Giulia Salemi rivela di aver contattato Marco Bellavia dopo quanto accaduto al Gf Vip 7. E sulla squalifica a Ginevra Lamborghini…

La Salemi ha anche lanciato una stoccata a Giovanni Ciacci e ha risposto circa la possibilità di fare l’opinionista nel reality

Linda Ottobre 13, 2022

Giulia Salemi è una delle protagoniste indiscusse dell’attuale edizione del Grande Fratello Vip. Ex concorrente di Cinecittà, Alfonso Signorini l’ha voluta fortemente nel ruolo di conduttrice social al suo fianco durante le dirette del game show.

La sua relazione con Pierpaolo Pretelli va a gonfie vele ed è sicura, sarà tutto un crescendo tra loro. Uno smacco a chi dubitava del loro amore, probabilmente a favore di copertina ai tempi del loro Gf. La Salemi ha di recente anche tenuto un discorso in Farsi, la lingua di sua madre, per sostenere le donne iraniane in questo delicatissimo momento storico. La sensibilità per Giulia è un pregio di pochi, come ha potuto appurare anche quest’anno in occasione del Marco Bellavia Gate. Si è spiegata meglio a Vanity Fair:

Ho pianto tutto il tempo. Il sistema è fatto di leoni: più sei stronzo e più hai successo. Voglio dimostrare che anche i più fragili possono farcela, anche se è una caratteristica che rende più attaccabili ed esposti. Dobbiamo proteggerci per far sì che il mondo non ci butti giù e non ci faccia del male.

Nonostante ciò, la Salemi ha riconosciuto la sensibilità in alcuni dei concorrenti di questa edizione:

Penso che Marco abbia dato un bellissimo messaggio, visto che la sua storia è servita per riflettere un po’ più a fondo sul tema della salute mentale. Purtroppo se una persona è buona e sensibile capita che venga derisa, bullizzata e presa per il culo, e questo è inaccettabile. È meglio vivere pochi giorni che lascino il segno che un percorso intero che non porta a niente, e per questo credo che Marco abbia fatto centro. Aveva bisogno di qualcuno che lo abbracciasse come hanno fatto Antonella, Luca e George.

Spiegando anche di aver sentito telefonicamente il diretto interessato:

Sì, ci tenevo a dargli il mio supporto. Sono contenta perché l’ho sentito bene, e aggiungo che sono molto contenta di come il Grande Fratello ha gestito il caso, Alfonso (Signorini, ndr) è stato bravissimo: alcune persone hanno pagato ma penso che sia giusto. Certo, mi dispiace per una ragazza come Ginevra, che avrebbe potuto fare un bel percorso. È una brava ragazza che ha parlato senza collegare il cervello: quando si è scusata ho sentito sincerità, e spero che questa luce accesa sulla salute mentale possa dare forza alle persone che hanno paura a chiedere aiuto.

Però vorrei dire un’altra cosa. Non penso che sia giusto quello che è accaduto sui social: le persone coinvolte – chi più, chi meno – hanno chiesto scusa e si sono pentite, quindi non è giusto che il Web faccia con loro quello che queste persone hanno fatto all’interno della Casa. È un cane che si morde la coda. È giusto perdonare, le gogne mediatiche fanno male.

E a proposito di Giovanni Ciacci, eliminato al televoto lampo, ha avuto qualcosa da dire. In passato Giovanni era stato poco carino nei suoi riguardi, visto che aveva detto che lei, Tommaso Zorzi e Giulia De Lellis sarebbero state delle meteore. In questo momento si è sentita costretta a mettere i rancori da parte. “Sarebbe come sparare sulla croce rossa“:

Sono una persona che perdona: andare contro Giovanni adesso sarebbe sparare sulla croce rossa: sarebbe troppo facile attaccarlo in puntata o fare delle battute, non ne vale la pena. Vado oltre: penso che si sia qualificato da solo. Ha preso 3 esempi di persone non certo scomparse: io, Tommy e la De Lellis siamo forse quelli che lavorano di più. E poi penso che vedermi in studio, in prima serata, alla mia postazione mentre lui è seduto tra gli eliminati sia già una risposta.

E a proposito di una possibile posizione da opinionista in futuro:

Apro le porte a tutto. Il mio sogno è diventare una conduttrice, ma se dovesse arrivare una proposta di questo tipo mi lusingherebbe molto, vorrebbe dire che ho seminato bene. Spererei solo di essere all’altezza.

COMMENTI