Isola 15: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

Chia Marzo 19, 2021

No, regà, VI PREGO, non me lo eliminate Pablo Andreis Romeo Akash Kumar dopo una sola settimana di gioco, abbiate pietà!

Sennò come ci arriviamo alla finale, senza il perfetto villain da perculare mentre godiamo del deperimento fisico che le privazioni di cibo inevitabilmente gli causeranno e, tra un pop corn e l’altro, ci gustiamo tutti gli altarini che stanno spuntando dal suo vivace passato?

 Isola 15: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

Akash DEVE rimanere in Honduras, e ci deve rimanere proprio perché è DANNATAMENTE INSOPPORTABILE. Un egoriferito della peggior specie che quando sbuca alle cene se ne esce con “E’ arrivato Dio” manco avessimo di fronte David Gandy, così arrogante e maleducato che giusto Armando Incarnato potrebbe dargli filo da torcere, con più identità di Adua Del Vesco per celare tutti i traffichini del passato, capace di millantare (presunte) “brillanti carriere” con un coraggio che solo Antonio Zequila (che con quei due fotoromanzi degli anni ’80 all’attivo si descrive come un novello Sean Connery) ne ha altrettanto.

Non facciamo lo stesso errore che si ripete ciclicamente in ogni reality dall’alba dei tempi, non giochiamoci le Franceska Pepe che potrebbero regalarci valanghe di trash per tenere in gioco gli Enock Barwuah di turno, vi sconCiuro (cit)!

 Isola 15: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

Lo so che è più irritante della sabbia nelle mutande, sono consapevole che quando parla si magna le parole che manco Paul Gascoigne e Massimiliano Rosolino messi insieme (PierSy, fossi in te vista la situa io Olga Fernando nel cast ce la butterei, che male non farebbe di certo…), ma l’Isola 15 è iniziata da due sole puntate e già leggo sui social gente che si annoia, manca solo di privarci di quei pochi che all’una di notte ci risvegliano dal torpore con ‘sti sbotti di disagio ed è la fine.

Anche perché, voglio dire, vi siete accorti dell’INCREDIBILE CODA DI PAGLIA che si porta appresso questo tizio? Cioè, Tommaso Zorzi gli aveva fatto una domanda tutto sommato semplice, “C’è una questione che volevo un attimo chiarire, non abbiamo capito: pare che tu abbia più nomi?“. E lui è partito A RAZZO manco lo stesse accusando di omicidio plurimo aggravato.

Vabbè, se vuoi fare la polemica di Selvaggia è già stata fatta a Ballando con le Stelle, non la voglio fare qua. Ti lascio… E’ tutto su Google. Ho già chiarito in un altro real…  programma, un talent, non lo faccio qua. Ho un nome, mi chiamo Akash Kumar.

 Isola 15: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

Se facciamo ancora ‘sta polemica qua, ti lascio la parola. Cioè, ‘ste robe di reality… Non c’ho voglia! Voglio fare la mia Isola, serenamente. Tommy, cioè è diventato un po’ troppo trash, eh? Parli a vanvera. C’è già stata questa roba in un altro talent che avevo fatto… Io lo chiamo talent, non lo chiamo reality, perché reality lo trovo un po’ trash.

 Isola 15: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

Però, Tommaso, vedo che le sa… Tommy, ci conosciamo da un paio di anni, cioè… Tu sai tutto il mio passato, io so il TUO passato…

 Isola 15: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

A parte che la questione anagrafica, alla luce delle gravità che stanno circolando sul suo conto sul web, dovrebbe essere proprio l’uuultimo dei suoi problemi, al momento, ma se al primo dubbio che viene sollevato su di lui già scatta così chissà che collezione primavera/estate di scheletri nell’armadio possiede, il piccolo Akash! Altro che Drusilla Gucci che va a cercare le ossa di gatto nel bosco, me sa che siamo proprio oltre qua. E il fatto che abbia chiesto ai suoi compagni di nominarlo perché “non mi trovo bene qua, voglio abbandonare il gioco” solo DOPO aver udito il quesito di Zorzi (che – per quanto innocuo, sulla carta – evidentemente gli avrà dato l’idea che se in questi giorni si sta parlando di lui, in giro, non è certo per la sua sfavillante carriera, ecco…) e non prima me lo conferma, ecco.

