Keep Calm and Love Coach: Amore al capolinea per i ‘Lenticchi’?

Chia 1 Settembre, 2017

Selvaggia Roma e Francesco Chiofalo

(rubrica a cura di Madeleine H.)

In questi giorni di vacanza nella mia homepage di Facebook impazzavano articoli sulla presunta fine della storia d’amore dei Lenticchi. Da quanto ho capito – ma potrei non aver seguito la vicenda benissimo, visto che ho avuto la bambina con la sesta malattia – prima Selvaggia Roma avrebbe abbandonato il tetto lenticchiale e poi, dopo l’ennesima scenata di gelosia, lei e Francesco Chiofalo si sono proprio lasciati.

Motivo dell’ultimo scontro sarebbe stato un like di Francesco all’ex tentatrice, ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo ed ex un altro paio di cose Simona Solimeno… Giusto? Non mi sono persa niente?

Ok, io qui ho un problema, un serio problema. Io sono la persona meno gelosa che esista al mondo. Non mi verrebbe mai in mente di fare nemmeno un decimo delle scenate di Selvaggia, per un like qualunque poi. Per cui faccio un’enorme fatica a non schierarmi con Lenticchio e cinque paia a caso dei suoi jeans sdruciti per i quali mia nonna si sta rivoltando nella tomba.

Ora, però, cerchiamo di fare ordine e – al di là di tutti gli scherzi – di dire mezza cosa seria.

A noi tutti piacevano i Lenticchi. Veri, spontanei e decisamente divertenti. Alzi la mano chi, sin dalla prima puntata, non avrebbe voluto uno spin-off di ‘Temptation Island’ sulla loro vita, che Kim Kardashian scansate.

Il loro amore reciproco era talmente evidente che tutti sapevamo che nel villaggio per loro ci sarebbe stato il lieto fine. La domanda che a questo punto io mi pongo è “L’amore basta per far funzionare una relazione?“.

Nel senso che, una volta salutato Filippo Bisciglia, la redazione e tutto il cucuzzaro, forse ci vuole di più che un grandissimo sentimento. Per far funzionare una relazione, infatti, servono tutto un insieme di cose: amore, attrazione, rispetto, fiducia, stima, un cucchiaio d’olio, sale e pepe q.b.

Così come era evidente che tra loro ci fosse un legame molto forte, era altrettanto evidente che mancassero parecchie altre cose, la fiducia su tutte.

Non si può pensare di costruire una relazione sulla paura che l’altro ti tradisca, sulle scenate e sull’ansia che un tuo comportamento possa non andare bene all’altro. Era su questo che i Lenticchi avrebbero dovuto lavorare.

Se, però, una volta tornati a casa lui ha continuato a rinfacciarle il fatto che non lavorasse e allo stesso tempo lei non ha fatto un passo indietro sul fronte gelosia, ecco che la loro relazione era destinata a finire male.

Perché per quanto anni di ‘Beautiful‘, romanzi romantici e ’50 Sfumature di Grigio’ ci abbiano deviato, l’amore da solo, soprattutto se non hai più quindici anni, non basta.

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.

COMMENTI