Uomini e Donne, Andrea Nicole Conte è la nuova tronista: “Definirmi transgender vanifica il mio percorso”

La 29enne milanese svela perché ha deciso di partecipare al dating show di Canale 5 e come ha reagito la sua famiglia

Dalia Agosto 25, 2021

È tempo di progresso a Uomini e Donne dove per la prima volta a ricoprire il ruolo di tronista arriverà una ragazza che in passato ha affrontato un periodo di transizione, Andrea Nicole Conte.

Ieri pomeriggio, nel corso della registrazione della prima puntata, è stata presentata ufficialmente al pubblico. Intervistata dal FattoQuotidiano.it, Andrea Nicole ha parlato per la prima volta di questa nuova esperienza televisiva.

Si tratta di una ragazza di 29 anni, che viene da Milano e che negli ultimi dieci anni ha lavorato come commessa in un negozio di abbigliamento.

Dal 13 settembre, la troveremo nel Trono Classico di Uomini e Donne a cui ha deciso di prendere parte per una motivazione precisa:

Per anni sono scappata dall’amore, mi sono sempre sentita inadatta, inferiore ad altre donne. Forse non abbastanza per la persona che era al mio fianco. Questo senso di impotenza rispetto alla mia inadeguatezza mi ha sempre fatta fuggire prima del dovuto, ho deciso di partecipare per sconfiggere le mie paure. Raccontando la mia storia capirò subito la reazione di chi ho di fronte.

La sua decisione però non è stata ben condivisa dalla famiglia, che non ha reagito come Andrea Nicole si aspettava:

Non hanno fatto i salti di gioia, siamo una famiglia molto riservata. Temono per me l’impatto di questa esposizione mediatica, le cattiverie che nessun genitore vorrebbe per il proprio figlio

In realtà, la famiglia aveva subito il primo shock quando a soli 15 anni, il figlio aveva espresso la volontà di iniziare un processo di transizione per diventare la donna che è oggi:

Per loro è stato uno shock, una reazione comprensibile. Quando tuo figlio a 15 anni ti dice di voler cambiare sesso subentra il trauma, all’epoca era un argomento non molto discusso. Ho lasciato loro il tempo di metabolizzare, informarsi, pensarci. A 18 anni ho iniziato ufficialmente il percorso e hanno visto come la mia vita, il mio umore stava cambiando. Si sono resi conto che era la scelta giusta per me.

La neo tronista ci ha tenuto poi a specificare che non si tratta di un trono transgender, dato che il suo processo di transizione è ormai terminato da molti anni e oggi è una donna a tutti gli effetti:

Ho visto titoloni secondo me errati. Transgender definisce una persona che è in fase di transizione, io ho completato il mio percorso otto anni fa. Da otto anni anche per la legge italiana sono una donna, sul mio documento c’è scritto sesso femminile. Trono transgender fa gola, ma vanifica in qualche modo il mio percorso, non ho fatto questo percorso per essere definita tutta la vita transgender. Sarebbe come non riconoscere un traguardo che ho conquistato, non è stato facile e non ci è voluto poco.

La ragazza, che ha deciso di mantenere il suo nome originario scelto dal fratello aggiungendo solo Nicole, ha poi espresso un po’ di timore per l’omofobia che potrebbe subire:

So che può accadere ma mi importa relativamente, non è nulla di diverso di quanto affrontato quando avevo dodici anni. Se sono sopravvissuta allora posso farlo anche adesso, ho sulle spalle maggiore esperienza. Sono una donna normale che sta affrontando un percorso come gli altri colleghi.

Infine, la ragazza ha espresso piena stima per Maria De Filippi, con cui si è trovata a suo agio sin dal primo incontro, ed ha anche espresso timore per eventuali corteggiatori che potrebbero decidere di andar via appena scoperto il suo passato. Ieri pomeriggio, però, la ragazza ha notato che molti ragazzi erano incuriositi da lei, ma non c’è stato nessuno sguardo spiacevole.

COMMENTI