‘Temptation Island Vip’, Francesco Chiofalo parla di Sossio Aruta, Nilufar Addati e su Alessandra Sgolastra: “Al falò finale è stata falsa, a lei Andrea Cerioli è sempre piaciuto!”

Martina 14 Ottobre, 2018

Tra i tentatori della prima edizione di Temptation Island Vip c’era anche Francesco Chiofalo, l’indimenticabile Lenticchio che partecipò alla quarta edizione della versione Nip con l’allora fidanzata Selvaggia Roma.

Durante l’avventura sull’isola delle tentazione in questa nuova veste, il romano non si messo particolarmente in luce, e proprio attraverso alcune Instagram Stories (che trovate nel video in apertura del post) ci ha tenuto a spiegare il perché:

Fare il tentatore consiste nel renderti simpatico anche a sei ragazze che a te potrebbero non stare simpatiche, e quindi ti capita di fare delle cose un po’ forzate, del tipo far finta di essere interessato a discorsi che non ti interessano, e ridere a battute che non ti fanno ridere. Non è un ruolo che a me si addice tanto.

Chiofalo ha risposto alle curiosità dei suoi followers, ed è tornato a parlare anche delle varie situazioni che si sono create all’interno del reality show condotto da Simona Ventura, come ad esempio il triangolo amoroso composto da Andrea Cerioli, Alessandra Sgalastra e Andrea Zenga, che sta continuando ad appassionare i fan del programma:

Io penso che lei al falò di confronto con Zenga sia stata un po’ falsa quando ha detto: ‘Io piaccio a Cerioli, ma lui non piace a me’. La cosa era evidente, tanto che io già dal terzo giorno dissi a Cerioli: ‘Guarda che questa ti guarda con gli occhi a cuoricino’. A lei Cerioli piace ed è sempre piaciuto.

Su Nilufar Addati e la vicinanza al suo ex corteggiatore Nicolò Ferrari, anche lui tra i tentatori del programma, ha invece dichiarato:

Dato che conosco sia Nilufar che Nicolò non voglio mettere in difficoltà nessuno dei due, ma sarei bugiardo se non dicessi che Nilufar a parlare con Nicolò si trovava molto bene. Spero che lei non me ne voglia per averlo detto.

A proposito del comportamento tenuto nel villaggio da Sossio Aruta ha invece rivelato:

Parlare male di lui sarebbe come sparare sulla croce rossa, dato che come si è comportato l’abbiamo visto tutti. Ma voglio dire una cosa: è stato uno dei concorrenti più veri di tutti e non gliene è importato nulla né delle telecamere né del giudizio della gente. Quindi già solo per questo tanta stima. Con questo non voglio giustificare il suo comportamento nel programma, tant’è vero che anche quando ho partecipato io come fidanzato non mi sono comportato come lui, ma apprezzo sempre chi è se stesso in un reality show.

Tutte le altre risposte dell’ex tentatore le trovate nel video in apertura del post. Cosa ne pensate delle sue parole? Siete d’accordo?

COMMENTI