Gf Vip 7, Eliana Michelazzo lancia un appello a Pamela Prati: “Dobbiamo ammetterlo: siamo state bugiarde e dovevamo fermarci, ma…”

L’ex agente della showgirl si è detta pronta a guardarla negli occhi e mostrarle le prove che dimostrano che sono state entrambe due vittime del caso Caltagirone

Giusy Ottobre 26, 2022

Dopo la partecipazione a Verissimo, dove ha raccontato la sua verità, Eliana Michelazzo ha rilasciato una lunga intervista sulle pagine di Chi. L’ex agente di Pamela Prati, attualmente al Gf Vip, ha lanciato anche un appello alla showgirl. Come ricordiamo, il conduttore ha mostrato qualche clip del suo intervento al salotto di Silvia Toffanin durante una puntata del reality show. La Prati ha chiesto a Eliana di mostrare le prove che anche lei è stata vittima del caso Marco Caltagirone.

Contattata dal settimanale diretto dallo stesso Alfonso Signorini, Eliana Michelazzo ha dato una sua opinione alla reazione di Pamela alla sua intervista:

Facciamo chiarezza. La Prati non è indagata per un semplice motivo: non è stata denunciata. Quindi il suo non essere indagata non è una notizia. Pamela non ha capito il senso della mia intervista a Verissimo. Credo provi ancora odio nei miei confronti. Ha chiesto le prove per capire se io sia vittima quanto lei. Sono pronta a incontrarla,  guardarla negli occhi, a mostrarle quante prove ho e poi, nel caso, ad abbracciarla. Siamo entrambe vittime dello stesso sistema.

Vittime di un gioco al massacro che non siamo riuscite a fermare in tempo. Dobbiamo ammetterlo: siamo state bugiarde e dovevamo fermarci. Ma non eravamo lucide. Ci vogliono anni e anni di cure per capire, con l’aiuto di uno psicologo, dove volevamo arrivare.

Riguardo a un colpevole di tutto ciò:

Vorrei evitare querele. Ma rispondo dicendo che chi ha architettato un sistema che ha colpito non solo la Prati, non solo me, ma anche altra gente dello spettacolo e non, è una sola parola.

Eliana Michelazzo ha confessato quando è stata l’ultima volta che ha visto l’ex star del Bagaglino:

Maggio del 2019. Mi ha bloccato ovunque e non ho più avuto modo di parlarle. Mi spiace. Se oggi mi vedesse dinanzi ai suoi occhi, ripensando a quanto di bello abbiamo vissuto – perché non c’è stato solo il caso Mark Caltagirone – se ricordasse i bei momenti, potremmo ritrovarci. Sia chiaro: se Pamela oggi è al Gf Vip è anche per “merito” di questo caos. Inutile negarlo.

Come dice Sonia Bruganelli: “C’era la lira quando si parlava della fama di Pamela Prati”. Non voglio essere cinica, ma oggi lei al Grande fratello Vip, oltre a fare il suo percorso personale, sta lavorando. E non va dimenticato. Se lei ha la fortuna di rinascere e raccontare la sua storia, io sono felice, ma non voglio passare per truffatrice. E in ogni caso mi dispiace per questa situazione. Sì, vorrei abbracciarla.

La reazione di Eliana Michelazzo quando ha saputo che Pamela sarebbe stata una dei Vipponi di questa nuova edizione del reality show:

Ero felice. Sono felice. Perché le seconde opportunità allora esistono. Spero un giorno di poter ripartire anche io con il sorriso e un po’ di serenità.

Se potesse ritornare indietro cosa non rifarebbe Eliana Michelazzo:

Non donerei più la mia fiducia e il mio cuore alle persone sbagliate. Un errore che ho pagato sulla mia pelle. Riavvolgendo il nastro legato al caso Mark Caltagirone, paradossalmente avevo il ruolo di manager di Pamela e ho provato a tutelarla fino a quando è stato possibile. Poi sapete tutti come è andata a finire. Però non scordate una cosa: io come Pamela Prati ho amato un uomo che non esisteva. Per ben nove anni: si chiamava Simone Coppi. Pamela si è liberata di Mark, io di Simone. E questi casi, con prove alla mano, hanno dietro sempre la stessa persona.

COMMENTI