‘Gf Vip 3’, Giulia Salemi senza filtri nel suo nuovo libro: “Parlo delle mie sconfitte per aiutare chi si sente l’unico sfigato sulla terra”. E a proposito di Francesco Monte…

La bella italo-persiana si racconta a 360 gradi in ‘Agli uomini ho sempre preferito la cioccolata’, il libro in cui parla della sua vita, dai dolori dell’infanzia a quelli vissuti a causa dei ragazzi sbagliati

Martina 27 Maggio, 2020

Giulia Salemi

Giulia Salemi ha scelto di raccontare la sua sofferenza, il suo ottimismo e la sua voglia di rinascita nel suo primo libro Agli uomini ho sempre preferito il cioccolato. Un passo importante per l’ex concorrente del Grande Fratello Vip 3 che si è messa a nudo e per la prima volta ha parlato della sua infanzia, del rapporto con i genitori e di quello con gli uomini.

Raggiunta dal settimanale Chi, la bella influencer ha spiegato perché ha deciso di affrontare proprio in un libro che ha messo nella mani dei suoi numerosi fan argomenti che prima non aveva mai toccato:

Ho raggiunto la giusta consapevolezza per affrontare le mie ferite. Parlando di tutti questi nodi sospesi ho provato brividi e senso di vuoto, ma volevo incastrare tutti i pezzi della mia storia. E ricominciare.

Non ha avuto un’infanzia semplice l’ex gieffina, essere accettata dagli altri bambini non era infatti facile per lei che è di origini italo-persiane:

Non mi invitavano alle feste e, se distribuivo fra i banchi gli inviti per il mio compleanno, non tornavano mai indietro con la crocetta sul ‘sì’. Per questo ho cercato, con il tempo, di vedere la mia diversità come un elemento che mi rendesse speciale.

Anche in ambito sentimentale non si ritiene molto fortunata, ma non smette di cercare il principe azzurro:

Per affrontare un legame devi essere in pace con te stessa, altrimenti rischi di dipendere dal partner. Sogno di alzarmi con il sorriso e andare a letto con il sorriso, l’amore non deve essere sofferenza e nemmeno la ricerca del rapporto perfetto, per quello ci sono i film romantici. [..] Io amo le emozioni e mi butto a capofitto, sono una bomba pronta ad esplodere. A volte penso di essere la salvezza di una persona, mentre sono io quella da salvare. Ogni tanto mi chiedo perché non possa avere il mio ‘c’era una volta’ con il lieto fine, ma ho capito che non è colpa mia né degli altri, è che le persone si devono incastrare.

Giulia nel libro ha raccontato anche di quando un ragazzo 4 anni fa le diede uno schiaffo…

La prima volta che un uomo è violento con voi scappate, perché lo rifarà. Con me questo ragazzo si era presentato come un principe azzurro, la copertina era perfetta e allettante, ma poi con l’alcol si trasformava. Ecco, state lontane da uomini che hanno dipendenze. Spero che il coraggio che ho avuto nel raccontare spinga tante donne a scappare e denunciare.

L’influencer non ha ovviamente potuto non parlare anche di Francesco Monte pur non facendo mai il suo nome:

Non parlo di lui, ma parlo di me quando stavo con lui. Non ho mai voluto fare gossip su questa storia e non mi considero né vittima né carnefice, ma non potevo non parlarne dato che in questo libro non ho nascosto nulla della mia vita. Parlo delle mie sconfitte per aiutare chi si sente l’unico sfigato sulla terra e concludo tutto con un sorriso e una frase giocosa perché voglio lanciare un messaggio di speranza. [..] In generale parlo di storie finite male in cui non ero così speciale per l’uomo con cui stavo, ma, se non sono abbastanza per te, non significa che sia così per tutti.

Si è aperta su tutto Giulia, dal cyberbullismo ricevuto dopo la discussa sfilata alla Mostra del Cinema di Venezia del 2016 fino all’accettazione del proprio fisico, ma non ha parlato del tumore che ha combattuto da giovanissima:

Non ho ricordi di quell’operazione se non una cicatrice che porto sul seno e che si aggiunge a tutte le cicatrici che ho avuto nella vita. Ho accettato questo simbolo che mostra una sofferenza, mentre le cicatrici che porti dentro non si vedono.

E voi cosa ne pensate delle sue parole? Curiosi di leggere il suo primo libro?

COMMENTI