‘Uomini e Donne’, Giovanna Abate rivela qual è il suo pensiero sulla sua rivale Giulia D’Urso!

Emanuela 29 Novembre, 2019

Giovanna Abate - Giulia D'urso

Giovanna Abate è una delle corteggiatrici che siede alla corte di Giulio Raselli, tronista dell’attuale stagione del Trono Classico di Uomini e Donne. Insieme a lei a corteggiare il bel Raselli anche la sua rivale Giulia D’Urso. Giulio ha infatti incentrato il suo percorso all’interno degli studi elios proprio con le due ragazze, che per carattere e modi di fare sembra siano proprio agli antipodi.

Giovanna ha quindi deciso di raccontare al Magazine di Uomini e Donne coma sta vivendo la sua esperienza e i suoi pensieri più intimi sia sul tronista che sulla rivale in amore.

La Abate infatti ha ammesso di essere combattuta tra ciò che gli suggerisce il cuore e la mente:

Sono perfettamente divisi. Mi ritengo una persona che ragiona tanto, studia i dettagli e che, a volte, pensa anche troppo. La mente mi spinge a guardare alla situazione in modo razionale, dà voce alle mie paure e al timore che, nonostante i miei sentimenti mi portino da Giulio, dall’altra parte non ci sia lo stesso interesse. Poi c’è il cuore, che invece mi suggerisce di continuare a credere in questo rapporto e in lui, perché ne è entrato a far parte e non posso far finta che non sia così. C’è una voce dentro di me che mi dice di allontanarmi per tutelarmi, prima di soffrire troppo.

Questa sua paura di soffrire le ha fatto vivere delle giornate intense, con la convinzione che la scelta del tronista ricada alla fine dall’altra parte:

Ho emozioni altalenanti e opposte. Vengo da una settimana in cui ho voluto credere per tutto il tempo che la cosa più giusta fosse togliermi Giulio dalla testa, perché lui alla fine avrebbe scelto Giulia.

Secondo la bella romana, ciò che potrebbe frenare Giulio dallo sceglierla è il suo carattere e il pensiero che lui la possa ritenere troppo impegnativa:

Credo che in questo momento Giulio abbia tanti dubbi e che le perplessità che ha sul nostro rapporto siano le stesse che tormentano me. Entrambi abbiamo due personalità molto forti e stiamo cercando di capire se sia possibile trovare un compromesso insieme, un modo per non arrivare sempre allo scontro. Forse Giulio ha paura che io possa essere troppo impegnativa.

E proprio per quanto riguarda il Raselli, Giovanna ha svelato cosa vede negli occhi del bel tronista e cosa li lega:

Una persona dal carattere duro che, quando abbassa la guardia, riesce ad aprirsi. Vedo davanti a me un uomo che ha voglia di raccontarsi, anche nei dettagli più intimi, e con me riesce a farlo. Questo mi ha dato una gioia immensa. Altre volte è arrogante, soprattutto quando gli chiedo certezze su di noi […]. Sono certa che tra me e lui ci sia stata fin dal primo momento una conoscenza vera. Penso che ci sia una forte attrazione mentale, associata almeno da parte mia anche a un’attrazione fisica. Stiamo bene semplicemente parlando: non ci sono mai momenti di silenzio, perché li riempiamo; ogni volta abbiamo voglia di scoprire qualcosa in più l’uno dell’altra. Viviamo le nostre esterne fino all’ultimo secondo. Sono convinta che sia nato qualcosa di forte, ma la domanda è: “Sarà anche solido?”.

Sulla sua rivale, Giovanna ha ammesso di preoccuparsi del modo in cui Giulio la guarda e ritiene che la loro sia una conoscenza più basata sull’attrazione fisica:

La loro è una conoscenza completamente diversa da quella che sto portando avanti io. Credo che sia tutto più improntato sull’attrazione fisica che nutrono l’uno verso l’altra. Mi preoccupano gli occhi di Giulio quando la guarda: sembrano totalmente abbagliati da lei.

Inoltre ha anche espresso le sue perplessità per quanto riguarda gli atteggiamenti che il Raselli riserva alla D’Urso. Secondo Giovanna, infatti, lui sembra essere con la bella pugliese più accondiscendente:

Giulio non la mette mai in discussione né le punta mai il dito contro: sembra quasi che abbia un senso di protezione obbligatorio nei suoi riguardi, come se gli dispiacesse farle del male, mentre con me si sfoga senza freni. Questa cura che ha verso di lei e che non manifesta con me mi fa credere che per Giulia provi qualcosa di completamente diverso e irrazionale. Quando si relazione nei miei confronti Giulio è più razionale, più metodico.

Le due corteggiatrici in studio non mancano di battibeccare, a riprova del fatto che sono completamente diverse:

Siamo il giorno e la notte: due caratteri incompatibili. Giulia è più pacata, mentre per me in amore e in guerra tutto è lecito. Io sono impulsiva e non mi fermo troppo a pensare, soprattutto quando davanti ho qualcuno provocatorio come Giulio; mentre lei resta calma, a volte persino senza avere reazioni spontanee. Io e Giulia siamo diverse persino negli stili di vita, dalla sfera lavorativa a tutto il resto. Con questo non intendo dire che la mia vita o il mio vissuto siano migliori o peggiori dei suoi, però credo che ci siano tante differenze nel nostro essere donne.

E proprio su Giulia, la Abate ha tenuto a precisare:

La reputo oggettivamente una bella ragazza, ma di donne belle sono abituata a vederne tante. Solitamente, sia negli uomini che nelle donne, resto più colpita dalle particolarità caratteriali. Penso che Giulia, invece, sia una persona statica. Io mi ritengo una ragazza che usa molto la testa, fa lavorare i pensieri.

Su sé stessa invece ha ammesso:

Quello che lascio vedere a primo impatto è l’immagine di una ragazza formata, che probabilmente si sente già un’adulta, impulsiva. Ho cercato di spiegarlo più volte: è solo uno scudo di protezione che ho verso l’esterno, perché in passato ho sofferto e ho sempre vissuto con la paura di mostrare le mie fragilità, lasciando agli altri la possibilità di approfittarsene. Come si dice: meglio odiati che compatiti. Non è semplice per me far entrare qualcuno nella mia sfera più intima, ma a chi lascio questo spazio do tutta la mia dolcezza. Mi piacerebbe che Giulio vedesse questo.

E voi cosa ne pensate della parole della bella romana?

COMMENTI