Marco Carta, non c’è pace per il cantante: dopo l’assoluzione il pm ricorre in appello e chiede 8 mesi di reclusione. E intanto sul web si vocifera che…

Ludovica 14 Dicembre, 2019

Marco Carta

Non c’è pace per Marco Carta! Il cantante sardo, dopo essere stato assolto in primo grado per il furto di sei magliette alla Rinascente di Milano, si è visto notificare un ricorso in Appello avverso la sentenza pronunciata in suo favore. Ad essere convinto della colpevolezza dell’ex allievo di Amici di Maria De Filippi è il pm Nicola Rossato il quale ha chiesto otto mesi di carcere per tentato furto.

Secondo Rossato, infatti, Marco avrebbe collaborato attivamente al reato commesso dall’amica Fabiana Muscas. Sarebbe stato proprio lui, secondo la ricostruzione del pm, ad aver rimosso le placchette antitaccheggio nascondendole in un bagno.

Un duro colpo, questo, per il 34enne il quale dovrà nuovamente affrontare un processo per dimostrare la sua estraneità ai fatti. Un risvolto che va a scontrarsi con la possibilità che Carta possa entrare nella Casa del Grande Fratello Vip 4. Stando a quanto riportato dal settimanale Nuovo Tv, infatti, l’artista sarebbe uno dei nomi scelti da Alfonso Signorini per la prossima edizione del reality show in onda da gennaio su Canale 5.

Che ne pensate?

AGGIORNAMENTOCarta ha smentito la sua partecipazione al Gf Vip 4:

No, non parteciperò al Grande Fratello Vip. Mi è stato chiesto più e più volte e anche quest’anno. Ma io ho sempre rifiutato.

COMMENTI