‘Gf Vip 4’, Barbara Alberti e le parole al veleno su Antonella Elia e Valeria Marini! E per quanto riguarda il cachet rivela che…

Luana 20 Marzo, 2020

Barbara Alberti

E’ passato più di mese da quando Barbara Alberti ha deciso di abbandonare la casa del Grande Fratello perché non in grado di sostenere la tensione emotiva del gioco e oggi, a distanza di un po di tempo, la scrittrice è tornata a parlare delle dinamiche del reality condotto da Alfonso Signorini e di alcuni concorrenti e in maniera particolare si è soffermata su due inquiline: Valeria Marini e Antonella Elia. In questi giorni a causa della situazione che sta vivendo l’Italia a seguito dell’emergenza del Coronavirus la Alberti – come il resto del Paese – è ‘reclusa’ in casa tra i suoi libri e i suoi affetti e intervistata dal settimanale Oggi ha raccontato dapprima come sta vivendo la situazione con queste parole: “Per me è una situazione abituale. Sto sempre in casa. Il problema è che con questa infezione senti tutti i sintomi del male“.

Dovendo restare rinchiusa a casa, ha immaginato inoltre chi potrebbe farle la peggiore compagnia e il suo pensiero è andato senza molte perplessità proprio verso la Elia e la Marini:

Sarebbe stato faticoso convivere con Antonella Elia, o con Valeria Marini. Antonella è insopportabile, ma non banale. Pensa di essere solo lei al mondo: non ha preso atto dell’esistenza degli altri se non per dominarli. Averla contro è un inferno. È un personaggio letterario. Non ci passerei del tempo, ma potrei sceglierla come protagonista di una novella. La Marini invece per me è un’aliena, è come se venisse da un altro pianeta. Credo che impazzirei ad averci a che fare, parla una lingua che non conosco.

Successivamente la scrittrice ha voluto fare chiarezza sul discorso cachet e ha spiegato che nel suo caso trattandosi di una rinuncia volontaria ha perso una parte del denaro pattuito:

Ricordiamoci che al Grande Fratello Vip c’è una porta che puoi aprire quando vuoi. Certo, aprirla costa. Se costa perché è una sconfitta? No, perché è una rinuncia, e poi perdi dei soldi. Si firma per un cachet. Lo prendi intero se arrivi alla fine, o se vieni buttato fuori dal pubblico. Se invece decidi di andartene volontariamente, la somma si riduce in proporzione alle settimane di permanenza. Quindi, volendo andarsene, si può cercare di essere votati dal pubblico.

E voi cosa ne pensate delle sue parole?

COMMENTI