‘Sanremo 2020’, terza serata: vince la cover di Tosca, affascinate monologo di Roberto Benigni, Mika emoziona cantando Fabrizio De André

Luana 7 Febbraio, 2020

Georgina Rodriguez e Amadeus

E’ stato il Direttore artistico Amadeus ad aprire la terza serata del settantesimo Festival di Sanremo promettendo una serata ‘ricca di storia’, infatti poco dopo ha introdotto la kermesse di questa sera che vedrà protagonisti i 24 Big in gara cimentarsi in delle cover che riguarderanno i brani del repertorio della storia del Festival di Sanremo; per la realizzazione delle cover gli artisti in gara hanno avuto la possibilità di farsi accompagnare da un super ospite nazionale o internazionale, dando vita così ad un imperdibile duetto e per questa occasione le esibizioni verranno votate solo dall’Orchestra del Festival e i voti verranno sommati a quelli precedenti.

A dare il via alla serata sono stati Michele Zarrillo e Fausto Leali con il brano Deborah, seguiti da Junior Cally e i Viito che hanno interpretato Vado al massimo di Vasco Rossi. Per annunciare il terzo artista in gara, è arrivata sul palco anche la prima co-conduttrice della serata; stiamo parlando di Georgina Rodriguez, compagna del famosissimo calciatore Cristiano Ronaldo presente in studio, che in tutta la sua bellezza ha presentato Marco Masini e Arisa che si sono invece cimentati nel brano Vacanze Romane dei Matia Bazar.

Un filmato ha preceduto l’ingresso sul palco dell’Ariston di Fiorella Mannoia, Emma, Elisa, Laura Pausini, Giorgia, Gianna Nannini e Alessandra Amoroso, 7 donne che a settembre all’Arena Campovolo si riuniranno per un concerto dal nome ‘Uno, nessuno, centomila’ dedicato alle donne vittime di violenza il cui ricavato andrà ai centri antiviolenza.  Dopodiché è ripresa la gara e il quarto ad esibirsi è stato Riki insieme ad una delle star del momento Ana Mena sulle notte della canzone L’edera, mentre Raphael Gualazzi insieme a Simona Molinari hanno intonato l’intramontabile E se domani; è stato poi il momento di Anastasio che con la Premiata Forneria Marconi hanno omaggiato Renato Zero con Spalle al muro, una energica Levante insieme a Francesca Michelin e Maria Antonietta hanno portato sul palco Si può dare di più del trio Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi, invece Ornella Vanoni si è esibita con Alberto Urso sulle note del brano La voce del silenzio. Per introdurre sul palco il prossimo artista della serata è arrivata poi anche la conduttrice albanese Alketa Vejsiu che ha presentato un ammaliante Elodie che si è cimentata in Adesso tu di Eros Ramazzotti insieme a Aaham Ahmad, e infine Rancore insieme a Dardust e La Rappresentate di Lista in Luce (Tramonti a nord-est) di Elisa.

E’ stato poi il turno del primo ospite della serata ovvero Lewis Capaldi che ha estasiato il pubblico prima con la sua Before you go e poi con la bellissima Someone you loved.  Dopodiché la serata si è accesa con uno degli ospiti più attesi della serata: il regista e attore Roberto Benigni che ha intrattenuto la platea sanremese con un monologo sulla prima canzone scritta nella storia dell’umanità, Il Cantico dei cantici che rappresenta l’amore puro e originale, per poi recitarlo in una versione del tutto inedita molto apprezzata dal pubblico che si è alzato in piedi per applaudirlo.

Dopo questo momento la gara è ripresa con un medley dei Pinguini Tattici Nucleari tra le note di Papaveri e Papere, Nessuno mi può giudicare, Gianna, Sarà perché ti amo, Una musica può fare, Salirò, Sono solo parole e Rolls Royce con cui ha partecipato lo scorso anno Achille Lauro; nel corso della serata sono state ospiti anche Gaia Girace e Margherita Mazzucco, protagoniste della serie evento che andrà in onda su Rai UnoL’Amica Geniale’ che hanno introdotto Enrico Nigiotti che si è esibito con Simone Cristicchi in Ti regalerò una rosa, brano con cui proprio Simone ha vinto nel 2007 il Festival di Sanremo. Prima di andare avanti con la gara stasera sul palco dell’Ariston anche Mika che ha cantato: il suo singolo Dear Jealousy, Happy Ending e poi ha omaggiato Fabrizio De André con il brano Amore che vieni, amore che vai.

Poi è stato il turno di Giordana Angi con i Solis String Quartet che hanno celebrato Mia Martini con la canzone La nevicata del ’56; prima di passare ai prossimi artisti spazio anche per Tiziano Ferro, ospite fisso di queste 5 serate che ha deliziato il pubblico con In mezzo a questo inverno e con il suo nuovo singolo Amici per errore. Le Vibrazioni questa sera insieme ai Canova hanno interpretato in un modo tutto loro Un’emozione da poco di Anna Oxa, poi è stata la volta di Diodato accompagnato da Nina Zilli con 24mila baci, mentre Tosca e Silvia Perez Cruz hanno reso omaggio a Lucio Dalla con Piazza Grande; 1950 di Amedeo Minghi è invece il brano che quest’ultimo e Rita Pavone hanno portato sul palco dell’Ariston, mentre Achille Lauro e Annalisa si sono cimentati in Gli uomini non cambiano. Canzone per te di Sergio Endrigo per Bugo e Morgan, mentre Irene Grandi e Bobo Rondelli si sono esibiti tra le note di La musica è finita. Cuore matto di Little Tony è stata la canzone scelta da Piero Pelù, Paolo Iannacci ha scelto invece Francesco Mandelli e Daniele Moretto per il brano Se me lo dicevi prima di Enzo Iannacci; gli ultimi due a esibirsi sono stati Elettra Lamborghini con Myss Keta in Non succederà più e Francesco Gabbani che ha interpreto l’Italiano di Toto Cutugno con cui partecipò al Festival di Sanremo nel 1983.

Ultimo ospite della serata Bobby Solo che ha cantato con la presentatrice Alketa Vejsiu Una lacrima sul viso coinvolgendo tutto il pubblico sanremese.

Una volta terminate tutte e 24 le cover si è atteso l’esito dei voti dati dall’Orchestra per vedere quali sono state le esibizioni più apprezzate e questa sera la classifica ha visto al primo posto Tosca, al secondo posto Piero Pelù e al terzo i Pinguini Tattici Nucleari.

Qui la classifica di stasera:

A voi è piaciuta la puntata?

Qui di seguito trovate una gallery con alcuni dei momenti che hanno caratterizzato questa terza puntata e gli outfit scelti dai protagonisti della kermesse canora:

COMMENTI