‘Ballando con le Stelle’, Milly Carlucci parla del futuro dello show: “Fra giugno e luglio ce lo vedo, se le condizioni sanitarie lo permetteranno”. E a proposito di ‘Amici 19’…

Ludovica 7 Aprile, 2020

Milly Carlucci

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha letteralmente paralizzato il nostro Paese. Anche il mondo dello spettacolo ha dovuto fare i conti con le limitazioni che ci sono state imposte a causa del COVID19. A saperlo bene è Milly Carlucci che ha dovuto rinunciare, almeno per il momento, alla conduzione di Ballando con le Stelle 15. La presentatrice, intervistata da Blogo, ha parlato di quello che potrebbe essere il futuro del suo show:

Il varietà, come è Ballando, era difficile da realizzare, tanto che siamo stati costretti ad interrompere le prove, perché non era possibile fare il programma in quelle condizioni, anche se avevamo pensato per esempio di far ballare le nostre coppie in stile “gemelle Kessler“, cioè separati fra loro. Intanto posso dire che la macchina del nostro programma l’abbiamo sempre tenuta accesa in tutto questo tempo. I maestri ed i concorrenti si allenano tutti i giorni via Skype e noi autori abbiamo pronte le puntate e i loro contenuti, che modifichiamo e perfezioniamo tutti i giorni. Noi siamo pronti ad andare in onda appena sarà possibile. Lo studio è pronto da settimane ormai. Se mi chiedi quando andremo in onda non so proprio risponderti, appena l’azienda ci darà l’ok noi non ci faremo trovare impreparati, di certo occorrerà capire come si evolverà l’emergenza sanitaria nelle prossime settimane e poi da quello si potrà decidere quando partire.

La Carlucci non esclude che la trasmissione possa tornare in tv durante l’estate:

Il direttore di Rai1 Stefano Coletta è intenzionato a far andare in onda Ballando anche in coda a questa stagione, che nella sua classica scansione ormai è saltata, tutto scivolerà molto probabilmente più avanti. Quindi un Ballando fra giugno e luglio ce lo vedo, ripeto, se le condizioni sanitarie lo permetteranno, che è la cosa più importante.

Un domani incerto anche per Il cantante mascherato:

Anche qui dobbiamo attendere l’evoluzione dell’emergenza sanitaria. La definizione dei palinsesti autunnali ed invernali scivolerà per forza più avanti e anche la loro presentazione, che solitamente si faceva a giugno, quest’anno difficilmente si potrà fare in quel mese. Ora si vive alla giornata e a malapena si sa cosa andrà in onda la settimana successiva, quindi inutile fare previsioni. Tutto verrà deciso più avanti, magari proprio in estate, quindi dire quando potrà andare in onda la seconda edizione del Cantante mascherato al momento è impossibile.

Sull’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi ha detto:

L’ho visto e devo dire che il programma è riuscito benissimo e la professionalità di Maria e del suo team è risultata ancora una volta impeccabile. Fare la tv senza pubblico è straniante e io l’ho capito quando sono andata ospite da Francesca Fialdini nel suo programma, fra i primi senza pubblico in studio.

Infine Milly ha parlato di un’iniziativa nata proprio in concomitanza alla situazione che stiamo vivendo:

Si chiama “iorestoacasashow” ed andrà online sui nostri social due volte alla settimana, al martedì e al venerdì alle ore 14 dal 7 aprile. Si tratta di un game show destinato al pubblico del web e creato dal nostro gruppo di “Ballando“, che non è rimasto fermo di questi tempi e che lo ha realizzato gratuitamente. Maestri, protagonisti del cast e noi autori abbiamo continuato a lavorare mantenendo in moto la macchina del programma per essere pronti ad andare in onda appena le condizioni lo permetteranno e l’azienda ci darà il via. In ogni puntata di questo appuntamento due personaggi si cimenteranno in alcune challenge, con prove di abilità molto divertenti. Nella prima puntata si sfideranno Paolo Belli e Simone Di Pasquale, che verranno giudicati da Fabio Canino. Cercheremo di intrattenere il pubblico in un modo divertente, anche con alcuni accorgimenti tecnici di regia che ci permetteranno di andare oltre le classiche immagini ferme di Skype. Nel corso del programma poi faremo appelli per sostenere il dipartimento della protezione civile ricordando le coordinate bancarie per effettuare le donazioni a cui il nostro gruppo ha partecipato autotassandosi.

Che ne pensate di questo progetto social?

COMMENTI