Giulia D’Urso accusata di aver denunciato la “cena clandestina” dei calciatori dell’Inter: l’ex corteggiatrice in lacrime sui social (Video)

L’ex fidanzata di Giulio Raselli tra le lacrime smentisce la notizia pubblicata sui più importanti quotidiani nazionali

Franci Maggio 14, 2021

Giulia D'Urso accusata

Giulia D’Urso è stata accusata nelle ultime ore di aver denunciato la “cena clandestina” che sarebbe stata organizzata da alcuni calciatori. A parlarne, i più importanti quotidiani nazionali che raccontano dell’ex fidanzata di Giulio Raselli proprio come colei che è “sospettata di essere la «spia» che ha chiamato il 112 per segnalare la «cena clandestina» dei calciatori interisti Romelu Lukaku, Ivan Perisic, Ashley Young e Achraf Hakimi“, come ha riportato il Corriere della Sera.

Proprio tra le righe, infatti, si legge:

La chiamata che parlava di una festa in corso in un hotel nel centro di Milano in violazione alle norme anti Covid sarebbe partita proprio dall’interno del lussuoso albergo 4 stelle The square di via Albricci, vicino al Duomo. La segnalazione è arrivata poco prima dell’una mentre i calciatori, reduci dalla vittoria a San Siro con la Roma, erano a tavola per cena in una sala eventi riservata dal direttore della «terrazza» dell’hotel Fabrizio Consonni. Con loro altre 20 persone tra cui due calciatori del campionato svizzero e croato e, appunto, l’influencer D’Urso. […] È stato il direttore del ristorante Consonni a raccontare d’aver organizzato la serata per festeggiare il compleanno dell’attaccante belga. […] Quanto alla influencer D’Urso, sarebbe stato Hakimi ad invitarla alla cena. Ma perché la «soffiata» al 112? Il sospetto è che sia un banale (quanto maldestro) tentativo di avere visibilità.

La grande risonanza della notizia ha completamente destabilizzato l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne. Proprio Giulia, infatti, pochissimi istanti fa si è mostrata sul suo profilo Instagram in una valle di lacrime, smentendo di essere stata lei l’artefice della denuncia:

Mi dissocio assolutamente da tutte le falsità che stanno venendo fuori sul mio conto. E’ tutto ridicolo. Provvederò a difendermi nelle sedi opportune contro chi sta inventando tutte queste cose sul mio conto. […] Non ho mai chiamato per denunciare nessuna festa. Mi fa schifo pensare che vivo in un mondo in cui per una stron**ta inventata da non so chi, io possa venire massacrata in questo modo. E’ da stamattina che vengo massacrata da gente che mi augura la morte, che dice che sono un’infame e che per due follower ho fatto tutto questo casino. […] Sono pesanti queste cose. Ora sto andando a denunciare i giornalisti che hanno fatto il mio nome senza avere prove.

Anche il giornalista Gabriele Parpiglia ha espresso le proprie perplessità in merito all’accaduto: “Molto strano che giornalisti e quotidiani abbiano ricevuto la soffiata su chi fosse la fonte e abbiano pubblicato il nome di Giulia D’Urso con estrema facilità.“, ha scritto, “Le fonti nel nostro lavoro restano sempre anonime. Molto strano. Qualcosa non torna. Chi c’è dietro? Non si gioca con la vita delle persone. Mi dispiace per Giulia“.

Che ne pensate?

COMMENTI