Isola 15: l’opinione di Chia sulla quinta puntata

Chia Marzo 30, 2021

Maaaaamma santa che goduria immensa la puntata dell’Isola 15 di ieri sera!

Se nelle scorse serate studio batteva cast a mani bassissime, si faticava a rimanere svegli tra un lapsus di Ilary Blasi e l’altro ed il picco massimo di disagio lo toccavano giusto le battute sul batacchio dei pesci della Zanicchi, FINALMENTE in Honduras hanno ingranato la marcia e sono iniziati a volare gli stracci. Ma che dico stracci, saette!

Awed che se la prende con Gilles Rocca, Vera Gemma che sbraita contro Valentina Persia, Drusilla Gucci che pugnala alle spalle Miryea Stabile, Andrea Cerioli che è lì da tre giorni ed è già sull’orlo di una crisi di nervi… ma io amo tutto, che meraviglia, datemene ancora!

Ieri li ho visti proprio tutti in formissima. Da Ilary che perculava Paul Gascoigne che voleva andare nei locali a rimorchiare con Totti perché “a parte che le discoteche son chiuse, ma poi c’avete trecent’anni in due, ma ‘ndo annate?” e durante la prova ricompensa si rivolgeva a Drusilla dicendole che “se avanza qualche ossetta del pollo t’a faccio mette via p’a collezione?” a Massimiliano Rosolino che ci ha messo un mese a imparare chi facesse parte dei Buriños e chi dei Rafinados giusto in tempo perché riunissero i due gruppi, da Tommaso Zorzi che non vedeva l’ora di twerkare rispolverando il “cin, sei, set, ot” a Jedà che manco saluta la Blasi sul FrecciaRossa, la puntata è volata.

L’unica cosa che continua a non andarmi a genio sono ‘sti televoti, porca miseria. Ma possibile che stiamo eliminando tutti i personaggi più irascibili e trash del cast? Non ci bastava aver silurato tempo zero quella mina vagante di Akash Kumar e di aver relegato Brando Giorgi a paggetto di Fariba Tehrani e Ubaldo Lanzo, ora che quella vipera di Vera stava iniziando a mettere della succulenta zizzania nel gruppo perché abbiamo voluto privarcene, peeerché?

Cioè, l’immagine di lei che sbarca a Parasite Island, dice a Fariba che è bellissima mentre quest’ultima le fa i grattini nemmeno stesse giocando col suo animaletto domestico ed accetta di restare in gioco in attesa del colpo di scena della reunion col gruppo prevista per giovedì è stata meravigliosa, eh, però che SPRECO IMMENSO averla separata (solo momentaneamente, spero) da quegli altri proprio ora che il clima si era fatto rovente.

A parte che esigo le telecamere fisse sui primi piani di tutti i naufraghi quando si troveranno FINALMENTE davanti l’uragano Faribona (che dedicarle 5 minuti a serata era un abominio vero, col potenziale che ha), ma poi sarà un peccato che solo 3 dei 4 abitanti di Parasite Island potranno rimanere in gioco, perché chiunque di loro sarebbe SICURAMENTE in grado di regalarci più gioie di Francesca Lodo la valletta e Beppe Braida il cagasotto (cit Vera), eh.

Ma non si potrebbe cambiarlo, il regolamento dell’Isola, inserendo una clausola meritocratica (dove catfight > pescare, ovviamente) per preservare le peggio vipere dall’ingiusta estinzione manco fossero dei panda giganti? Chi non fa volare stracci e/o non ci regala il trash di cui abbiamo disperatamente bisogno finisce direttamente al televoto. Pare brutto?

Tra i miei preferiti, comunque, lo scettro va indubbiamente alla Persia. Che ieri ci ha regalato il momento più toccante della serata sdoganando la depressione post partum in mondovisione e facendo venire i lucciconi persino a Zorzi. E che sull’Isola non si sta risparmiando proprio per un cazzo, anzi.

A che ce servono i maschi alpha quando c’abbiamo Valentina che pesca, litiga, cucina, se incazza, costruisce roBBa e tira avanti la baracca più lei da sola – tra un’iconica imitazione di Vera Gemma e l’altra – che tre quarti del gruppo restante messo insieme?

