era che stavamo in un programma tv e poteva sembrare una cosa forzata. Poi siamo usciti, ho conosciuto la madre che mi è venuta a prendere all’aeroporto e siamo andati a casa dalla zia e abbiamo guardato la finale insieme. Siamo sempre stati bene, non ho mai vissuto qualcosa di più bello e naturale.

 

COMMENTI