‘Suburra’, Alessandro Borghi e Giacomo Ferrara parlano della terza stagione: “Una bellissima storia d’amore, quella tra Aureliano e Spadino”

Luana 1 Novembre, 2020

Suburra - La Serie

Manca poco alla terza e ultima attesissima stagione di Suburra che prenderà il via il 30 ottobre su Netflix.

Dopo l’uscita del trailer ufficiale e dello spoiler che ha mandato in visibilio i fan della serie, questa volta a confermare che quest’ultima stagione sarà piena di emozioni e di colpi di scena sono stati i protagonisti principali intervistati da Vanity Fair, tra cui Alessandro Borghi e Giacomo Ferrara.

Il primo a prendere la parola è stato Borghi che interpreta Aureliano, a cui è stato chiesto se i fan della bromance fra Spadino e Aureliano posso bene sperare:

Sicuramente è stata la stagione dove io e Giacomo ci siamo più divertiti. Avevamo meno episodi, meno tempo ma meno personaggi da raccontare, quindi abbiamo improvvisato di più. La grande differenza tra questa e le prime due stagioni è che le prime erano piene di plot mentre questa è piena di essere umani. La terza stagione è piena di dinamiche che riguardano la gestione emotiva dei personaggi con se stessi e tra di loro, che la rende la stagione più interessante dal mio punto di vista.

E ancora:

Abbiamo sentito una grande libertà di divertirci di più e per questo di poter andare più a fondo nella relazione tra questi due personaggi, e per questo che come ho già detto più volte secondo me è uscita una bellissima storia d’amore tra due persone, di dipendenza fra due persone.

A fargli eco anche Giacomo che nella serie è Spadino: “Si crea questo rapporto indissolubile, è qualcosa che da tanto spessore ai personaggi“.

Ne vedremo quindi delle belle, perchè come hanno raccontato sia Alessandro che Giacomo la loro amicizia nella vita e la loro sintonia sul set hanno permesso loro di improvvisare durante le riprese.

Tra le protagoniste femminili ci sono invece Carlotta Antonelli, nel ruolo di Angelica e Federica Sabatini in quello di Nadia, che sono rispettivamente la donna di Aureliano e la moglie di Spadino; e proprio in quest’ultima stagione non verranno più etichettate per le loro relazioni sentimentali ma avranno uno spazio importante all’interno della società criminale.

Ero partita come la moglie di Spadino ed è bello ritrovarmi come Angelica, è stato bello arrivarci. Penso che siano potenti loro come donne” ha confidato la Antonelli, mentre Federica ha puntualizzato che nonostante sia arrivata solo nel corso della seconda stagione, anche il suo personaggio ha subito una evoluzione.

E voi cosa ne pensate? Siete curiosi di vedere la stagione finale di Suburra?

COMMENTI