‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 23/11/17

Chia Novembre 23, 2017

Trono over

Ma solo a me nel Trono over di Uomini e Donne i siparietti dedicati alle frequentazioni tra over 70 pure con tutta la buona volontà di questo mondo annoiano da morire? No, via, non ci credo manco se me lo giurate su Gemmona nostra!

Le macchiette come il catarifrangente Vincenzo o la umile Emy possono strapparci una risata una volta, due… alla terza già la tentazione di attaccarci al tubo del gas diventa irresistibile.

Che io lo capisco che la solitudine sia una brutta bestia, che possa far piacere trascorrere la vecchiaia in compagnia, e che i nipoti di questi signori chiamino la redazione di Queen Mary per cercare di riempire le giornate dei loro cari che altrimenti sarebbero dedicate unicamente alla tombola al centro anziani… ma a maggior ragione ascoltare certe pretese che sanno tanto di scuse camuffate alla bell’e meglio un po’ storcere il naso te lo fanno…

Sul fatto che non ci dovremmo mai accontentare, nella vita, mi sono già dilungata settimana scorsa ma, come dicevo, un conto è non prendere tutto ciò che passa il convento, un altro è cercare il pelo nell’uovo che nemmeno fossimo Angelina Jolie nel pieno del nostro splendore, ecco.

E una costante nelle frequentazioni tra over 70 in quello studio è proprio la ricerca del pelo nell’uovo. Più assurdo è più paiono contenti, ‘sti arzilli vecchietti.

Oggi se già Vincenzo era apparso ridicolo nel chiudere con Arcangelina dandole della musulmana solo perché la carne di maiale le rimane pesante e preferisce non mangiarla, il fondo l’ha toccato Emy che ha friendzonato Carmine perché troppo ricco. Avete letto bene, TROPPO RICCO. Manco fosse seduta davanti a Donald Trump.

Ha elencato tutte le sue proprietà, a me non interessano“, diceva lei per giustificarsi. E può anche essere un bene quello di non lasciarsi affascinare solo dai possedimenti di chi abbiamo di fronte, ma ricercare anche qualche emozione in più. Ma sarebbe stato più onesto dire che il signore non le piaceva, semplicemente. Che la vorrei vedere io, Emy, di fronte a Richard Gere se lo rimanderebbe a casa perché troppo benestante per i suoi agognati “due cuori e una capanna“, eh.

Come Franca Seidita non ne fanno più, questa è la verità.

Invece di dedicare tutto sto tempo agli inconcludenti Matusalemme, mi concentrerei sulla fauna più giovane del parterre, che qualche cosa di più concreto cerca di costruirla. Sto parlando di Nicola, che dopo il due di picche di Valentina Autiero ha adocchiato la bella Jara, e di Gianfranco che, seppure ai tempi di Gemma Galgani era sembrato il solito paraculo, oggi mi è parso in totale balìa del fascino di Rita.

E, pure non fossero sinceri (che lì dentro è un attimo, persino coi più insospettabili…), almeno un minimo di curiosità ce la riescono a insinuare. Ed è già qualcosa.

Video dalla puntata: Puntata interaIl “riflettente” Vincenzo“L’India e… Sathya Sai Baba”Cuori e giléIncrinature?Jara e Nicola… prove di coppia?

COMMENTI

TAGS