Sanremo 2023, le pagelle della sala stampa: ecco chi hanno promosso e chi invece stroncato

Sorprendono alcuni nomi tra i cantanti bocciati

Renata Gennaio 16, 2023

E’ arrivato il momento di scoprire quali sono stati i voti assegnati ai brani in gara a Sanremo 2023 dalla sala stampa del Festival della Canzone italiana.

La pagella stilata da Il Messaggero ha premiato “Quando ti manca il fiato” di Gianluca Grignani e “Vivo” di Levante, entrambi promossi con 8.

A seguire, con un 7: “Splash” di Colapesce e Dimartino; “Terzo cuore” di Leo Gassmann e “Due vite” di Marco Mengoni. Fermi alla sufficienza “Due” di Elodie, “Tango” di Tananai, “Sali” di Anna Oxa e “Mostro” di gIANMARIA. Poco al di sotto della sufficienza, invece, “Parole dette male” di Giorgia, “Mare di guai” di Ariete, “Cause perse” di Sethu, “Furore” di Paola & Chiara, “Duemilaminuti” di Mara Sattei, “L’addio” di ComaCose, “Non mi va” di CollaZio e “Alba” di Ultimo.

Bocciati, infine, i brani “Un bel viaggio” di Articolo 31, “Made in Italy” di Rosa Chemical e “Cenere” di Lazza, tutti con 4. A “Il bene nel male” di Madame, “Polvere” di Olly e “Se poi domani” di LDA è stato dato un tre, mentre la bocciati con 2 sono stati “Supereroi” di Mr. Rain, “Lettera 22” dei Cugini di Campagna, “Stupido” di Will, “Egoista” di Shari e “Lasciami” dei Modà.

Per quanto riguarda la pagella stilata da Il Sole 24 Ore, il brano che ottenuto il voto più alto, cioè 7,5, è stato “Duemilaminuti” di Mara Sattei. Seguito, con 7, da “Il bene nel male” di Madame, “Non mi va” di CollaZio e “Mare di guai” di Ariete. Un 6.5 per “Cenere” di Lazza,”Vivo” di Levante e “L’addio” di ComaCose. Ed un 6 per “Terzo cuore” di Leo Gassmann, “Due vite” di Marco Mengoni e “Alba” di Ultimo. Insieme a “Parole dette male” di Giorgia e “Splash” di Colapesce e Dimartino.

Decisamente bocciati i Cugini di Campagna definiti “operazione ingiudicabile”.

Per DavideMaggio.it, promosso con voto 8 “Splash” di Colapesce e Dimartino. Seguito da “Made in Italy” di Rosa Chemical, “Cenere” di Lazza, “Egoista” di Shari e “Due vite” di Marco Mengoni. Insieme a “L’addio” di ComaCose, “Duemilaminuti” di Mara Sattei, “Mare di guai” di Ariete. Bocciati, invece, “Lasciami” dei Modà, “Vivo” di Levante e “Un bel viaggio” di Articolo 31.

 

 

 

COMMENTI