Pechino Express, I Pazzeschi commentano la vittoria: “non abbiamo nessun talento, ma…”

Victoria Cabello e Paride Vitale hanno svelato se li rivedremo ancora insieme in tv

Luana Maggio 14, 2022

Victoria Cabello e Paride Vitale, nonché I Pazzeschi, sono stati i vincitori dell’ultima edizione di Pechino Express, il reality condotto da Costantino della Gherardesca ed Enzo Miccio che si è concluso qualche giorno fa con l’ultima tappa, ovvero quella di Dubai.

A distanza di un pò di tempo dal trionfo a Pechino Express ‘ I Pazzeschi’ hanno rilasciato una lunga intervista a Vanity Fair, partendo proprio dal motivo per cui hanno scelto questo nome, e prendere subito la parola è stata la Cabello:

Li avevamo pensati tutti: i Super Pop, i Migliori Amici, i Porta Venezia, ma non riuscivamo proprio ad arrivare a una quadra. A un certo punto gli autori ci suggeriscono i Pazzeschi e siamo rimasti folgorati. Certo, dall’altra parte, immaginavamo che avremmo fatto sicuro una figura di merda perché, con quel nome, avremmo alzato di molto le aspettative di tutti: alla fine è stata quasi una profezia autoavverante.

Mentre in merito alla telefonata che hanno ricevuto per partecipare al reality, i due hanno dichiarato:

Victoria.: Me lo hanno chiesto ogni anno ma, a questo giro, Costantino ha insistito molto: Pechino era quello che aspettavo da una vita, ma non lo sapevo. Dopo la malattia ero chiusa in una comfort zone in cui non volevo rovinare nessun equilibrio raggiunto. Sapevo, però, che l’unico con cui lo avrei fatto sarebbe stato Paride: ci conosciamo da una vita, era sicura che con lui mi sarei divertita. Mi ero detta: se lo chiamo e mi dice di sì, è un segno.

Paride: Il problema è che, quando mi ha chiesto di andare a Pechino, io già stavo cercando di capire a quale agenzia rivolgermi per prenotare il volo, perché credevo che si riferisse alla città».

Victoria: Ho chiamato il mio agente e gli ho detto: va bene, facciamo questa puttanata, tanto usciremo subito.

Nonostante le aspettative iniziali però Victoria e Paride sono arrivati primi, e a tal proposito hanno confidato:

Victoria: È stata la ciliegina ma, quando arrivi a quel punto, sai già di aver dato tutto quello che potevi. Al limite saremmo stati i Måneskin di Pechino. Ci dicevamo: è stato talmente bello il percorso che non possiamo non divertirci anche alla finale.

Paride: Superata la prima e la seconda puntata, non ci credevamo che avremmo superato le altre.

Victoria: Ci ha salvato la strategia di rimontare all’ultimo e di lavorarci le persone: io e Paride non abbiamo nessun talento, ma siamo empatici. Le persone ci volevano subito bene, si innamoravamo di noi ed erano disposti a qualsiasi cosa per aiutarci».

Paride: Basta dire che Vicky, che è incapace di cucinare, alla fine ha cucinato per tutti».

Victoria: Sono merda. Ma mi sono buttata.

Victoria ha deciso di fare l’esperienza di Pechino Express dopo quattro anni abbastanza difficili per lei, e nel corso dell’intervista ha spiegato che a starle vicino sono stati i veri amici, prima di definire il suo percorso nel reality come una terapia d’urto:

In quel momento mi sono chiusa moltissimo rispetto al mondo e ho tagliato tanti rami secchi, tanto rumore intorno che non mi dava niente. Sono rimasti, però, i veri amici, quelli sui quali sai di poter contare. In qualche stranissima maniera, quel periodo mi ha tolto ma anche dato tantissimo. Ho imparato tante cose, anche nella condizione di fragilità: provare a me stessa di essere forte, anche grazie alle poche persone che mi erano rimaste vicino. […] Mi sono lasciata alle spalle i residui e le cose che avevo bisogno di elaborare per ritrovarmi: avevo perso me stessa.

Infine, hanno svelato se li vedremo di nuovo insieme in tv o meno:

Victoria: La coppia secondo me funzionerebbe anche fuori da Pechino, ci piacerebbe tanto provare a fare qualcosa insieme.

Paride: C’è da dire che lei è la trascinatrice: sarebbe comunque il programma della Vicky e io andrei lì a sopportarla.

Victoria: Sopportarla o supportarla?.

Paride: Supportarla.

Victoria: Da notare il lapsus.

Paride: Scherzi a parte, a Pechino mi sono reso conto che io funzionavo solo con lei: con qualunque altro sarei uscito dopo due ore. Con la Vicky ci siamo proprio divertiti.

Victoria: Avere una spalla sbagliata può rovinare l’equilibrio di una coppia. Abbiamo dei tempi naturali che sarebbe bello riuscire a portare da un’altra parte.

COMMENTI