Isola 16: l’opinione di Isa sulla nona puntata

Isa Aprile 19, 2022

Allora, sono sincera, un po’ l’abbandono dell’Isola 16 da parte di Jeremias Rodriguez mi dispiace.

Fondamentalmente il Belen‘s brother è uno di quei personaggi così incazzosi, polemici e litigiosi che, come ben sapete, io ritengo sia utile preservare per creare pepe nei reality, specie nelle fasi iniziali.

Proprio per questo la sua uscita mi lascia un po’ di amaro in bocca, perché penso che se fosse rimasto un altro mesetto probabilmente avremmo visto molto presto le due fazioni scannarsi a suon di lancio di cocchi marci.

Detto questo, però, trovo che nel suo interesse la scelta di abbandonare sia stata la migliore, anzi diciamo che probabilmente la scelta migliore in assoluto sarebbe stata quella di non prendere proprio parte all’ennesimo reality. Se Jeremias con questa Isola voleva l’approvazione popolare e voleva dimostrare di non essere più la persona irascibile e rabbiosa conosciuta nei precedenti reality, beh, direi che la missione non è proprio perfettamente riuscita, ecco.

isola 16

Magari non ha avuto reazioni plateali e violente però, ecco, concordo con lui quando dice che ha ancora molto da lavorare. Sì, Jeremì, hai ancora molto da lavorare, magari sarai pronto in tempo per l’Isola 26, chi lo sa.

Lecita, quindi, la sua scelta di lasciare il programma (fossi una sua amica/parente/agente gli avrei proprio consigliato di lasciar perdere perché stava venendo fuori poco o nulla di buono, e considerando che il reality durerà fino all’estate, con la sua uscita alla nona puntata la gente da qui a qualche settimana non ricorderà manco più che sia stato un concorrente), meno lecito il piagnisteo sul peso di portare il cognome Rodriguez che lo costringe ad essere bersagliato da 15 anni dal pubblico cattivo.

Ora, posto che ovviamente il web è pieno di mer*a (considerate mer*a scritto in maiuscolo, perché sui social c’è davvero lo schifo dello schifo) e che ogni insulto che vada oltre la legittima critica è condannabile, però io alla vittimizzazione dei poveri Rodriguez, costretti a subire i commenti cattivi del pubblico invidioso non riesco ad assistere.

Se tutta la famiglia di Belen è diventata famosa, con onori e oneri che questo comporta, è perché HA VOLUTO farlo scientemente, è inutile che Jeremias dica di “essersi trovato in mezzo” perché, insomma, non mi sembra che fratelli e parenti vari di, chessò, Robert De Niro vadano nei reality e finiscano sui rotocalchi di gossip. Eppure il cognome De Niro è giusto una puntina più pesante del cognome Rodriguez. Riescono a mantenere la loro privacy e la loro vita comune i parenti delle star hollywoodiane, avrebbero potuto benissimo farlo anche i Rodriguez.

Se fate ottanta reality a testa, condividete la vostra vita sui social pieni zeppi di follower e finite sul settimanale di Alfonso Signorini una copertina sì e l’altra pure non vi siete trovati in mezzo, avete fatto di tutto per trovarvi in mezzo, che è diverso.

Poi, ripeto e ribadisco, che il web pulluli di commenti ingiustificabili e fuori da ogni logica è verissimo, ma che tanta gente critichi i Rodriguez semplicemente perché, magari, ritiene immeritato il loro spazio in tv o il successo ottenuto di riflesso a Belen, a me pare lecito. E, onestamente, se di quel successo ottenuto di riflesso ti becchi tutti i pro, tocca accettare anche i contro (sempre esclusi i commenti dei folli, ma i folli fanno neri pure attori, scrittori, scienziati e chiunque gli capiti a tiro, quindi quelli vanno circoscritti a priori). Le vittime del sistema sono decisamente altre, caro Jeremias, non di certo i Rodriguez.

isola 16

Anyway, per se stesso e per la sua reputazione ha fatto bene ad abbandonare, e quasi quasi sarebbe stato bene che portasse con sé anche papà Gustavo che ieri in quel televoto con Clemente Russo e Marco Cucolo ha raccattato appena il 5% dei voti, roba che persino Katia Ricciarelli ha fatto molto meglio, e che Mario Ermito ha sentito tremare il suo primato dell’un percento di preferenze.

In tutto questo io mi chiedo come sia possibile che nel cast attuale ci siano concorrenti al loro centesimo reality, ed invece abbiamo dovuto aspettare il 2022 per vedere per la prima volta Edoardo Tavassi!

Io non lo so se da qui ad un mese finirò per non sopportarlo, eh, nei reality non escludo nulla, mi è capitato tantissime volte di partire con tanto entusiasmo per un concorrente per poi finire per non sopportarlo, però lui e Guendalina sono OGGETTIVAMENTE degli animali da reality, e se Guenda la conoscevo già ed era già certezza, Edoardo è stato una meravigliosa sorpresa!

