‘Oscar 2020’, è (inaspettato) trionfo per il coreano ‘Parasite’, delude ‘Joker’. Tutti i vincitori e i look del red carpet

10 Febbraio, 2020 di Franci

Oscar 2020

Una notte degli Oscar 2020 decisamente sorprendente, si è conclusa poche ore fa con l’inaspettato trionfo di Parasite, vincitore dell’ambita statuetta in qualità di miglior film. Con quattro premi, il lungometraggio del regista sudcoreano Bong Joon-ho, è già entrato nella storia per essere il primo film in lingua non inglese a vincere l’Oscar e ha meritato anche il premio come miglior regia, miglior film straniero e miglior sceneggiatura originale. Già vincitore della Palma d’oro a Cannes, si tratta di una commedia nera che racconta la lotta di classe giocata sui diversi piani di una casa borghese dove “non ci sono né buoni, né cattivi” e, dopo aver riscosso ottimi incassi, è tornato nelle sale italiane in questi giorni.

Grande delusione, invece, per Martin Scorsese, che non è riuscito ad aggiudicarsi con The Irishman nessuna delle 10 statuette per cui era nominato, mentre a 1917 sono andati tre premi minori: miglior fotografia, migliori effetti speciali e miglior montaggio sonoro. Sole due statuette, invece, al C’era una volta a… Hollywood di Quentin Tarantino: premiata quale miglior scenografia quella di Barbara Ling e Nancy Haigh.

Premiati come migliori attori protagonisti Joaquin Phoenix e Renée Zellweger, mentre è andato l’Oscar come migliori attori non protagonisti a Brad Pitt e Laura Dern.

Il premio per il miglior film d’animazione è stato assegnato a Toy Story 4, mentre quello per il cortometraggio animato è andato a Hair Love. Oscar per migliori costumi a Piccole donne, quindi miglior documentario per American Factory di Steven Bognar e Julia Reichert. Premiato, poi, il montaggio sonoro di Le Mans ’66 – La grande sfida, la miglior fotografia di Roger Deakins, mentre il miglior montaggio è stato assegnato a Michael McCusker Andrew Buckland. Grandi aspettative, però disattese, sono state quelle su Joker, che si è dovuto accontentare del premio per la migliore colonna sonora, mentre quello per la canzone originale è andato a Elton John e Bernie Taupin. Sceneggiatura non originale per Taika Waititi, infine miglior cortometraggio documentario per Carol Dysinger e Elena Andreicheva.

Ecco i look dei vincitori della serata:

Che ne pensate? E voi quale outfit avete preferito?