‘Grande Fratello 16’: l’opinione di Chia sulla quarta puntata

Chia 30 Aprile, 2019

Grande Fratello 16

Siamo tutti d’accordo che quella del Grande Fratello 16 andata in onda ieri sera su Canale 5 sia stata la puntata più succulenta, più incalzante e più CLAMOROSAMENTE trash dell’intera stagione televisiva (ma che dico dell’intera stagione, degli ultimi due o tre anni almeno!), ve?

L’ingresso di Guendalina Canessa che si è scannata con Francesca De Andrè, l’eliminazione di Alberico Lemme, Gianmarco Onestini messo in mezzo tra Ivana Icardi e il fidanzato Luis Fabian Galesio, il bacio tra Kikò Nalli e Ambra Lombardo, il cazziatone per Daniele Dal Moro, la lettera della madre biologica di Serena Rutelli, il collegamento in diretta con Jessica Mazzoli post operazione, il triangolo tra Mila Suarez, Gennaro Lillio ed Erica Piamonte, lo scontro tra Guendalina Tavassi e Cristian Imparato che poi ha abbracciato il suo papà e – per concludere in bellezza – il limone tra Barbara D’Urso e Cristiano Malgioglio.

Praticamente ci sono stati più argomenti ieri sera che in tutta l’ultima edizione de L’Isola dei Famosi, roba che bramavamo le pubblicità pur di riprendere fiato tra una poracciata e l’altra. Mai vista una cosa del genere, giuro.

Partirei dalle Guendaline che, vi dirò, nella Casa avrei lasciato tutte e due. Coi travasi di bile che hanno provocato ieri sera in soli dieci minuti di chiacchiere, se lo sarebbero meritato entrambe. E l’idea di obbligare alla convivenza gente che notoriamente non si sopporta manco vista in cartolina la trovo sufficientemente sadica perché divenga un must dei reality.

Pensate cosa sarebbe successo se avessimo lasciato Serena Grandi nella stessa Casa di Corinne Clery (prima che si riappacificassero sedute sulle poltrone relax, dico), o se avessimo spedito Rudy Zerbi in Honduras con Luca Vismara (poi l’avremmo anche potuto lasciare là, lui, già che c’eravamo, e ci saremmo pure risparmiati le fregnacce che ci sta regalando ogni settimana al serale di Amici 18). Rifletteteci su, autori, che qua altro che “22% senza i Rodriguez“, manco la Nazionale di Calcio reggerebbe botta a tanto trash.

L’incontro tra Imparato e il padre è stato un momento toccante, un bel messaggio di accettazione che avrebbe meritato spazio ben prima della mezzanotte, ma Cristian lo trovo francamente tremendo. Se già non m’era piaciuto durante i primi giorni in Casa, quando trascorreva il tempo a mettere in difficoltà Michael Terlizzi scavando nei meandri della sua sessualità che manco il professor Morelli, più passano le settimane e meno mi convince.

Facile, ieri sera, sbroccare andando a 2 centimetri dalla Tavassi e sbraitandole in faccia le peggio cose per poi lamentarsi se lei chiama in causa la violenza sulle donne, quando è il primo che appena sente tirare aria di presunta omofobia la sfrutta a suo vantaggio per attirare consensi. Madre santa, quanto je piace far la vittima a questo, oh!

E ringraziasse che la Tavassi sarà sicuramente trash ma quanto meno è dotata di incontestabile autoironia, che se l’avesse detto ad un’altra che “grazie a lui ora può fare due spicci” chissà dove lo avrebbe spedito, a quest’ora. E giustamente, pure.

Peggio di lui, là dentro, solo Daniele, che inspiegabilmente è stato eletto – insieme ad Enrico Contarin – il preferito della Casa. Ma preferito de che, esattamente? Che io mi sto ancora a chiedere chi ha avuto il coraggio di salvarlo al televoto di questa settimana. Un tizio che si crede un gran figo ma che in realtà è completamente privo di fascino (nonostante quasi se lo contendano, là dentro) e dotato di sufficiente cafonaggine da chiamare la gente ‘checca‘ con la stessa leggerezza con cui io potrei definire lui ignorante.

