Iconize aggredito per strada dai bulli: ecco cosa è successo (Video)

Emanuela 12 Maggio, 2020

Iconize - Marco Ferrero

Marco Ferrero, meglio conosciuto nel mondo del web con lo pseudonimo Iconize, è stato vittima di una spiacevole esperienza. Il ragazzo poche ore fa ha infatti raccontato tramite il suo profilo Instagram di esser stato protagonista di attacchi verbali e fisici da parte di un gruppo di ragazzi solo per il suo orientamento sessuale. Sono quindi le stories e un IGTV ad approfondire nel dettaglio il racconto, mostrando anche il volto tumefatto dell’influencer.

Volevo innanzitutto farvi sapere che io sto bene, non sto male. Sono qui, sono a casa mia con Giorgio, c’è mia mamma che mi ha tranquillizzato. Io fisicamente sto bene, se non rispondo a voi amici che mi state chiamando, vi richiamo… oggi voglio stare un po’ tranquillo, offline. Ma comunque grazie a tutti per il sostegno. Vi mando un bacione.

Con queste parole Iconize ha cercato di tranquillizzare fan e amici dopo aver descritto di esser stato bullizzato:

Ciao ragazzi, ho pensato molto se fare questo video o meno, ma poi ho detto “Meglio far sapere alle persone quel che succede in giro” visto che posso comunicare, ho in mano un potere di comunicazione che non molti hanno e posso dire le cose come stanno e magari riallacciarmi alla tematica del bullismo. Ieri sera sono uscito con il mio cane a fare una passeggiata, e tre ragazzi mi hanno fermato per chiedermi una sigaretta. Io la sigaretta non ce l’avevo e quindi appunto ho detto di no. Uno di loro mi ha urlato ‘Fro**o!’. Io ho risposto, perché non ho timori o paure, io sono felicissimo di essere chi sono e dove sono arrivato. Uno si è girato e mi ha tirato un pugno. Io li sono rimasto un po sotto shock, loro sono scappati e io sono salito a casa, ho chiamato mia mamma, poi mi sono messo a dormire. E oggi mi sono svegliato con la mente fresca e ho detto: “io ora voglio dire questa cosa assolutamente“. Questo è bullismo puro. Perché si viene bullizzati? A volte nasce perché hai gli occhiali, l’apparecchio, dei chili di troppo, sei gay, sei lesbica. Cerchiamo tutti quanti la libertà e poi ci sono questi pregiudizi inutili. Voi sapete che vergogna si prova ad essere bullizzati? Sapete che le persone bullizzate pensano di avere qualcosa di sbagliato solo perché qualcuno li insulta? A voi sembra una cosa corretta, visto che siamo tutti alla ricerca della libertà e poi voi non la date ad alcune persone? Solo perché sono diverse? Magari anche migliori di altri, perché se una persona è creativa non vuol dire solo perché è gay, magari fa più successo di molte altre persone.  Scusate se son stato un po’ prolisso in tutto ciò, per dire che nella vita è meglio dare una mano a qualcuno, essere amico o spendere una parola bella per qualcuno piuttosto che offendere o dare un pugno in faccia.

E voi cosa ne pensate del racconto di Iconize?

COMMENTI

TAGS