La cosa più bella, secondo me, dei fratelli Tavassi è che tu da una parte li vedi proprio incarogniti, coinvolti, incazzati, dall’altra parte hai la consapevole percezione che in fondo non gliene freghi niente di nessuno e stiano solo lì a divertirsi e a fare show. In loro percepisco una leggerezza di fondo che me li fa apprezzare completamente perché è proprio questo, secondo me, lo spirito giusto col quale partecipare ai reality show: non tirarsi indietro, dire la propria, litigare se c’è da litigare, ma non prendersi mai troppo sul serio, non arrabbiarsi al punto da perdere il controllo, non rimanere inghiottito nelle dinamiche del programma ma riuscire a navigarci sopra continuando a divertirsi.

Per ora mi stanno piacendo davvero tanto e c’è anche da dire che vincono piuttosto facile perché, sinceramente, quelli che nell’altra squadra si scontrano con loro, sono proprio diversamente simpatici.

Ma vogliamo parlare di quanto è odiosa Estefania Bernal? Maaaaamma mia!

isola 16

Qui zia Lory Del Santo ci aveva visto lungo dall’inizio, eh.

Non so voi ma io, dopo la discussione avuta perché la squadra dei Tiburon in modalità bambini gne gne gne, si era messa a gustare la cena, con tanto di versi goduriosi accanto all’altra squadra rimasta a stomaco vuoto, ho proprio avuto prurito alle mani quando la Bernal, dopo aver vinto la prova ricompensa, ha ripetuto la scena mettendosi a mugugnare di godimento per il casatiello honduregno in faccia all’altra squadra rimasta a pancia vuota.

Cioè ma ti è stato detto un secondo fa che non è carino fare l’invidia agli altri che comunque sono in condizioni estreme e non mangiano praticamente un cavolo, e tu lo rifai un minuto dopo?

Non lo so, la trovo proprio insopportabile, una vipera. Ovviamente proprio perché è insopportabile e vipera non voglio eliminarla, eh, però lei e il suo pseudo fidanzato, che in quanto a personalità se la gioca con Cucolo, per me sono proprio un concentrato di veleno.

isola 16

E di Blind ne vogliamo parlare? Un’altra mega cantonata che ho preso!

Mi era sembrato così caruccio quando si è presentato ed invece maaaaaaaaaaaaaaaamma mia! Per carità, continuo ad avere massimo rispetto per i suoi trascorsi ed il suo passato, però fino ad ora in questa Isola altro non mi è sembrato altro che il cavalier servente di Jeremias. Un ragazzino con poco carattere che per mettersi in luce deve farsi forza mettendosi accanto alle personalità più dominanti. Sono proprio tanto curiosa di vedere cosa accadrà adesso che il Rodrguez Jr ha preso il volo per Malpensa, vediamo se la verve di Blind resterà intatta o se tornerà nel guscio in attesa di un’altra personalità forte alla quale aggrapparsi.

In nomination Estefania e Roger (ma quando li separano ‘sti due? Già sono insopportabili singolarmente, la combo è proprio letale) che comunque spero non escano perché voglio vedere fino a che punto potranno rendersi odiosi, il Cugino di Campagna guai a chi me lo tocca perché è così outsider, così per i caz*i suoi, così sconnesso da tutto e tutti che io l’ho completamente adottato (aggiungiamo pure che se non fossero stati così inutilmente puntigliosi col regolamento, ieri aveva anche avuto il colpo di genio durante la prova del fango), Ilona Staller, che deve rimanere anche solo per il modo in cui ha smerdato i suoi compagni di squadra in diretta dicendo che “quella che io sto male e sono stanca è una scusa che usano per nominarmi ed uscirne puliti” e, invece, forse sacrificherei Marco Senise, che in realtà per me è un altro potenziale personaggio trashone e polemicone, ma se davvero è a digiuno da giorni e non mangia manco il riso, concordo con Edoardo che “non glie potemo far fà la fine de Ghandi“.

Tanto, as usual, sono le solite eliminazioni inutili in cui nessuno esce ma ce li ritroviamo a fare ping pong tra un’isola e l’altra almeno per altre 2/3 puntate. Che sonno.

In tutto ciò, comunque, ‘sto reality lo hanno (incomprensibilmente) prolungato di un mese. Un altro mese di semi digiuno per ‘sti poracci. Io già alcuni, tipo Nicolas Vaporidis, li vedo dimagritissimi e provatissimi, non oso pensare come potrebbero arrivare a fine giugno quelli che hanno iniziato il programma a marzo e sembrano già moribondi ad aprile.

isola 16

COMMENTI