Isola, Walter Nudo dice addio alla tv e racconta qual è stato l’episodio specifico che gli fatto capire che non era il suo mondo

L’ex naufrago ha da poco pubblicato un libro

Luisa Luglio 3, 2021

Il vincitore della prima edizione de L’Isola dei Famosi e del Grande Fratello Vip 3 si è allontanato, per sempre, dal mondo della televisione. Stiamo parlando di Walter Nudo che, nell’ultimo numero del settimanale Chi, ha svelato il motivo per cui ha detto addio alla tv e come sarà adesso la sua vita.

Il 7 luglio uscirà il suo primo libro La vita accade per te nel quale Walter si è raccontato senza segreti e attraverso tutti i ruoli professionali che ha intrapreso: spogliarellista, cameriere, pizzaiolo, pugile e personaggio e attore televisivo.

Ora, è un mental coach e vive tra i corsi di meditazione e di ipnosi. Il suo messaggio lo trasmette attraverso i social e preferisce farlo in questo modo se non viene capito dalla televisione. Nudo ha dichiarato di aver conosciuto la depressione e si è ritrovato senza soldi, ma ha sempre trovato la forza di iniziare da capo. All’età di cinquant’anni ha compreso che deve vivere con la sua passione e desidera aiutare chi non riesce ad essere felice.

A fine maggio 2019, in America, ha scoperto di aver avuto due ictus al cervelletto ed in quel momento non ha capito più niente. Non riusciva a spiegarsi il perché dato che aveva una vita molto sana e regolare: buona alimentazione, allenamento, niente fumo e neanche sesso. Walter, dopo la notizia, è andato a mangiare un doppio cheeseburger con patatine e poi è tornato a curarsi in Italia. L’operazione al cuore per rimuovere la causa del doppio ictus, fortunatamente, è andata a buon fine.

Elvis e Martin, i suoi figli, sono ballerini di danza classica e hanno rifiutato molte proposte televisive, come quella di Amici. Andranno a lavorare insieme, per la prima volta, in un’importante compagnia di danza in Finlandia. Walter è molto amico dei suoi figli e li ringrazia per averlo scelto come padre.

L’episodio con il quale ha capito che il mondo della televisione, che comunque non rinnega, non era adatto a lui è stato il seguente:

Quando giravo Colpo di Fulmine su Italia 1. Facevamo incontrare ragazzi che non si conoscevano per capire se scattasse in loro l’attrazione. Una volta una ragazza cadde dal motorino mentre la seguivamo con le telecamere. Io ho lasciato microfono e tutto il resto per soccorrerla. Da dietro la troupe mi urla: Walter, prendi il microfono che poi mandiamo tutto in onda. Il cinismo ci serve: altrimenti cambia lavoro”. Io li ho mandati a quel paese e ho aiutato la ragazza. Ho capito che quello non era il mio posto nel mondo. Quella volta compresi che c’era un limite che non andava superato. Avevo visto già il mio percorso…

COMMENTI