Il ritratto: Karina Cascella

Chia 8 Agosto, 2011

Karina Cascella

Karina Cascella

Karina Cascella è nata il 22 gennaio del 1980 ad Aversa, in provincia di Caserta. E’ diplomata in ragioneria. Ha due sorelle, la maggiore di nome Daniela, che ha due figlie, e la minore di nome Sunny a cui è molto legata. Proprio Sunny durante il reality La Talpa ha spiegato di avere alle spalle una situazione familiare molto particolare: il papà, Enrico, era un cantante napoletano abbastanza conosciuto che tornava a casa tutte le notti alle 4 o alle 5 del mattino, spesso dopo aver bevuto un bicchiere di troppo. Spesso le ragazze venivano svegliate dalle urla dei genitori che litigavano e questo ha inciso molto sulla loro salute psicologica. Il papà è morto all’età di 51 anni e, dopo soli due anni, anche la madre è venuta a  mancare.

All’età di 15 anni ha conosciuto Emanuele Archimio, ragazzo in cui ha trovato l’amore e il calore di una vera e propria famiglia. I due si innamorano e si trasferiscono a Padova, dove Karina comincia a lavorare come centralinista.

Attratta dal mondo della televisione, decide di fare il provino per il reality Grande Fratello, ma non viene scelta. Nel 2005 partecipa al reality show ideato e condotto da Maria De Filippi, Vero Amore, in onda su Canale 5. Proprio in quest’occasione, Karina ed Emanuele decidono di mettersi in gioco e di verificare se il loro è un “vero amore”. Dopo dieci anni di fidanzamento, Emanuele decide di fare la classica proposta di matrimonio alla Cascella.

Nel programma, però, Karina conosce Salvatore e Cristiano Angelucci, con cui nasce subito una forte amicizia. La ragazza si trasferisce a Milano e spesso resta a dormire a casa degli amici. La storia tra Karina ed Emanuele finisce dopo undici anni d’amore. A raccontare le motivazioni è stato proprio il napoletano, nel 2008, sul giornale Di Più:

“Conosco benissimo Karina, ha sempre amato essere al centro dell’attenzione, ha sempre cercato di prendersi quello che voleva, ha sempre voluto diventare popolare. So che, pur avendo delle fragilità per via di una situazione familiare complicata, sa essere molto decisa e determinata. So che dovevamo sposarci, ma lei, per inseguire il suo sogno in televisione, mi ha lasciato dopo undici anni. Mi ha fatto tanto soffrire. Da ragazzina mi strappò a sua sorella maggiore Daniela, mia coetanea. Cominciò a corteggiarmi palesemente, con insistenza. Con Karina è stata da subito una storia seria, cercò in me un sostegno per la sua situazione difficile. Si trasferì a casa mia. Dopo Vero Amore voleva continuare la carriera televisiva e io l’assecondai. Così ci trasferimmo a Milano, da Salvatore. Presto, però, capii che quello non era un mondo adatto a me e tornai a Parma. Karina rifiutò di seguirmi. Tra di noi ci fu un’animata discussione e io tornai a Parma. Da quel momento qualcosa si ruppe. Io non  riuscii ad accettare la situazione, mentre lei continuò il suo percorso verso la popolarità. Così tra noi finì e per me fu una grossa delusione. Io avrei sposato Karina e sognavo una famiglia con lei.”

Nella stagione 2005/2006 Salvatore partecipa al programma Uomini e Donne nel ruolo di tronista e sceglie Karina come sua consigliera. Il 22 febbraio 2006 il tronista sceglie come sua compagna di vita la napoletana Paola Frizziero. La storia tra i due è durata circa due anni, tra alti e bassi, separazioni e litigi accesi davanti alle telecamere, dovuti soprattutto alla presenza scomoda di Karina. Proprio quest’ultima, ha più volte espresso la sua antipatia per la napoletana, presentando all’amico del cuore Nora Amile, ex Pupa, e Manuela Rocco, sposata ora con Roberto Mercandalli.

L’ex tronista e la Cascella si sono sempre dichiarati semplici amici, ma nel 2008 è arrivata la notizia ufficiale: tra i due è scoppiato l’amore. Archiviata la storia d’amore con la Frizziero, quindi, l’ex tronista si è buttato sull’amica del cuore storica, rivelando i sospetti di Paola fondati.

Nel 2007 ha registrato alcuni spot per una società di servizi telefonici:

Nel 2008 Karina, insieme a Salvatore e Cristiano, ha partecipato al reality show La Talpa, condotto da Paola Perego.

“Tutti sanno che mi piacciono le sfide. Ho fatto Uomini e Donne per tre anni. Maria è stata carinissima, quando c’è stata l’opportunità di andare a La Talpa loro mi hanno appoggiata in tutto e consigliata di fare quello che volevo. Ho deciso di andarci per far emergere ancora più aspetti del mio carattere. Sono orgogliosa di essere nel cast. Se dovessi vincere con il montepremi comprerei una casa.”

Dopo l’eliminazione dal gioco di Salvatore e Cristiano, sono state mostrate a Karina delle foto molto compromettenti in cui Salvatore era in compagnia di Giada De Miceli. Karina ne ha sofferto molto, ma pare aver creduto totalmente al suo fidanzato. Salvatore, a tal proposito, ha dichiarato al settimanale Visto:

“Karina la prenderà per quello che è: una bufala. Ripensandoci a mente fredda, mi dispiace di essermi giustificato e passare poi per quello che aveva qualcosa da nascondere. La signorina è venuta da me dicendo che doveva farmi un’intervista. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Cristiano e poi siamo andati a bere un caffè a una macchinetta lì vicino. Questo è quanto.”

Superato l’ennesimo ostacolo, l’ex opinionista di Uomini e Donne è arrivata in finale, vincendo il programma.

Il 23 aprile 2010 è nata Ginevra, da Karina e Salvatore, nella clinica S. Pio X di Milano. Al momento della nascita pesava 3 chili ed era identica al suo papà, che ha assistito al parto, a parte le manine che sono uguali a quelle della mamma. Al tempo Karina dichiarava di voler convolare a nozze entro un anno e mezzo, mentre Salvatore non si è sbilanciato:

“Il passo più importante, un figlio, l’abbiamo fatto… e confermo che le nozze ci saranno entro un anno e mezzo, ma adesso non mi chiedere di più: non abbiamo neanche il tempo di lavarci i denti, figurati di programmare per bene le nozze.”

Dall’anno 2005, quando ha ricoperto il ruolo di consigliera per Salvatore, è stata opinionista del programma di Uomini e Donne fino alla stagione 2008/2009. A sostituirla l’ex fidanzata di Giuseppe Lago, Erminia Castriota.

COMMENTI