‘Una settimana da urlo’ di Simona Bastiani

Chia 7 Novembre, 2011

Una settimana da urlo

Da questa settimana parte una rubrica chiamata Una Settimana da Urlo curata da me, Simona Bastiani, opinionista di Amici per 6 edizioni , che ogni lunedì analizzerà la settimana appena trascorsa dei ragazzi di Amici, rivisitata in chiave ironica e pungente. Si avvisa la gentile clientela che ogni riferimento a persone o fatti è semplicemente voluto. Astenersi coloro che sono privi di sense of humor!!! Ricordate che l’ironia è il sale della vita! Sarà per questo che soffro di pressione alta?

“Erano in Tredicimila, erano giovani e forti e alcuni sono morti”.. nei loro sogni ovviamente!! Entrare ad Amici è come affrontare una battaglia e purtroppo tanti o quasi tutti hanno proprio fatto la fine di Carlo Pisacane nella spedizione nel Regno Delle Due Sicilie. Nel nome della trasparenza Maria & Co, per questa undicesima edizione, hanno scelto di adottare una preview delle selezioni, come per assicurare ai tanti che parlano di fuffe e raccomandazioni, di non avere nulla da nascondere. Certo, nel mese di messa in onda ne avremmo visti si e no un centinaio, e gli altri dodicimilaenovecento??? Voglio fidarmi sulla parola e pensare che gli ultimi rimasti sono il meglio sulla piazza, passati dalle mani dei tre giudici di canto (eh si perché di insegnanti non ve n’è più traccia) Grazia Di Michele, Mara Maionchi e Rudy Zerbi e di quelli di danza Alessandra Celentano, Luciano Cannito e il fedelissimo Garrison (ma non aveva detto che se ne tornava in America???) sistemati in una nuova postazione tipo gioco a premi con tanto di leva/pulsantiera a fermarne l’ esibizione. Si ha la netta sensazione che Amici sia quasi un ibrido incrocio tra X-Factor e Italia’s Got Talent e che si sia perso del tutto lo spirito e l’essenza di scuola che vendeva sogni. Nonostante ciò ancora si farebbero carte false per un banco e le lacrime e le urla di disappunto degli esclusi determinano quanto oggi sia diventato fondamentale il credo Garibaldiano (da me non condiviso) che “O si fa Amici o si muore”! Da mercoledì sono iniziati anche i pomeridiani con le ultimissime scremature che da 43 componenti han portato la scelta verso i 21 definitivi uscenti dalla diretta di sabato pomeriggio che ha dato finalmente inizio al vero e proprio programma con esibizioni, confronti artistici e, perché no, anche verbali, che sono il sale che da sempre ha caratterizzato Amici e che ancora lo differisce dagli altri talent. Sino ad oggi la linea di scelta è molto netta, è palpabile la chiara ricerca di un altro prodotto come Alessandra, Marco e Emma che possa portare frutti in termini di vendite (dopo il flop dello scorso anno se ne sente maggiormente il bisogno). Le voci scelte sono quasi tutte possenti , si intravedono già un’Adele (a proposito in bocca al lupo per la sua operazione alle corde vocali), un Michael Bublè con il viso all’Angelucci (primo vincitore del talent che stravinse al televoto pur non ricevendo poi consensi discografici una volta uscito da Amici) e la stazza di Salsetta su cui se ci fossero le quote alla Snai punterei per la vittoria finale, una Beth Ditto con tanto di capigliatura rosso fuoco, una simil Arisa con timbro alla Paperina maniera, un ex-reduce di X-Factor già rifiutato dalla Mara che vive ancora della frustrazione passata (non è che vogliamo fare un Virginio bis per caso?) e come poteva mancare l’ennesima sosia della Marrone? (sperando che non facciano cambiare acconciatura pure a lei per poi essere spedita a calci a casa!!). Molti cloni quindi, originalità zero. E infine mi faccio una domanda: viste le scelte direzionate oltreconfine (quasi tutti si sono esibiti in brani in inglese), avranno poi gli attributi, una volta decretato il vincitore, di osare anche su di un repertorio che non sia le solita melodia tipicamente italiana (con tutto rispetto verso chi scrive e verso chi interpreta, sia chiaro) che sta contribuendo a creare una generazione di depressi? Non sarà che la Camba è figlia di un farmacista??? Ridateci le Lollipop… e ho detto tutto!!!!

