Uomini e Donne, Ludovica Valli e lo sfogo social: “Perché fate figli per farli crescere da altri?”

“Il 90% delle persone mette al mondo creature pensando sia un gioco, per crearsi un’immagine diversa e monetizzare su questo”

Giusy Novembre 5, 2022

Qualche ora fa Ludovica Valli, in dolce attesa del suo secondo bebè, ha avuto un lungo sfogo sul suo profilo Instagram. L’ex tronista di Uomini e Donne ha lanciato una sorta di accusa verso quelle persone che secondo lei “fanno dei figli per farli poi crescere da altre persone”:

Io mi domando, perché fate figli se poi come li partorite, li fate crescere da altre persone? E preciso, non parlo di quelle persone che lavorano h24, che escono la mattina e tornano a casa la sera. Di conseguenza, o si fanno aiutare da qualcuno o nessuno porta la pagnotta a casa per loro. Io parlo di quei genitori che pur avendo la possibilità di crescerli loro decidono di farli e darli “in gestione” per i primi anni di vita e dopo a terze persone. Ma perché li fate? Che senso ha mettere al mondo 2/3/4/5 figli se poi non vi prendete la responsabilità di crescerli? Che senso date all’essere genitore? E che valore date ai vostri figli?

Ammiro chi invece fa anche 10 figli ma ha la voglia e la pazienza di crescerli. Ciò significa che nonostante un piccolo aiuto, è il genitore stesso ad occuparsene per la maggior parte del loro tempo. Nonostante il lavoro e nonostante le mille cose che la vita spesso ci mette davanti.

Ludovica Valli ha poi parlato anche di chi – secondo lei – metterebbe al mondo dei figli giusto per business:

Giuro queste persone mi fanno una rabbia tremenda. Che senso c’è nel mettere al mondo delle creature e poi non volersi alzare neanche una notte per accogliere il pianto di tuo figlio , ma lo si fa fare a terze/quarte persone? Vedo sempre più ragazze, donne voler fare dei figli pensando siano oggetti. Giochi. Vedo solo persone mettere al mondo delle creature solo per far business. Brutto sì, ma è la verità. Poi, se volete continuare a non voler vedere, qui sui social soprattutto, continuate pure, continuate a farvi prendere in giro.

COMMENTI