Grande Fratello Vip 6: l’opinione di Isa sulla trentunesima puntata

Isa Gennaio 4, 2022

Nell’ultima settimana mi sono presa una vacanza, ho volutamente silenziato tutte le notizie relative ai reality trash che mi accompagnano ogni giorno da 16 anni a questa parte e di conseguenza ieri ho provato il brivido di guardare la puntata del Grande Fratello Vip come la maggioranza dei telespettatori che si limitano a seguire le dirette serali, ignorando del tutto le vicende che avvengono in settimana e facendosele raccontare dalle clip.

Intanto io super shocked per il fatto che nel giro di sette giorni, e per giunta sotto le feste in cui dovremmo essere tutti più buoni LOL, questi si siano scannati del tutto e si siano create della fazioni nette, separate e in super attrito tra di loro.

Forse, finalmente, il reality vero è iniziato e questo non può che rendermi estremamente felice, anche perché se dobbiamo pupparci il mappazzone fino al 14 marzo è bene che quantomeno ‘sta gente impari a intrattenerci come si deve, e direi che ieri ci sono riusciti egregiamente se consideriamo che la puntata è terminata all’una e mezza del mattino (sempre più tardi, da qui a marzo l’ultima nomination la farà Cesara Buonamici dal Tg 5) ed io ho iniziato a bestemmiare solo intorno all’una perché fino a quel momento tutto sommato mi ero divertita.

Se c’è una cosa, però, che non è assolutamente cambiata nel corso di questa settimana e che, anzi, diventa sempre più marcata e sempre più insopportabile, è l’aura di perenne protezione nei confronti di Katia Ricciarelli che tra l’altro, non venendo MAI arginata e non venendo MAI richiamata, alza sempre di più l’asticella delle schifezze che dice perché tanto è certa di muoversi in un clima di totale impunità.

Katia si è tutta agitata e si è detta pronta a pagare in eventuali querele per aver dato delle ‘carogne’ alle Selassié, ma nessuno le ha fatto presente che quella probabilmente è stata una delle sue uscite più innocue, perché se dall’inizio del programma dovessimo fare l’elenco di tutte le frasi omofobe o offensive verso altre donne che sono uscite dalla sua bocca, nemmeno il suo cospicuo patrimonio basterebbe a pagare i potenziali risarcimenti.

Io all’inizio ci ho pure provato a darle il beneficio della buona fede, ho provato a valutare che è una donna anziana, con un retaggio culturale diverso, che non si rende conto dell’impatto di un certo tipo di linguaggio e bla bla bla, ma al milionesimo insulto becero che ti esce dalla bocca non ci sono più attenuanti che tengano, e sinceramente ho trovato PENOSE oltre ogni misura le insinuazioni fatte ieri su Miriana Trevisan tra l’altro mettendo in mezzo, in maniera assolutamente gratuita e insensata, il suo ruolo di madre.

Tu saresti una madre?“, ha detto la Ricciarelli a Miriana. Cioè, dico, ma scherziamo? Ma siamo folli? Ma è una cosa ammissibile? Ed è ammissibile che NESSUNO, né i conduttori e nemmeno le opinioniste, dicano MEZZA PAROLA per rimettere al suo posto Katia e stigmatizzare una insinuazione così grave, così bassa, così vile?

Non solo Signorini non ha speso mezza parola per ridimensionare la Ricciarelli ma addirittura, come ormai avviene SEMPRE quando si tratta di lei, ha subito cercato di giustificarla dicendo “dai, ma non credo proprio che Katia volesse dire che non sei una brava madre“, generando lo sbotto (che mi ha fatta alzare sul divano per fare la ola) di Miriana che ha ribattuto “No, figuriamoci, Katia non dice mai cose cattive“.

grande fratello

Guardate, a me Miriana non è piaciuta in mille occasioni, l’ho criticata, e se riterrò opportuno criticarla ancora lo farò tranquillamente, ricordo benissimo, ad esempio, come nell’affaire tra la Sorge e Belli se la prendesse praticamente solo con lei senza considerare che quello che diceva di essere sposato è lui, e dimostrando quindi un approccio tristemente maschilista, MA questo non cambia la gravità di insulti e insinuazioni che ha dovuto subire ieri sera.

Giudizi sulla sua figura di madre, insinuazioni più o meno esplicite sull’essere una donna facile e, dulcis in fundo, pure Giacomo Urtis che insinua che abbia avuto una relazione praticamente solo per soldi. Per me siamo OLTRE, decisamente OLTRE.

Perché suo figlio non deve essere tirato in mezzo DA ESTRANEI per giudicare il suo comportamento in un programmino trash (e sì, invece lei può farlo perché è suo figlio e lei è l’unica a poterne parlare), perché è deprimente vedere come siano quasi sempre le donne a dare delle facili alle altre donne, e perché qualunque cosa abbia fatto Miriana prima di varcare la porta del Grande Fratello Vip non è affare che ci riguarda e che dovrebbe essere oggetto di discussione. Che poi, per inciso, mi fa anche ridere che certa gente faccia tutta la stupita e l’indignata di fronte a certi ipotetici gossip, come se non venissero TUTTI da un ambiente super lercio in cui queste cose sono all’ordine del giorno e probabilmente loro ne hanno fatte di uguali se non di peggiori. Eddai, su.

