Grande Fratello Vip 7: l’opinione di Isa sulla sesta puntata

Isa Ottobre 7, 2022

La sensazione predominante dopo la puntata del Grande Fratello Vip di ieri sera è che quanto di buono si era riuscito sorprendentemente a fare lunedì scorso, nonostante i fatti fossero caldi e nonostante ci fosse un’altissima animosità da parte del pubblico, sia stato totalmente svuotato di significato e quasi banalizzato con la puntata di ieri.

Per carità, lungi da me dire che si dovesse continuare a fustigare ancora chi ha sbagliato e lungi da me anche giustificare la spropositata me*da social, con tanto di minacce di morte da parte dei troll frustrati del web, che sta investendo gran parte dei concorrenti, ma dal non voler infierire al finire per inneggiare a chi si è reso protagonista di frasi e comportamenti PESSIMI, beh, ce ne passa.

Mentre ancora cerco di capire perché Giovanni Ciacci non sia stato direttamente squalificato (insieme quantomeno a Gegia), mi chiedo anche per quale motivo sia stata introdotta la novità che gli squalificati non solo tornino in studio ma, addirittura, siano protagonisti di sorprese in Casa con tanto di scenette lacrimose dopo due, attenzione ben due, settimane di conoscenza.

Ecco, se dopo 3 giorni dall’accaduto, se dopo 3 giorni dalla puntata in cui è stata sottolineata la gravità di ciò che è andato in onda, se dopo 3 giorni dalla ‘pagina nera’ e dai toni solenni e indignati, stiamo a già a organizzare le sorpresine, ma che significato può mai avere tutto ciò che è stato detto lunedì? Paradossalmente, a questo punto, sarebbe stato coerente far finta di nulla anche lunedì scorso, perché se dopo tre giorni è già tutto finito, allora quanto è successo a Marco Bellavia è stato banalizzato due volte, strumentalizzato mille volte, reso inutile, mortificato.

Vedere i Vipponi in lacrime per Ginevra Lamborghini mi ha proprio disturbata, e non per Ginevra (che alla fine resta l’unica che abbia ricevuto il giusto provvedimento mentre gli altri l’hanno fatta totalmente franca), ma perché quelle sono LE STESSE persone che passavano avanti quando Bellavia era a terra che piangeva, le stesse persone che lo invitavano a farsi curare e gli chiedevano di non rivolgergli la parola, le stesse persone che hanno mostrato il loro vero animo prima di essere richiamate all’ordine.

Ma chi può mai credere alle loro lacrime adesso? Non io, sicuramente.

Disturbante, tutto profondamente disturbante.

Disturbante che un Denis Dosio per una bestemmia manco chiara e sussurrata alle 3 del mattino sia stato bandito da Roma e provincia, mentre Lamborghini e Ciacci vengono trattati quasi come superospiti, disturbante vedere tutto ridotto a puro show televisivo. Ha ragione Alfonso Signorini quando dice che anche un programma popolare e sostanzialmente trash può mandare messaggi belli, ha ragione quando dice che una pagina brutta come quella scritta intorno a Marco possa essere anche trasformata in un’occasione e in una pagina bella, ma non è questo il caso. Con la puntata di ieri quella pagina è stata semplicemente strappata, ridotta in cenere.

E la cosa che più mi spiace è che Marco (grazie al quale la puntata di lunedì è volata negli ascolti) verrà sfruttato ancora, verrà utilizzato per mettere l’ennesima toppa, per cercare di completare la trasformazione di un fatto grave nel più classico dei ‘tarallucci e vino‘.

Se vogliamo cogliere l’occasione di educare sulla salute mentale, beh, potremmo iniziare col dire che una persona che non sta bene e non è centrata (parole di Marco) non guarisce in due settimane, e di conseguenza se e quando si presterà ai blocchi programmati dal reality lo farà sempre in una condizione di non totale benessere. E una persona che non sta ancora bene andrebbe lasciata in pace.

Può anche decidere di non andarci“, ho letto da qualcuno sui social e, che dire, adoro la beata ingenuità di queste persone. Vorrei vivere anche io nel loro mondo con le fatine, gli elfetti e il libero arbitrio non condizionato da miliardi di fattori, economici e lavorativi.

Per il resto:

Sara Mafuso totalmente a caso ci ha regalato il miglior blocco trash della serata litigando con tutti e facendosi cacciare dallo studio da Alfonso. Ora, sinceramente, mi sono fatta due risate perché è stato un poracciume totalmente inatteso, ma se vogliamo analizzare nel dettaglio hanno fatto tutti una ricca figura demmer*a: figuraccia di Sara che ha PALESEMENTE strumentalizzato una situazione che dai video parla chiara (immagino che la Manfuso sia stata informata delle polemiche intorno al ridacchiare suo e di Ciacci sul mettere in scena la violenza sessuale, e abbia voluto giocare d’anticipo e pararsi il ciapet) e figuraccia di Alfonso che si mette a sindacare su quali debbano essere le modalità giuste in cui una eventuale vittima di violenza dovrebbe reagire a delle frasi fuoriluogo sull’argomento. E, ovviamente, figuraccia anche di Ciacci anche solo per aver aperto bocca.

