Keep Calm and Love Coach: Che bella cosa mantenere le proprie posizioni…

Chia 26 Novembre, 2017

Trono classico - Sabrina Ghio

(rubrica a cura di Madeleine H.)

In fondo anche a 30 anni siamo ancora bambini, e questo è anche bello. Si matura e si cresce, ma su certe cose restiamo sempre bambini. Con i bambini bisogna sempre stare attenti a non dire “no” e poi cedere, perché se i bambini capiscono che hanno margine di trattativa alzano l’asticella del capriccio e ciaone.

In amore funziona esattamente allo stesso modo. Se l’altra persona capisce che non siamo credibili e che dopo le nostre sfuriate torniamo indietro con la coda tra le gambe finisce allo stesso modo: senza controllo.

Ecco, così possiamo riassumere quello che abbiamo visto nelle ultime puntate di ‘Uomini e Donne’, e che in fondo vediamo tranquillamente da anni…

Che poi non so perché ma siamo quasi sempre noi donne a cadere in questo tranello. Non ho seguito molto questi troni – ammetto le mie colpe – ma non avevo capito che Sabrina Ghio ad un certo punto avesse eliminato Nicolò Raniolo, salvo poi non riuscire a nascondere un interesse palese nei suoi confronti. Il punto è proprio non mandarlo a quel paese per poi correre a riprenderselo. Perché poi non ci dobbiamo stupire di come va a finire la storia.

Passiamo poi a Ester Glam e a quello che le ho visto fare con Paolo Crivellin. Lei è arrabbiata, si chiariscono in camerino e lei ad un certo punto fa la svenevole, della serie sorrisini, abbracci e moine. Lui va in esterna tranquillo e sereno, ma lei ci ha ripensato ed è di nuovo arrabbiata. Incontro sui tavolinetti sotto gli studi (gli stessi dove avevano fatto più o meno le stesse scene Marco Cartasegna Sorge e l’allora corteggiatrice Federica Benincà, per intenderci) dove lei è di nuovo sulle sue e lui la manda a raccogliere le more.

Che fa, a quel punto? Non torna più in studio? Eh no. Il tempo di fare l’ultima discesa dalle scale al ritmo di “Pappapaparara” e di sedersi che assiste al primo bacio con 10 metri di lingua tra Paolo e una nuova corteggiatrice a me sconosciuta. Alzarsi, sbattere la chioma fluente e sparire per sempre diventa l’unica soluzione. Ecco, probabilmente se lei avesse mantenuto il punto la prima volta secondo me forse le cose ora sarebbero diverse. Ma forse, che secondo me a Ester è pure andata bene così.

Speriamo per tutte e due che la lezione sia servita e che la prossima volta ponderino bene le loro sfuriate, perché poi le conseguenze non possono essere sempre positive.

Ps. Sabrì, tesoro mio, la prossima volta ricordati che rimmel waterproof is the answer!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.

COMMENTI