Tutti puri, tutti santi, la Ricciarelli che dice che Miriana dovrebbe preoccuparsi di quello che vede il figlio, dopo che lei ci ha raccontato cento volte della sua relazione con un uomo sposato, ma davvero facciamo? Tutti usciti dal monastero, casti, puri e senza peccato, quando si tratta di giudicare gli altri, mai una volta che si guardassero con sincerità allo specchio.

Tra l’altro sottolineo pure l’assurda (e quasi esilarante, se non fosse così sgradevole) incoerenza della Ricciarelli che ha voluto difendere la Nazzaro dopo il post di Clarissa Selassié perché conteneva “accuse troppo gravi” e letteralmente dopo CINQUE SECONDI stava lì a dire che Miriana è la tenutaria del casino e a definire Lulùprincipessa dalle gambe aperte“. Beh, sì, effettivamente le parole di Clarissa erano gravi, le tue, invece, sono delle carezze.

grande fratello

E vogliamo parlare di quanto abbiano fracassato la m*nchia queste immunità? Katia e Manila immuni DA MESI, DA MESI. Ma che cavolo di gioco è, scusate? Una partita a calcio in cui una delle due porte è sigillata ed è impossibile fargli gol. E menomale che il pubblico è sovrano, eh sì.

Che poi, come detto più volte, io le immunità per salvaguardare lo show le capisco, se Alex Belli fosse rimasto in Casa avrei accettato serenamente che lo rendessero immune perché è pur sempre tv e uno che ti garantisce quintalate di trash te lo preservi, ci sta, ma Katia non è trash, non fa sorridere, non porta nulla se non sgradevolezza gratuita, e anche Manila ha avuto bisogno che arrivasse una Selassié da fuori per risvegliarsi dieci minuti dal torpore e ricordarsi che sta partecipando al Grande Fratello e non ad un reality sui turni di cucina e lavaggio cessi.

Per il resto:

– ma la tristezza del dialogo tra Alessandro Basciano e Gianmaria Antinolfi in cui si parlava di donne come di pezzi da macelleria? “Ma dai, sono discorsi da uomini“. EH NO, BELLI, sono i discorsi dai poveracci che siete, PUNTO. E, per inciso, magari siete abituati a standard molto alti di bellezza, ma fidatevi che chiunque abbia standard MINIMI di neuroni a due che parlano così non gliela darebbe nemmeno sotto tortura. E mi dispiace in particolare per Gianmaria perché come concorrente ultimamente mi piaceva molto, in generale lo apprezzo più di altri, ma quel dialogo da pisellini col righello in mano gli ha fatto perdere una caterva di punti che non so se riuscirà a riconquistare ai miei occhi.

grande fratello

In tutto questo, comunque, sottolineo il comportamento desolante di Sophie Codegoni che dopo essere stata definita bella solo in rapporto alla Casa, quando fuori c’è molto di meglio, stanotte ha comunque dormito tranquilla e serena con Alessandro quando io al posto suo avrei richiesto una ordinanza restrittiva per tenerlo a distanza. E sempre per quel discorso che mai come quest’anno le donne sono nemiche delle altre donne, dopo le clip in cui Basciano si strusciava platealmente con Soleil, la Codegoni invece di fanc*lizzare con fischio annesso il tentatore, si è preoccupata di sottolineare come fosse la Sorge a provocare. Eccccerto, è sempre colpa della donna cattiva, non del povero uomo che subisce inerme le molestie.

– il confronto tra Alex e Basciano è stata la cosa più meravigliosamente cringe vista dai tempi di Esmeralda, e certe perle, mi spiace dirlo, ce le regala solo Alessandro Gabelli.

Orecchiette, american smile, il gioco delle tre carte“… questa è trash musica per le mie orecchie! E sapete perché è divertente e perché è trash? Perché ad Alex NON FREGA UNA MAZZA di nessuno, lui gioca, recita, la prende sul ridere, tanto che due secondi dopo è pronto a stringerti la mano perché di fatto della tua esistenza su questa terra a lui non frega nulla, a lui importa solo portarsi a casa la scena. Ahhhh quanto mi manca, quanto mi manca!

Che poi non so se avete colto, ma Alfy ci ha praticamente spoilerato la seconda stagione di Belliful quando ha chiesto ad Alex se Delia Duran potrebbe mai cedere al fascino di Basciano… in pratica Delia prossimamente entrerà come concorrente e inciucerà con Alessandro, questa è la sceneggiatura e, vi dirò, non mi spiace affatto. Il Belli furioso è uno dei più divertenti, a mio parere.

– curioso come lo scazzo di Signorini stanco della maleducazione dei concorrenti sia arrivato GUARDA CASO dopo aver sentito una parolaccia da Lulù. La Selassié si lascia scappare un “porca tr*ia” e ad Alfonso saltano le coronarie, però mentre una ultrasettantenne dava della cattiva madre ad un’altra signora tutti zitti e muti. Mi dispiace, Lulù, non sei abbastanza famosa e non sei sufficientemente amica del conduttore da poter dire due porc*ni in libertà, i tuoi sono gravi, facciamo un richiamo, subito, la ghigliottina, la ghigliottina!

Tra i nominati, manco a dirvelo, io salvo Carmencita perché sì, e tra l’altro sarei curiosa di scoprire cosa accadrebbe se Soleil per la prima volta in un televoto del genere non risultasse la preferita. Sarebbe bello scompigliare le carte e veder saltare gli equilibri. Sarebbe bello, poi però ricordo da chi è composto il pubblico televotante e perdo ogni speranza.

COMMENTI