Lo speciale non poteva che esordire con il fenomeno comico del momento: I SOLITI IDIOTI, ALIAS FRANCESCO MANDELLI E FABRIZIO BIGGIO entrati sì per amore della “Maria” ma in realtà più amanti del loro film da sponsorizzare e che è in uscita nelle sale in questi giorni. I due sketchano un po’ con Mara Maionchi ironizzando sulla sua perenne impennata ormonale (da qui la sua predilezione per Tony Maiello).

Passato l’attimo ospite si passa al nuovo regolamento che vede la divisione in tre squadre ognuna capeggiata da due insegnanti ovviamente appartenenti alle due discipline. Entrano gli ultimi 27 eletti sottoposti ad ultimo esame e passano in ordine: FRANCESCA DUGARTE BALLERINA piace a Cannito e Celentano No a Garrison nonostante ammetta la sua bravura. Francesca deve scegliere con chi lavorare e in un italiano spagnoleggiante da la prima mazzata alla Celentano preferendole Cannito. CARLO ALBERTO DI MICCO CANTANTE capigliatura che rievoca il caro Simoncelli, voce black, ma dato il colore della sua pelle è anche normale, Zerbi lo stoppa dicendo che non comprerebbe mai un suo disco (come fa a non sapere che sono i pezzi a fare la fortuna di un cantante e avendo cantato una cover come può deciderlo a priori?) ma la Di Michele lo “grazia”. NUNZIO PERRICONE BALLERINO Cannito lo ferma spiegando che secondo lui il ragazzo danza un’altra lingua che è quella della rabbia e non quella dell’emotività, ma arriva il prode Garrison a parargli le ciapet. MARCO CASTELLUZZO CANTAUTORE CON LA CHITARRA, peccato che canti in inglese e che ricordi molto i trecentocinquantamila cantanti anglosassoni che si confondono l’uno con l’altro, ci mancava solo lui. GIUSEPPE GIOFFRE’ BALLERINO ciuffo ribelle e visino che ricorda KEANU REEVES ma che ancheggia molto meglio, la Celentano lo trova limitato all’Hip Hop e gli consiglia di lavorare nei video clip, Cannito lo trova un diamante grezzo che ha una luce molto speciale ma che debba lavorare ripartendo da zero, insomma una sfida personale, la vincerà? CLAUDIA CASCIARO CANTANTE, ovvero voce di Paperina, mi ricorda vagamente Nina Simone, la Di Michele non molla la presa, la trova falsa nel timbro ma la Maionchi già la ama: dice che la vuole! Maria specifica che il suo volerla è relativa alla squadra, ma ce n’era bisogno? Mica siamo così maligni né? OTTAVIO DI STEFANO CANTANTE, capigliatura leccata che lo fa molto marito di Samantha la Strega ,viso che buca lo schermo, la Di Michele lo guarda nello stesso modo in cui guardava Angelucci, Mara fa fatica a capire il suo genere e butta la spugna, ma nemmeno a dirlo Grazia usa testuali parole: è lui ad avere scelto me, mi ha conquistata, ma vaaaaaaaaa???? Ti piace vincere facile eh???!!!! ALESSIA DI FRANCESCO CANTANTE che canta col ciuccio della nipote Chantal nelle mani (sarà la cugina di Totti?), ancora con i Modà adattati alla Gabriella Ferri, la Maionchi la trova acerba nell’emissione del suono (a dire il vero anche io questa volta l’ho sentita molto meno decisa),  Zerbi la trova inquieta e la Di Michele vede nella confusione dei colori che ha addosso quel qualcosa da dire, gran c….uore Alessia che passa con un solo Si! CANTAUTORE ANCHE LUI CON CHITARRA GERARDO PULLI, che finalmente articola in italiano un suo inedito, ANDIAMOCENE AI TROPICI (occhio a non essere profetico, dovessimo mai trovarti per le strade di Kingston Town a strimpellartelo da solo), Grazia lo trova monocorde e limitato, Mara ama le sue contraddizioni e la sua psicologia nello scrivere, bah….