‘Live – Non è la D’Urso’, caso Pamela Prati: spuntano altre testimonianze choc, perizia sulla telefonata di Mark Caltagirone. Eliana Michelazzo e la showgirl sui social replicano così (Video)

Martina 9 Maggio, 2019

Pamela Prati - Eliana Michelazzo - Pamela Pericciolo

La puntata di Live – Non è la D’Urso andata in onda ieri sera su Canale 5 ha dato ampio spazio al caso Pamela Prati che da settimane affolla le pagine del gossip! La showgirl sarda avrebbe infatti dovuto sposarsi proprio ieri mercoledì 8 maggio in provincia di Prato, ma così non è stato: le nozze sono saltate all’ultimo momento a causa di gravi problemi di salute che hanno colpito Pamela in quest’ultimo periodo in cui è stata sottoposta a una notevole pressione mediatica.

Tanti però sono ancora i misteri avvolti attorno a queste nozze, e tante le testimonianze – tutte allineante – che accusano Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, le due manager dell’ex gieffina, di aver architettato un finto matrimonio a tavolino per farle maggiore pubblicità. Tra queste anche quella dell’ex corteggiatore Emanuele Trimarchi, che prima sulle pagine del settimanale Chi (QUI il post), e poi con un video mandato direttamente a Barbara D’Urso ha ribadito per quanto tempo e in quali modalità è stato raggirato dalle due agenti (QUI il video):

Ho avuto un’esperienza infernale, non ero più padrone della mia vita. Ero soggiogato, ero diventato il loro nipotino. Erano riuscite a entrare nella mia mente, sono come una setta. Mi sentivo sotto controllo e pedinato, il marito di Eliana mi diceva che ero seguito. Mi fecero cambiare numero di telefono due volte, ero irrintracciabile per i miei amici. Prima ho ricevuto una chiamata che mi è sembrata una minaccia. Qualcuno mi ha parlato di karma al telefono, io avevo scritto a Eliana e Pamela un messaggio dicendo che il karma le avrebbe punite. Spero che Pamela Prati ne esca.

Alle sue parole si aggiungono anche quelle durissime del giornalista Roberto D’Agostino, che su Dagospia ha portato avanti una serrata inchiesta sul caso Prati e ieri sera in collegamento con Live – Non è la D’Urso ha dichiarato senza mezzi termini che le due manager avrebbero messo in atto una vera e propria truffa (QUI le sue parole):

Qui non si tratta solo di Pamela Prati. Varone, Arcuri, Signorini, tutti gli altri che non hanno il coraggio di uscire. Questa è la grande truffa del gossip. Sono stati tutti infinocchiati, tutte le trasmissioni. Anche tu, Barbara. Pamela è la punta dell’iceberg, sotto ci sono tantissimi casi su queste due (Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, ndr). Poi vedremo dove andranno a finire queste due signore. Dovete chiedere i danni, denunciatele. Pamela Prati non è una bambina, ha una situazione economica non florida e si è trovata strozzata con il guinzaglio, sta facendo questa farsa per portare dei soldi in tasca.

Barbara per il momento ha scelto di continuare a difendere la buonafede della showgirl sarda, ma i pezzi del puzzle continuano a non combaciare. La conduttrice partenopea ha infatti reso anche noto il risultato  della perizia effettuata sulla telefonata del presunto fidanzato di Pamela, Mark Caltagirone, risalente alla scorsa puntata quando è intervenuto in studio in collegamento telefonico:

Il risultato è stato negativo. Non abbiamo riscontrato alterazioni vocali dovute a software o app che abbiano potuto manipolare la voce del parlante. Da tutte le analisi che abbiamo svolto sono risultati valori perfettamente compatibili con quelli di una voce maschile. Possiamo dire che la voce non sia stata alterata. La voce che dice “Per farlo dovresti sbloccare il telefono” è un assistente vocale, che si attiva con un comando vocale ma che può anche attivarsi per errore. Dall’audio abbiamo anche percepito una voce femminile in prossimità al signor Caltagirone, quindi potremmo pensare che il telefonino sia il suo. Lui però ha cercato di camuffare la sua voce, non tramite software ma col suo modo di parlare. Quando dice “Giustissimo”, cerca di contrarre la voce: è un audio offuscato, opaco. Lascia intendere che abbia interposto qualcosa fra sé e il microfono del cellulare, magari un fazzoletto. O semplicemente alternava la posizione del dispositivo rispetto alla bocca. Questa persona non parla come l’abbiamo sentito, ha alterato la voce.

Tuttavia mentre su Canale 5 andava in onda l’ennesimo capitolo di questo giallo, sui social Eliana ha così ironizzato: Pamy, ma sei plagiata? Scusami ma ti devi vestire come dico io!”. “Plagiatissima, scappo! Eli, scusami, mi stai plagiando!” ha risposto la Prati, che sembra essersi già ripresa al meglio dai problemi di salute lamentati negli ultimi giorni e nei video appare di nuovo molto serena.

A conclusione delle Instagram Stories (che trovate nel video in apertura del post) la Michelazzo ha infine tuonato: “Sono davvero preoccupata, perché mi dispiace, abbiamo giocato, abbiamo scherzato… Ma vi rendete conto? Ma quante stron**** dite? Ma vergognatevi!”.

Siamo sicuri che tutta questa intricata vicenda non sia ancora finita qui! Voi cosa ne pensate di quello che sta succedendo?

COMMENTI