Che poi, parliamone di quest’ansia da maschi alpha. Che ieri Ilary non m’è proprio piaciuta quando – mentre Cerioli si dirigeva verso l’altarino delle nomination – se n’è uscita con “Lo facciamo piangere?“. Ok che lui nella clip di presentazione s’era proposto come il primo dei leader ma per ora è giusto l’ultima delle pippe, visto che nelle prove di resistenza è riuscito a durare persino meno di Drusilla, ma la perculata sulle lacrime non se la meritava, su. Anche perché a noi Cerioli piace ESATTAMENTE così, con quell’aria da figo strappamutande che nasconde (manco troppo bene) un’anima da cucciolone paranoico. A cui basta infilarsi i pantaloni della tuta per farsi venire l’ernia. Come non amarlo?

Drusilla è irresistibile, lei e quella sua vitalità contagiosa da “sono l’anima della festa, lo so“. Da bambina staccava la testa alle bambole, giocava coi ragni, adora passeggiare per i cimiteri, ride “due volte l’anno“, alleva mantidi religiose, vuole sapere se “papà esiste ancora” e soprattutto odia fare shopping. Drusilla GUCCI odia fare shopping.

Pollice in su anche per Miryea, alla quale invidio – io che detesto sempre tutti di default – la positività e il buonumore perenni. E’ finita al televoto contro Awed e – visto il 51% delle preferenze su tre naufraghi che quest’ultimo ha conquistato negli ultimi giorni – il suo destino è praticamente segnato. Ma vorrei vedere quella “sceneggiata a favore di telecamere” che hanno citato gli altri nel nominarla, perché secondo me – per quello che abbiamo potuto conoscerla finora – è mooolto più probabile che non abbia capito una mazza della lite tra Awed e Gilles, piuttosto che abbia imbastito in quattro e quattr’otto una strategia per schierarsi dalla parte di quelli che reputava più forti. Anche perché che non sia una fine stratega credo fosse già abbastanza chiaro dalla prova ricompensa dove per comporre la sua squadra ha scelto tutte donne solo perché si è affezionata, ecco.

E so che risulterò impopolare, visto il successo di cui (inspiegabilmente) gode sui social, ma chi non tollero è Awed. Il cavalier servente di Vera Gemma, quello che “io non rosico” ma – dopo aver passato i primi dieci giorni a tentare la strada del flirt acchiappa shippers con le bionde che stavano dall’altra parte della staccionata – le bionde se le è proprio scordate quando l’ha staccionata è caduta, tanto era preso a vomitare le peggio cose a coloro che avevano osato nominarlo. A partire da Gilles che, per carità, cade nelle provocazioni con una facilità disarmante e gli scoppiano le vene tempo zero, ma io ho trovato DISGUSTOSO da parte dello YouTuber marciare su un siparietto già di per sé imbarazzante come quello di settimana scorsa (quando Daniela Martani in diretta l’aveva fatto passare per violento pur di fare del vittimismo facile) ricicciandolo fuori quando gli tornava comodo mettere Rocca in difficoltà dicendogli che “hai distrutto con una violenza verbale Daniela, perché le hai fatto scaturire delle cose“.

Comunque qua me sa che tocca ringraziare la quarantena forzata che ha fatto slittare l’esordio come opinionista di Elettra Lamborghini obbligando gli autori a trovare un sostituto, perché vi immaginate le capocciate al muro che avremmo tirato da qui alla finale senza Tommaso Zorzi ad animare quello studio?

Ma in che senso Iva Zanicchi si lamenta che “avete dato il peggio di voi e non si fa“, che noi solo quello ci aspettavamo dal cast? Ma perché la Lamborghini si stupisce che “ho visto tanta cattiveria” e bacchetta Vera perché “non è stata tranquillina” mentre era in nomination? Ma AIUTO, ma qualcuno le ha avvisate che siamo in un reality e non alla festa dell’oratorio?

Tra la Zanicchi che invita i naufraghi a pregare nemmeno fossimo su Tv2000 e ci regala delle battute così cringe da farci quasi rimpiangere quelle di Pupo (a cui vuole scippare il podio di peggior opinionista della storia, sennò non si spiega) ed Elettra che è super adorabile ma tra un “non saprei come dire” e un “posso fargli una domanda? …come stai?” come opinionista proprio gnafa, fortuna che c’è Zorzi a guadagnarsi il cachet proteggendo il sacro trash con tutte le sue forze, stalkerando Cerioli sui social (chiamalo scemo!) e lanciando qualche bordata qua e là a quei poracci in Honduras, va.

Mo vi saluto che devo andare a comprarmi una carriola di pop corn per la reunion di giovedì. Faribona mi aspetto grandi cose da te, sallo.

COMMENTI