‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata dell’11/05/20

Chia 11 Maggio, 2020

Uomini e Donne

Ma che cosa meravigliosa, l’estrema faziosità che regna indisturbata nello studio di Uomini e Donne. Così manifesta, così sfacciata, così ostentata. Manco si preoccupano di celarla, te la sbattono proprio sul muso con soddisfazione. E con il beneplacido di Maria De Filippi, ovviamente. Colei che finge di scendere dalla montagna del sapone e/o di essere neutrale, ma nel frattempo sguinzaglia il fido Gianni Sperti per insinuare le peggio cose sui soliti due o tre capri espiatori.

Sia chiaro, lungi da me difendere Veronica Ursida che non mi ha mai convinta fin dalla sua primissima apparizione nel programma, anzi, ma oggi ho trovato francamente imbarazzante vedere lei e Giovanni Longobardi messi manco troppo gentilmente alla porta perché al momento più interessati ad approfondire le cose tra loro che a conoscere terze persone (quando, se realmente avessero voluto solo la lucetta rossa puntata addosso, lui avrebbe continuato tranquillamente a sentire Roberta Di Padua – per la gioia della cricca dei cocchi della Queen – e lei con due nuovi pretendenti ci avrebbe potuto sguazzare, tra l’altro).

Sbaglio o siamo nello stesso studio in cui regna indisturbata Valentina Autiero che – quando trova tempo tra un commento adminchiam su fatti che non la riguardano e l’altro, certo – di esclusive nel corso degli anni ne ha date più d’una (e per lo stesso motivo della Ursida, ossia quello di non riuscire a conoscere più persone contemporaneamente, giustificazione di per sé pure apprezzabile tra l’altro), compresa quella a Mr Ciambellone David Scarantino? Non mi risulta che in nessuna delle suddette occasioni le sia mai stata indicata la via d’uscita, però.

E lo stesso discorso vale per altre decine di personaggi, evidentemente più congeniali alla trasmissione (o simpatici agli addetti ai lavori), che non solo non erano stati messi alla porta nel momento esatto in cui avevano concesso un’esclusiva ma, anzi, spesso dopo averla data hanno bivaccato ancora per mesi e mesi lì dentro, tra presunti dubbi ed incertezze, immancabilmente incensati da un entusiasta Sperti che perorava le loro cause. Da Ida Platano e Riccardo Guarnieri a Sossio Aruta e Ursula Bennardo, passando per l’intoccabile Gemma Galgani (sì, quella che oggi con Cuore di Poeta faceva la sostenuta di fronte al suo – secondo lei avventato – parlare d’amore, ma che solitamente è la prima che appende il pigiama all’armadio appena un belloccio le fa mezzo sorriso), non mi sembra che il trattamento sia stato il medesimo visto oggi nei confronti di Veronica e Giovanni, vi dirò.

Per non parlare di Aurora, da sempre bistrattata manco fosse la figlia della serva e derisa ad ogni opinione – spesso condivisibile – che pacatamente esprime. O gli ha investito il gatto o non se spiega, eh. “Se sei amica di Veronica non fai testo e devi stare zitta“, le ha replicato un educatissimo opinionista oggi dopo averle chiesto “Ma perché vai contro A CIO’ CHE E’ GIUSTO?“. Che io vorrei proprio saperlo, chi l’ha deciso ciò che è giusto o meno, ecco. Come vorrei sapere perché Aurora se fosse amica della Ursida non potrebbe parlare, mentre Roberta e Valentina non c’è una volta che non mettano becco per difendere la loro bff made in Elios, invece.

Ma poi che nervi quando Gianni dice le cose a metà. Hai le prove che qualcosa di sordido sia realmente successo tra Veronica e Giovanni, che fuori di lì siano davvero una coppia (senza basarti unicamente su un’esclusiva data due minuti prima in uno studio televisivo, dico) e lo stiano nascondendo per visibilità? Allora parla, tira fuori tutto ciò che sai e, se marciume c’è, a quel punto sì, cacciateli senza pietà. O cacciateli a prescindere e sticazzi, se vi stanno semplicemente sui maroni, che non è che in passato vi siate mai fatti grandi problemi a riguardo. Ma quell’insinuare, quel detto-non detto (e solo su chi vi fa comodo, per altro) lo trovo tremendo, eh.

