‘Trono over’, Gemma Galgani racconta come sta trascorrendo la quarantena e lancia una stilettata a Giorgio Manetti

Emanuela 10 Aprile, 2020

Gemma Galgani - Giorgio Manetti

Sono giorni duri per l’Italia e il mondo intero a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus che sta costringendo gli italiani a trascorrere le giornate in casa per evitare l’aggravarsi di una già delicata situazione sanitaria. Tra questi non sono certo esenti i volti noti del piccolo schermo e la dama di spicco del Trono Over, Gemma Galgani ha rilasciato al Magazine di Uomini e Donne un’intervista in cui ha raccontato come sta vivendo queste giornate e i suoi sentimenti più intimi.

Alle pagine del settimanale ha confessato qual è stato il momento in cui si è sentita più sola:

In questi ultimi tempi mi sono sentita particolarmente sola, non mi vergogno a confessarlo. Su questo mio stato d’animo hanno inciso molti fattori: sicuramente la fine delle conoscenze con Juan Luis, che speravo potesse evolvere in una storia. E poi c’è stato il mio compleanno, che ha segnato per me il passaggio a una nuova decade, senza avere un compagno accanto. A questo si sono aggiunti gli ultimi quindici giorni in cui non si è presentato nessuno per conoscermi, nessuno che fosse interessato a me abbastanza da volermi chiamare per darmi il bacio della buonanotte o che si preoccupasse di sapere come stavo. E poi, ciliegina sulla torta, è arrivato il tema della sfilata (Solo per i tuoi occhi, ndr) che mi ha fatto sentire ancora di più la mancanza di un compagno e riflettere sulla mia situazione. So stare da sola, ci sto da tanto. Ma avere qualcuno che con uno sguardo ti faccia passare ogni tristezza, qualcuno che ti faccia sentire speciale è tutta un’altra cosa! E chi non lo ammette, chi sbandiera che le piace stare sola e pensa che avere un compagno di vita sia solo un “di più” di cui si può fare a meno, non capisco cosa venga a fare in una trasmissione come Uomini e Donne. Detto ciò, se dovessi individuare un momento in cui ho sentito maggiormente il peso della solitudine, è stato Natale. Avrei voluto trascorrerlo con Juan e senza di lui sembrava che niente potesse aiutarmi.

La dama torinese aveva infatti raccolto i suoi pensieri in una poesia, ma ha sottolineato che le sue parole non erano indirizzate a qualcuno in particolare:

Non a qualcuno in particolare, ma in fondo quelle parole nascevano dalle poche persone che hanno rappresentato qualcosa di speciale nella mia vita. Nella poesia c’era parte di quello che ci siamo scambiati e che io vorrei ancora dare e ricevere da qualcuno che lo sappia meritare. Le mie parole erano frutto di esperienze e di ricordi sicuramente, ma erano rivolte al futuro, all’uomo che arriverà, all’altra mia metà della mela.

In merito ad Algemiro, nuovo corteggiatore, la Galgani ha detto:

Algemiro è come un fulmine a ciel sereno. Di lui mi ha colpito l’effetto che ha su di me. Mi fa sentire a mio agio, anche con il suo modo di parlare. E’ il tipo di persona che non ti crea ansia, tutt’altro. Mi trovo molto bene a parlare con lui e le nostre telefonate mi lasciano una buona sensazione, di serenità e positività! Con lui non esistono problemi. E poi è sempre pronto a rispondermi. Insomma, lui c’è!.[…] Parlare di progetti è prematuro e sicuramente il difficile momento attuale che siamo vivendo non aiuta la frequentazione. Continueremo a sentirci, sperando che anche lui lo desideri, e ad approfondire la nostra conoscenza, seppure per via telefonica.

Gemma non ha quindi mai smesso di credere nell’amore: “L’amore ti permette di ridimensionare i problemi, piccoli o grandi che siano, perché sai che comunque possiedi qualcosa di immensamente più prezioso“. E a proposito di momenti difficili ha confessato come sta vivendo queste giornate di solitudine:

Ho cercato di tenermi impegnata in ogni modo. Ho letto, letto molto, anche per seguire le notizie. E ho trovato conforto nelle mie amiche, con le quali riusciamo sempre a captare il reciproco stato d’animo e a sentirci vicine. E poi mi sono data alle pulizie, anche se purtroppo non basta uno strofinaccio a cancellare il senso di vuoto.

In merito invece all’attacco ricevuto da Giorgio Manetti in cui si accusava la dama di far parte del dating show solo per visibilità e non per trovare il vero amore, Gemma ha replicato:

Più che ferita, mi ha stupito. E deluso profondamente. Lo stupore è determinato dal fatto che normalmente, con il passare del tempo, i ricordi belli finiscono per superare quelli brutti: il rancore, la rabbia vanno scemando per poi cancellarsi del tutto. Almeno, per me è così. Quindi il livore che traspare dalle sue dichiarazioni, a distanza di così tanto tempo, non può che stupirmi. Ha una compagna, è felice, perché tanta cattiveria nei miei confronti? Eppure l’amore ti porta a gettare uno sguardo bonario e magnanimo anche verso il passato. Si vede che per lui non è così!. Oltre allo stupore, c’è la delusione. Per essere uno che si vanta della sua coerenza, non vedo quale coerenza ci sia nell’attaccare una donna che, con grande dolore, ha sopportato per mesi l’andirivieni di donne che venivano a conoscerlo. Visto che non mi ha considerata allora, sarebbe coerente da parte sua non considerarmi neppure ora. E poi le sue critiche sono del tutto fuori luogo e suonano anche un po’ pretestuose, visto che io sono nella stessa trasmissione dove è stato anche lui. Ma capisco che sparlare delle persone faccia maggior scalpore che parlarne bene!.

E  voi cosa ne pensate delle parole di Gemma?

COMMENTI