‘Pechino Express 8’, Enzo Miccio: “In questo viaggio ho scoperto la generosità e la bellezza del popolo asiatico”. E svela cosa proprio non poteva mancare nel suo zaino

Martina 14 Aprile, 2020

Enzo Miccio e Carolina Giannuzzi

Ha mangiato quantità di riso super piccante, ha scalato scalini su scalini richiamando all’attenzione la sua compagna di viaggio, ha spalmato la crema sul volto di un contadino cinese, ma sopratutto non si è mai per nessuna ragione perso d’animo, ed ha lottato come una furia puntata dopo puntata e tappa dopo tappa. Stiamo parlando di Enzo Miccio, il noto wedding planner che ha partecipato all’ottava edizione di Pechino Express in coppia con la sua assistente Carolina Giannuzzi, divertendo e stupendo il pubblico di RaiDue.

Nessuno, infatti, conosceva Enzo sotto questi suoi aspetti più inediti e battaglieri, ma – come ha rivelato lui stesso in un’intervista concessa a Tv Sorrisi e Canzoni – il suo scopo era proprio far emergere questi lati inediti del suo carattere:

Alla base della mia avventura a Pechino Express c’era la voglia di mostrare una parte di me che giustamente il pubblico non conosceva. Volevo uscire un po’ dalla gabbia dorata nella quale mi trovo da 15 anni. La gente pensa che io sia solamente quello sul piedistallo che dice: ‘Ma come ti vesti?’ o quello che organizza i matrimoni di lusso. E’ vero, ma tutto ciò che ho me lo sono creato da solo, so di avere una bella scorza. A Pechino sono stato spontaneo, un po’ ansioso, un po’ buffo, un po’ mi sono divertito e un po’ me la sono presa con Carolina che è una santa e mi conosce bene.

La classe di Enzo però non è passata inosservata nemmeno in oriente, dato che ha fatto uno zaino (di cui poi si è amaramente pentito) in cui non potevano mancare i suoi effetti personali più cari:

Ho fatto la valigia da pi*la: avevo portato cose del tutto inadeguate. Ma l’ho capito dopo. Avevo portato pantaloni larghi di lino con le pinces, bellissime camicie bianche fatte su misure.. Chissà dove pensavo di andare, forse a Saint Barth? Quando sono arrivato in Thailandia, prima di cominciare, sono corso in un centro commerciale a comprare pantaloncini, scarpe da ginnastica, tute e felpe. Ovviamente ho portato con me anche le mie creme, ho una beauty routine che guai a chi me la tocca! Poi avevo sempre con me due profumi: uno che mi faceva pensare al mio compagno che mi è mancato tanto, e il mio profumo preferito. Oltre allo spray ascellare al cetriolo!

Questa avventura a Pechino Express Enzo non la dimenticherà mai, anche perché ha avuto la fortuna di incontrare da vicino dei popoli meravigliosi:

Ho scoperto la bellezza delle persone, la meraviglia della semplicità di questi popoli, tutti diversi ma accomunati da una grande generosità. Persone che hanno diviso con noi il poco che avevano.

Appena rientrato Miccio è subito tornato al suo lavoro, e subito dopo dal suo compagno:

Sono andato in Sicilia per organizzare un matrimonio. Per riposarmi e vedere il mio compagno ho dovuto aspettare il weekend successivo.

Cosa ne pensate delle sue parole?

COMMENTI