Che poi io di fronte a cotanto egocentrismo mi sbellico dalle risate. Dai, ma come si fa? Cioè, questo è DAVVERO CONVINTO di essere stograncazzo, da per scontato che tutti debbano conoscere i suoi illustri pregressi televisivi neanche fosse Maria De Filippi, si incazza se non sappiamo ciò che aveva detto alla Lucarelli a Ballando manco il suo fosse stato un discorso a reti unificate come quelli di Mattarella, se ne esce con “se devo fare il sex symbol, faccio il sex symbol” che nemmeno Gabriel Garko ai tempi d’oro se la menava altrettanto e rinnega il trash dimenticandosi di essersi dannato negli ultimi anni pur di partecipare a programmi incredibilmente culturali come Ciao Darwin e Temptation Island.

 Isola 15: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

Akash DEVE rimanere all’Isola, e non tanto perché “Qui sono tutti pazzi di te! Ti dico una cosa che forse non dovrei: al pubblico piaci molto!” come sostiene Ilary Blasi (sarà lo stesso pubblico che invocava i prolungamenti ad oltranza del Gf Vip 5 ad Affonzo, me sa) o perché sono sbarcati in Honduras da 72 ore e il fatto che sia “demotivato da giorni” è meno credibile del naturalisssimo colore dei suoi occhi.

Akash DEVE rimanere SOPRATTUTTO perché – dopo che se n’è uscito con “il caro Zorzi deve un attimo calare le sue ali e parlarmi in modo decente” per una lecitissima domanda posta in modo pure fin troppo sobrio – io sto aspettando solo che Tommaso la smetta di trattenersi come ha palesemente fatto ieri sera quando con espressione basita udiva certe minchiate, ci vada giù pesante come un Caterpillar e rimetta al suo posto questo concentrato di spocchia con due ricci in testa.

 Isola 15: l’opinione di Chia sulla seconda puntata

Se eliminiamo Akash poi chi ci rimane per far sfogare il sarcastico cinismo di Zorzi? Siate sadici, ve ne prego, che da qui alla finale è luuunga, e non possiamo manco contare troppo su Iva Zanicchi che si risveglia solo quando c’è da fare la battuta cringe alla Pupo sul punto G, santo cielo.

Anche sul lato trash devono decisamente migliorare, da quelle parti, che ieri abbiamo perso mezz’ora a coccolare il narcisismo del Visconte Ferdinando Guglielmotti, tremendamente minato dalla sconfitta al televoto contro Drusilla, pregandolo di rimanere su Parasite Island al posto del Salvavita Marco Maddaloni, e non abbiamo dedicato manco trenta secondi all’assorbente-gate di Fariba Tehrani.

Cioè, lei accende il fuoco col Tampax che MacGyver scansate proprio e voi non celebrate la sua astuzia nemmeno con una clip che ne evidenzi il GENIO INDISCUSSO? Ma allora una come Faribona non ve la meritate, su!

Ed in attesa che si sblocchi qualche dinamica interessante e volino finalmente stracci su Cayo Cochinos, le uniche gioie per ora ce le sta regalando un’ICONICA Vera Gemma, colei che “Ho un complesso di superiorità, sono convinta di essere molto più figa di quello che realmente sono, e quindi ci credo talmente tanto che poi alla fine a volte ci credono anche gli altri“.

La figlia di Giuliano Gemma, già scocciata dalla ‘fiction delle 18.30‘ che va in onda sulla spiaggia dei Rafinados che non possono certo essere così noiosi perché “preoccupati per Roberto Ciufoli twenty four hours a day“, preferisce flirtare coi giovanotti dell’Isola perché “hanno così bisogno di imparare da me le arti della vita” nonostante abbia un fidanzato con l’apparecchio a casa, ma tanto “lui lo sa che mi piace scherzare e che ho un debole per la bellezza“.

COMMENTI