Mariano Di Vaio parla della paternità e precisa: “Creare pagine Instagram dedicate ai miei figli non è una scelta dettata dagli affari”

Ludovica 5 Luglio, 2018

Mariano Di Vaio, Eleonora Brunacci, Nathan Leone Di Vaio, Leonardo Liam Di Vaio

E’ un periodo magico questo per Mariano Di Vaio. L‘influecer, infatti, dopo Nathan Leone è diventato papà di Leonardo Liam nato lo scorso 18 giugno. Un famiglia bellissima quella che sta costruendo giorno dopo giorno con la moglie Eleonora Brunacci, sua fedele compagna ormai da anni.

Di Vaio, in una lunga intervista rilasciata a Grazia, ha confessato l’emozione di questa seconda paternità:

Dove mi vedo tra dieci anni? Se me lo avesse chiesto dieci anni fa le avrei risposto a fare surf a Bali. Oggi le dico che mi immagino a Perugia, ad aspettare i miei figli che escono da scuola. Magari progettando una vacanza tutti insieme su un pulmino degli Anni 70.

Mariano, che ha creato per i suoi due bambini dei profili Instagram anche piuttosto seguiti, ha voluto giustificare questa scelta presa di comune accordo con la moglie:

Nessuna vittoria avrebbe lo stesso sapore, se non fosse condivisa. Creare una pagina Instagram dedicata è un modo per raccontare la nostra gioia più grande, non una scelta dettata dagli affari.

Tuttavia il modello ha precisato che alcuni momenti ci tiene che rimangono nell’intimità delle mura domestiche. Un approccio, questo, sicuramente diverso rispetto all’utilizzo dei social da parte di Chiara Ferragni e Fedez spesso criticati per la sovraesposizione del figlio sulle loro pagine ufficiali. Mariano a tal proposito ha dichiarato:

Chiara è un’imprenditrice, sa quel che fa e non lascia niente al caso. Io ho bisogno di mantenere spazi che siano esclusivamente nostri. L’arrivo di Dodo è un dono di Dio e prima dobbiamo condividerlo in famiglia.

Infine il perugino ha parlato di un argomento molto intimo, il suo speciale rapporto con la fede:

La mia famiglia è di religione protestante evangelica e sono cresciuto sposando certi principi. Con l’appoggio di Dio non si è mai soli. Esserne consapevole mi ha sempre dato forza, ci tengo a dare il buon esempio ai ragazzi che mi seguono.

Che ne pensate delle sue parole?

COMMENTI