‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata dell’11/12/20

Chia 11 Dicembre, 2020

Uomini e Donne

Che bella questa sfilata del Trono over a tema “Portami nel tuo sogno d’amore nella tua minestra riscaldata“, davvero entusiasmante.

Cioè, a Uomini e Donne c’è gente di cui non facciamo manco a tempo ad imparare il nome e capire chi stava sentendo nel parterre che si dissolve nel nulla (perché “non meritava di stare in televisione“, come abbiamo imparato ieri grazie a quel monologo assolutamente illuminante di Queen Mary sullo strambo concetto di meritocrazia della redazionelosa…), e poi ce n’è altra che si ricicla come l’umido e si ripropone come la peperonata di nonna, in un circolo vizioso che non sembra avere fine. Fanno tutto tra di loro, come a Beverly Hills o a Dawson’s Creek dove guai a far spuntare un nuovo personaggio, i protagonisti si accoppiavano unicamente tra di loro. Cambiavano gli addendi ma non il risultato, preciso identico al Trono over insomma.

Ma se c’è una verità, in amore (o nella sua versione pacco che ci propinano agli Elios, ecco), è che la minestra riscaldata non è MAI una buona idea. Senza eccezioni.

Cioè, chi glielo dice a Roberta Di Padua che se Michele Dentice l’avesse davvero voluta non ci sarebbe stato carboidrato che tenesse, le dimostrazioni che lei gli ha “elemosinato per un mese e mezzo” gliele avrebbe date a suo tempo (e non certo ora, tipo diesel) e se la sarebbe portata a casa allora, non si sarebbe di certo risvegliato solo adesso a fare “le cose che prima non faceva” perché ringalluzzito dalla competizione maschile con l’unico che in quello studio ha un bicipite paragonabile al suo?

E chi glielo dice, sembre a RobyDP, che se Riccardo Guarnieri avesse davvero voluto andare oltre al “rapporto solo fisico com’è stato in passato” ci sarebbe andato già due anni fa, quando invece le aveva decisamente preferito Ida Platano (che a sua volta era una minestra IPER RISCALDATA, non a caso ci è voluto tempo ma è andato tutto a putt*ne comunque, come – senza nemmeno troppa sagacia, lo ammetto, tanto era prevedibile l’epilogo – profetizzavo tempo fa)?

E soprattutto chi glielo dice a Lucrezia Comanducci che se Armando Incarnato l’avesse ritenuta DAVVERO “Madre Natura” non l’avrebbe inseguita fuori da quegli studi, l’avrebbe proprio preceduta mandando un cesto di frutta a Maria De Filippi per avergliela fatta incontrare? E invece guardaunpo’checaso ha preferito rimanere in studio a fare “l’oracolo che non sbaglia mai e che funziona sempre, su tutti“. Tranne che su se stesso, me sa.

Se ancora ‘sta gente insiste (o per lo meno finge di essere recidiva) è solo per estrema voglia di lucetta rossa. O estrema voglia di qualcos’altro, insomma. Ma sempre qualcosa che esula dall’amore, ovviamente.

Fortuna che in quello studio a controbilanciare tutto sto deprimente disagio c’è Matteo Ranieri. Perché quando al bicipite ci aggiungi anche un’incredibile spontaneità, una disarmante ironia (io ancora ferma a quel “sembro Biagio quando fa i video a Gemma” detto così, di botto, mentre mostrava a Sophie Codegoni il filmino che aveva girato in casa con la sua famiglia) e quel pizzico di goffaggine che fa pure tenerezza hai fatto bingo. E spero che la tronista non se lo lasci scappare.

Video dalla puntata: Puntata interaEsterna di Roberta e RiccardoBrunilde: “Riccardo io dico la mia…”Enzo diviso tra Brunilde e ClaudiaMaria: “Armando quanto sei ipocrita”Maria: “Enzo se Brunilde e Claudia avessero la stessa età…”Roberta: “Io mi vado a sedere”Alessia si presenta per conoscere MicheleMichele: “Armando in questo mondo sei meglio di me perché sei…”Esterna di Sophie e GiorgioEsterna di Sophie e MatteoSophie: “Antonio ma… sei tu?”

COMMENTI