Mi spiace solo per Martina Nasoni che si è presa una cotta per lui così assurda da non riuscire ad uscirne nemmeno quando gli rvm le sbattono in faccia la cruda realtà. E lo so che le scoccia sentirselo dire, ma è proprio in momenti come questo che dimostra tutto il suo essere ancora piccolina. Perché una persona sana di mente, di fronte ad un filmato carino (ma manco troppo) sul possibile flirt nascente seguito da un altro dove l’interessato stesso smentisce di essere chissà quanto coinvolto (e tutti gli amichetti suoi sottolineano gli sguardi d’insofferenza che lui lancia quando lei gli si butta addosso) la capisce l’antifona. Lei no, lei si lamenta col Gf perché “potevano fermarsi al primo rvm“. Irrecuperabile.

E per un Gennaro che si atteggia a signore ma alla fine fa più danno sottolineando – con un immancabile retrogusto maschilista – di “aver tutelato Mila scegliendo di non spifferare cosa han combinato sotto le coperte perché altrimenti chissà cosa avrebbero pensato di LEI” (di lui no, giustamente, la facilotta è sempre la donna), per fortuna c’è anche un Gianmarco Onestini che ci ridona fiducia nel genere maschile.

Che la fedeltà di Ivana Icardi stesse visibilmente tentennando, nonostante si dichiarasse felicemente fidanzata, era sotto gli occhi di tutti, ma lui è stato un signore a non approfittarne pur di far parlare di sé in puntata. Anzi, ieri era anche in imbarazzo quando è stato messo in mezzo al triangolo, ed è stato quasi tenero a dire a Luis che si era fatto mille problemi anche solo nell’abbracciarla, pensando a lui. Ma non era certo Onestini a doversi ricordare dell’esistenza di un fidanzato, ecco.

A Ivana è andata di lusso ad essere stata eliminata ieri, ve lo dico io, che con qualche giorno in più là dentro chissà che succedeva. Tanto carina, per carità, ma alla fine si parlava di lei giusto in relazione a Wanda Nara, quindi va bene una, va bene due, ma alla terza direi che quello che poteva dare l’aveva già dato. E ci siamo pure fermati in tempo prima che desse altro, diciamo.

E se della dipartita di Lemme non me n’è fregata una mazza (pure troppo è rimasto, visto il calibro – tremendo – del personaggio), ho provato un sacco di tenerezza per Serena Rutelli a cui Barbarella ha letto la lettera scritta dalla sua madre biologica che l’aveva abbandonata insieme alla sorella quando erano solo delle bambine. Se a primo acchito, sentendo le parole “sono una clochard“, mi si era stretto il cuore, poi non ho potuto biasimare la reazione fredda e distaccata della gieffina, sia perché solo lei sa cos’ha passato in questi anni, sia perché questi genitori che si ricordano dei figli solo quando se li ritrovano in tv ci hanno rotto le scatole.

Nonostante Serena sia tanto caruccia, però, devo ancora spiegarmi come abbiamo potuto tenerci lei, nella Casa (dove oggettivamente manco ci si accorge che esista), e perderci Ambra Lombardo. Avevamo la BIG SHIP DELL’ANNO tra le mani, e ce la siamo giocata per SerenaWho, incredibile.

Io già ero in modalità vomitiamo cuori quando lei a Domenica Live ha ammesso di essere in grande confusione rispetto alla sua relazione con tale Marco (che frequentava da sole due settimane prima dell’ingresso nel reality, va detto) perché dal giorno della sua eliminazione non ha fatto altro che pensare a Kikò. Il livello di cuoriciosità è diventato Pro nel momento in cui Nalli, nel vedere l’rvm tratto da Domenica Live, si è messo a saltellare come un quindicenne nonostante fosse freezzato. Ma quando lei è entrata nella Casa e – dopo aver provato visibilmente a trattenersi – gli ha stampato un limone clamoroso nello stupore generale, sulla mia faccia sono apparse le stesse espressioni che aveva la D’Urso nel riquadro.

Ma chissenefrega di cosa fa sotto le coperte Gennaro con Mila, ma sticazzi di Martina che sbrocca per Daniele nella Panic Room, ma spedite subbbbito Ambra nel B&B! Ma cosa aspettate? Ma dov’è Loredana Bertè quando serve? Sminchiamo anche il regolamento del Gf 16, diamo una tutina rossa alla Lombardo, facciamola sfidare con Mameli o quel che volete voi, basta che non ci fare perdere la ship più clamorosa dell’edizione così!

E comunque sti televoti in positivo che spuntano casualmente quando c’è qualcuno da tutelare ci hanno stancato, sapevatelo. E se lunedì prossimo non esce uno tra quella pesantona di Mila e quel grezzo di Daniele guai.

COMMENTI