Gegia, che durante le nomination si arrabbia perché gli altri le fanno notare l’atteggiamento pessimo avuto con Marco e replica con “Ma io che ho fatto alla fine a Marco, non gli ho fatto niente!“, dimostra ancora una volta perché non espellerla sia stata una GRANDE occasione mancata, dimostra che lei MANCO PER FINTA riesce a mostrare pentimento, dimostra che è inutile riempirsi la bocca di paroloni e fare facce contrite se poi non si ha nemmeno il buongusto di espellere chi continua quotidianamente a minimizzare l’accaduto e a dimostrare di non aver capito manco vagamente di aver sbagliato.

Detto questo, comunque, mi fa anche un po’ ridere chi ORA la nomina per gli atteggiamenti avuti con Marco, ma MENTRE li aveva, lì, in tempo reale, non le ha mai detto nulla. Si sono tutti svegliati dopo la cazziata di lunedì, povere stelline (fuori dal discorso ovviamente la Fiordelisi che era l’unica a richiamarla anche mentre Marco era in Casa).

Edoardo Donnamaria sulla carta era uno dei concorrenti che più mi incuriosiva, lo trovo un ragazzo carino e per il poco che avevo visto sui social mi sembrava anche simpatico però, ecco, al momento l’unica cosa che mi viene in mente se penso a lui sono le erezioni e gli strusciamenti con chicchessia. Io i video suoi con Antonella Fiordelisi li ho visti, e, vi dirò, ci sono anche alcuni momenti che sembrano molto carini se visti singolarmente, peccato che il quadro vada guardato nel suo insieme ed Edoardo tra il flirtare con Giaele De Donà, appoggiarlo a Elenoire Ferruzzi e illudere palesemente Alberto De Pisis, al momento sembri più interessato a espletare le sue necessità sessuali o a ricavare qualche clip, o entrambe le cose.

Troppo presto per dare sentenze definitive, è chiaro, magari Donnamaria si innamorerà davvero, al momento, però, lo guardo con lo stesso sospetto con cui ho guardato le SUPER SPONTANEE scuse dei Vipponi per gli atteggiamenti da bulletti di quartiere.

George Ciupilan non lo conoscevo, non ho seguito Il Collegio e ho sentito per la prima volta il suo nome, e visto per la prima volta la sua faccia al Gf Vip.

Mi era stato detto fosse pessimo, un ragazzino montato che dice cose bruttissime, un caso disperato, praticamente, e invece, boh, sarà che è cresciuto e maturato, sarà che in certi programmi si recita un po’ una parte mentre in un reality h24 a un certo punto viene fuori il vero essere di una persona, ma a me lui per il momento fa un sacco di tenerezza, mi sembra proprio un ragazzino molto chiuso e probabilmente un po’ insicuro, ma anche uno dei pochi genuini, uno dei pochi, tra l’altro, che ha mostrato umanità quando c’era bisogno di mostrarla.

Tra Ciacci che ieri cercava di giustificare il comportamento avuto con Bellavia dicendo che “non avevo i mezzi per capirlo e aiutarlo” e Gegia che dava la colpa al caldo sentito in Casa (…), Ciupilan (e con lui Antonella e Luca Salatino) ha dimostrato che l’umanità non richiede mezzi speciali e si può avere anche ad alte temperature. La sua sorpresa, e il suo pianto genuino, in cui mi sembrava ancora più piccolo dell’età che ha, sono stati una carezza.

In genere odio i momenti cuore nei reality, ma dopo tutto lo schifo di queste settimane ce n’era bisogno, e c’era bisogno che ne fosse protagonista una persona che, fino ad ora, si è mostrata pulita.

– in nomination c’è praticamente mezza casa ma io sono N E R A perché sostanzialmente, essendo tenuta a seguire il programma, per trovare uno stimolo ad andare avanti ho come unico obiettivo quello di eliminare 3/4 di cast e questi televoti per il preferito mi infastidiscono oltre ogni misura. Voterò Antonella. Voterò Antonella perché lei in nomination manderà Gegia e Gegia doveva essere squalificata lunedì e uscire a braccetto con Ginevra e Ciacci. Tocca farci giustizia da soli, qui.

Nota finale: ma che santi ha in paradiso Charlie Gnocchi? Non fa ridere, inanella uscite infelici una appresso all’altra ma non viene mai manco menzionato tra quelli che hanno sbagliato. E Wilma Goich? Anche lei tra quelle peggiori nei confronti di Marco, manco menzionata lunedì, tappa i microfoni per accordarsi sulle nomination e ieri già protagonista del momento toccante come se nulla fosse accaduto. Mah.

A quanto pare abbiamo chiaramente capito a chi, quest’anno, spetti il ‘trattamento Ricciarelli‘. Come al solito figli e figliastri, come al solito tutto buttato in caciara. Peccato.

COMMENTI