- JOSE’ BECERRA BALLERINO (a Cuba sti Josè so peggio dei Rossi qui da noi!!) esegue il Don Chisciotte, ha capito che ha sempre portato fortuna farlo oppure sa che solo un bravo ballerino può osarlo??Tutti SI! FRANCESCA MARIANI CANTANTE COL PIANO, ammette di scrivere pezzi suoi ma di non volerli mai fare ascoltare: forse non ha capito che ha a che fare con Maria De Filippi.. credici gioia!!!! Lei credo che rappresenti la pezza al sedere riguardo l’affaire Olari di tre anni fa, con la differenza che non c’è più Jurman a cantare vittoria e che tecnicamente e timbricamente risulta un gradino sotto Silvia , ma emoziona e piace alla gente, questo è già fare BINGO, si espone con un WOW…questa cosa già sta sulle balle, odio chi scopiazza chi già ha fatto il suo… personalità??? SERGIO NIGRO BALLERINO.. ALLA FACCIA DEL BICARBONATO DI SODIO!!!!!! Bravo è dire poco, ma per Garrison è come una luce che abbaglia e che perde subito la sua efficacia (ma che cosa si sta fumando il texano oggi??? Tutte ste metafore senza usare il cuore????). La Cele invece è più sobria che mai e dice SI! LIDIA PASTORELLO CANTANTE, eccone un’altra che scopiazza… stesso taglio, stesse mosse con le mani, a suo favore un timbro meno inflazionato e meglio usato, Grazia afferma: personalità non pervenuta.. e come darle torto?? Sta cosa mi preoccupa parcchio dati i nostri precedenti, o è cambiata lei o sto invecchiando io… meglio la prima!!! Zerbi ammette di essersi accorto tardi di lei… ma com’è possibile se è identica a Emma????Mente sapendo di mentire!!! Non ci cascate!!!!! DANIELE SIBILLI BALLERINO, io sto contemporaneo non lo reggo più, sono tutti uguali e non saprei distinguere uno dall’altro, ma esiste solo questo stile per essere credibili??? La Celentano conferma il suo No a causa del suo fisico, insorge Garrison quando si tocca il tasto altezza, (toccato nel vivo) e lo salva ma sappiamo tutti che i ballerini con queste caratteristiche ad Amici non hanno mai mangiato il panettone…. SO!!! VALERIA ROMITELLI CANTANTE, sorella di Piero (ex Amici 5) molto talentuosa e atipica anche se ricorda molto Adele, anche nella fisicità, da sentire anche in cose che si estrapolano dal suo stile a singhiozzo, ha tutti SI! JUNESCA SANCHEZ BALLERINA (ma che hanno fatto i Casting di danza ascoltando Pulli?) tratti somatici da Pocahontas, Garrison teme di avercela con quelli belli, ma in realtà è solo una sensazione (a Garri tanto non cambia quello che sei te eh????), è arrabbiato perché dice di non seguire le correzioni al contrario della Cele che invece vuole lavorare con lei. ALESSANDRA PROCACCI CANTANTE, timbro fastidiosamente nasale ed innaturale, tecnicamente debole viene smorzata da Zerbi in quattro e quattro otto, alla Maionchi piace e io ancora non capisco Mara a cosa miri (e onestamente dopo aver assistito alla sponsorizzazione di Filipponi ad X-Factor non dovrei chiedermelo nemmeno, ma la salvo solo perché dalle sue mani è venuto fuori Tiziano… chapeau). NICOLA DI TRAPANI usa rivisitare pezzi datati in chiave jazz, molto originale, un piccolo Sergio Caputo che Mara non comprende, lo comprende Grazia e se lo tiene. VERONICA PARADISO BALLERINA, una molla che non scatta per Celentano, Garrison incalza nel prenderla. PAMELA GUELI CANTANTE timbro cavernoso (provate a parlare in una grotta per capire) tutti SI -Cannito infine sceglie CATERINA LICINI a chiusura della sua classe.

Le sfide inizieranno già sabato prossimo, ci saranno tre squadre e l’elemento della squadra perdente andrà in sfida, inoltre, come flop dello scorso anno volevasi dimostrare, ritorna imponente e decisamente attivo il potere in mano al pubblico votante…. sento puzza di PUBBLICO PARLANTE!!

Simona Bastiani

COMMENTI