Uomini e Donne: l’opinione di Chia sulla puntata del 4/04/22

Chia Aprile 4, 2022

Ve le ricordate le evoluzioni dei Pokemon? Tipo Charmander che diventava Charmeleon e poi si tramutava in Charizard, o Squirtle che poi passava a Wartortle e infine a Blastoise? L’aspetto cambiava, ma l’essenza rimaneva la medesima. Ecco, io quando si tratta di Ida Platano, Gemma Galgani e Pinuccia Della Giovanna ho proprio la stessa sensazione che avevo coi Pokemon. Ma almeno quelli erano più carucci, facevano tenerezza e sicuramente rompevano meno le bal*e.

Per anni ci siamo puppati Gemmona, poi è arrivata la Platano che è la sua MiniMe, e ora abbiamo anche l’evoluzione finale, La Pinuccia di Vigevano. L’aspetto arcigno e per nulla rassicurante non varia, l’oggettivo talento nel mistificare la realtà pur di passare da vittime degli uomini cattivi e inZenZibili è comune a tutte e tre, e anche la bramosia da telecamere è la stessa. Non a caso Pinuccia pur di conquistare due minuti di inquadratura tutta per sé non ha esitato a sfilare sulla musica scelta da Tina Cipollari. Fino alla puntata scorsa stava lì a piagnucolare perché l’opinionista la bistrattava, eppure con che velocità si è prestata al suo gioco quando ha capito che in ballo c’era ulteriore visibilità!

Idem per la Galgani, che io mica me li dimentico quei pianti isterici (a secco, ovviamente, ma pur sempre isterici) quando Tina perc*lava il suo entusiasmo fake seguito da drama fake per ogni uomo che le passa davanti. Ma guardate come cambia la suonata quando il centro dello studio inizi a vederlo col binocolo! Solo un paio di mesi fa se le avesse fatto fare una passerella con “Povero Gabbiano” in sottofondo si sarebbe lagnata per almeno un quarto d’ora per dileggio delle sue emoSSSioni. Invece oggi era tutta un “Ma che carina, grazie della sorpresa! Che spiritosa, veramente! Tina posso ringraziarti?“. Cosa non fa l’astinenza da lucetta rossa.

Chi è la peggiore? E’ una bella lotta, me sa. Tra Pinuccia che fa la gelosa nonostante Alessandro Rausa abbia palesemente detto che non se l’accollerebbe manco fosse l’ultima donna del parterre, Gemma che sorride sorniona all’idea che lui al giornalino (cit.) abbia detto che gli piacerebbe realizzare un vestito per lei e la Platano che si sente proprio un trofeo inside e – anziché spegnere con due parole l’assurda accusa della Pinuccia su sue presunte mire su Alessandro che “mi potrebbe essere nonno” – continuava a raccontarci aneddoti sulla follia della star di Vigevano che “lui non mi poteva dare un voto più alto alla sfilata perché eri gelosa, quando io ballavo con lui non volevi!“, è proprio una bella lotta.

Qualche altra considerazione sparsa sulla puntata odierna di Uomini e Donne:

– come mai nessuno ha sottolineato l’incredibile superficialità (cit.) di Ida che oggi ha candidamente ammesso di essersi sempre fermata all’aspetto fisico e di non essere mai andata oltre, prima di Ilie? Cioè, a parte l’indelicatezza nell’avergli dato manco troppo velatamente del ces*o, rimarcata pure da quel “non rispecchia i miei canoni“, dico. Sbaglio o il buon Gianni Sperti a Sara Zilli l’aveva massacrata, di fronte ad un approccio dello stesso tipo (forse pure un pelino meno netto) nei confronti degli uomini? Com’è che ora che si tratta della Platano casualmente sorvola, pora stella?

– a proposito di Gianni, ce ne vuole di coraggio per puntare il dito contro Tina dicendo che “per salvare Alessandro che ogni volta addossiate le colpe a Ida anche no. Se Alessandro sbaglia, sbaglia!“. Da che pulpito, oh.

– su Daniela Manganaro ha proprio ragione la Cipollari che l’ha inserita nella “solita combriccola che si è creata“. Stesso modus operandi dei suoi amichetti, proprio. Con sto Davide ci son state belle serate e baci appassionati, ma il problema è lui che scende dalla macchina impensierito per la telefonata appena conclusa con la nipote tesa per una gara e per tre secondi non fa le feste alla dama ma rimane qualche istante sulle sue. Fa nulla che si siano chiariti immediatamente dopo. Lei pretendeva che “fossi più chiaro e immediato. Non te lo devo chiedere io perché mi tratti male!“. Lei, quella che pesa le parole, traduce tre secondi di freddezza con “mi tratti male“. Ad andare con lo zoppo Armando Incarnato

– che belle, le domande CASUALI di Maria De Filippi, che ha chiesto a Veronica Rimondiuno come Armando ti potrebbe piacere?

– dopo sei mesi ho finalmente trovato un valido motivo per seguire il Trono classico. E per invidiare i bimbi delle elementari che quel valido motivo ce l’hanno come insegnante di educazione fisica.

Uomini e Donne: l’opinione di Chia sulla puntata del 4/04/22 - Fernando Picariello

Video dalla puntata: Puntata interaUna passerella per dueIda: “Pinuccia secondo te corteggio Alessandro?”Gemma e “Povero Gabbiano”Ida e Ilie: la passeggiata al lagoGianni: “Ida, Ilie è concentrato su di te. Non come han fatto altri…”Bruno: “Vincenza non fai per me!”Diego e Maria Grazia: uno stop… in amiciziaDaniela e Davide: tra cene e baciEsterna di Veronica e FernandoVeronica e i dubbi su Fernando

COMMENTI