Senza contare poi tutto il discorso sicurezza, che lì c’era da mettersi seriamente le mani nei capelli. Sorvolando sul fatto che – per stare lì a prendere parte ad un programma tra i più futili e superflui della televisione italiana – a tutti i partecipanti abbiano fatto le analisi per il Coronavirus, quando spesso non le fanno manco a chi davvero sta male o è stato a contatto con qualcuno che ne ha sofferto (e sorvolo solo per non aprire una polemica troppo grande per trattarsi di un’opinione su un programma trash), ma che messaggi SBAGLIATISSIMI e GRAVISSIMI hanno fatto passare oggi?

Che Veronica e Giovanni nascondono qualcosa “perché altrimenti nel parcheggio voi due non vi sareste trattenuti, perché sarebbe stato naturale avvicinarsi, toccarsi, abbracciarsi, a maggior ragione visto che lui è napoletano: ma tutta la passione dov’è finita?“? Che siccome hanno fatto i controlli e sono risultati negativi al Coronavirus possono bellamente violare le vigenti disposizioni sanitarie ed ingropparsi alla prima occasione utile, visto che “quando vengono qua sono protetti e sicuri. Come mai avete avuto paura, visto che eravate sicuri?“? MA STIAMO SCHERZANDO?

Che là fuori sia pieno di Covidiots che fanno aperitivo sui Navigli come se non ci fosse in atto una pandemia globale purtroppo lo sappiamo bene, ma che una trasmissione così seguita come Uomini e Donne bippino ‘schifo‘ e poi lascino passare ste cagate immonde io non lo accetto, regà.

Vorrei che Sperti mi spiegasse, se tutti loro sono “sicuri e protetti” come dice, perché dieci minuti prima si era messo mascherina e guanti per consegnare a Pamela Barretta la busta coi (pochi) vestiti che le aveva fatto recapitare Enzo Capo, allora. Cos’era, una coreografia di Peparini quella? Le sedute a distanza e i balli a due metri dal partner cosa sono, una pantomima per noi beoti che le analisi non le abbiamo potute fare e che per non rischiare evitiamo di abbracciare persino i nostri genitori? Ma vergognatevi, va. Seriamente.

Sulla “grande sensibilità” (postuma) mostrata da Giovanna Abate nei confronti di Sammy Hassan stenderei un velo pietoso, ecco. Ha avuto il coraggio di dirgli “ti chiedo di essere meno concentrato su te stesso e di concentrarti su di noi” quando, se c’è qualcuna di egoriferita lì dentro, è proprio lei. Mentre lui le stava raccontando il momento difficile che stava vivendo causa lockdown a lei era importato solo di non essere stata una sua priorità, ed è Sammy quello che pensa solo a sé stesso?

E poi aridaje a parlare di sentimenti dopo dieci minuti che due si conoscono, oh. Lo han fatto con Veronica e Giovanni e lo hanno ripetuto con Sammy. Ma quanta gente in quello studio negli ultimi vent’anni ha sbandierato aMMMore e tre secondi dopo si stava insultando via social? Ma allora ditelo che vi piace essere presi per il cu*o, perché la gente sana di mente preferisce i Sammy che alle parole danno un peso a quella massa di minchi*ni che decanta sentimenti quando non ne prova manco l’ombra, sapevatelo.

Ps. Dite ad Alessandro Graziani che s’è scansato un fosso, nel dubbio.

Video dalla puntata: Puntata interaMaria: “Gemma, chi preferisci tra Sirius e Cuore di Poeta?”Il regalo di Cuore di Poeta per GemmaMaria: “Gemma, baceresti Cuore di Poeta?”Tina: “Sirius, puoi conoscere altre donne, lo sai vero?”Veronica e Giovanni: l’incontro dopo due mesi di lontananzaVeronica: “Ho chiesto una camera…”Gianni: “Aurora, capisci che Giovanni e Veronica sono una coppia?”Maria: “Ma se loro si definiscono una non-coppia, cosa devo fare?”Il giudizio di Gianni su Veronica e GiovanniIl ballo sulle note de “El Mismo Sol”Gianni: “Qualcosa non quadra”Giovanna: “Sono pronta per continuare…”Sammy: “Giovanna, sono pronto anche io!”Maria: “Sammy, hai capito bene cosa ha detto Giovanna?”Alessandro: “Giovanna, ma io che ci faccio qui?”Sammy: “Io voglio solo andare avanti a conoscere Giovanna”

COMMENTI