Uomini e Donne, Davide Maggio racconta di quando aiutò Claudio Sona a diventare tronista (e allude a Juan Fran Sierra)

Il famoso blogger racconta il retroscena inedito

Franci Settembre 2, 2021

Claudio Sona è stato il primo tronista gay della storia di Uomini e Donne. Ed è stato anche uno degli ex protagonisti del dating show di Maria De Filippi che più ha catturato l’attenzione del pubblico. Quest’ultimo, infatti, si era appassionato dapprima al suo percorso televisivo, poi alla sua storia con Mario Serpa, sua scelta all’interno del programma, e infine ha seguito con grande attenzione tutte le vicende relative al suo ex Juan Fran Sierra.

Solo i più appassionati ricorderanno, infatti, il tatuaggio sbucato improvvisamente fuori, identico a quello di Sierra e anche le rivelazioni di quest’ultimo, che sosteneva che la sua storia con Sona non era praticamente mai finita. Trash su trash, rivelazioni su rivelazioni.

Ieri notte, in una lunga e interessante diretta, proprio il blogger Davide Maggio ha ripercorso un po’ quello che è stato all’epoca, dal trono all’ex di Claudio, il famoso Juan, come hanno riportato i colleghi di Biccy.it.

Mi ha chiesto aiuto su Instagram per fare Uomini & Donne. Lui è indubbiamente molto bello. Perché mi ha colpito e convinto? Non era il classico gay macchietta. Vidi che avevamo un amico in comune e gli chiesi che tipo era. Lo trovai uno molto sincero. Vi dico come stanno le cose. Io vidi il suo profilo e c’era una foto strana, c’era un’immagine di una tavola apparecchiata con dei cuori e una candela e con due persone taggate. Potete capire chi era l’altro. E gli chiesi ‘scusa questo che vuol dire?’. Avvisai subito chi di dovere e dissi ‘guardate, secondo me lui è adatto, ma c’è questa cosa qui’. Claudio fu molto rassicurante. Poi non vi nascondo che dopo qualche dubbio a me è venuto. Mi sono dato delle spiegazioni.

Alla luce di come sono andate le cose successivamente, Maggio ha ammesso che non riproporrebbe il veronese alla redazione di Uomini e Donne.

Però diciamo che a volte si può agire diversamente, mettiamola così. Non mi va di riaprire storie chiuse. Se tornassi indietro non lo consiglierei mai a Uomini e Donne. Lui aveva un bar e faceva le serate nel suo bar. Dopo un’occasione importante come quella del trono capisco che tu ti sia abituato ad una popolarità importante, ma se tu non sai alimentare quella notorietà devi farti delle domande. Non posso essere io come tuo manager a farti restare popolare. Io ti regalo una possibilità, giocatela. Hai tutti i riflettori puntati per mesi, se vali acchiappi. Se non va, non va, punto e fine della storia.

COMMENTI