‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla scelta di Jessica Antonini (2/09/20)

Chia 2 Ottobre, 2020

Uomini e Donne - Jessica Antonini e Davide Lorusso

Ma io più emozionata di Sophie Codegoni di fronte all’improvvisa scelta di Jessica Antonini, vi giuro!

Entusiasta come una bimba a Gardaland, euforica come un’adolescente da Kiko ed estasiata come Gemma Galgani quando iniziano i saldi da Zara.

Ma mica perché me ne freghi una beata mazza della ship col Can Yaman dei povery, sia chiaro. Io oggi non stavo più nella pelle solo perché la scelta di Jessica voleva dire che si sarebbero levate dalle palle lei, la sua immotivata autostima e quella minchia di voce lagnosa che santodddio se la cavavano meglio in Egitto con le piaghe.

Perché c’è solo una categoria di persone che mi infastidisce di più delle bimbeminkia: quelle che si atteggiano a super donne ma alla fine sono pure PEGGIO delle bimbeminkia. Senza contare quanto urticanti diventano quando si dicono DA SOLE quanto sono fighe, anche fossero Charlize Theron (e no, non mi pare comunque questo il caso).

Jessica è arrivata a Uomini e Donne col piedistallo incorporato, e ogni puntata vi si ergeva sopra per puntare il dito verso chiunque, da Selene Querulo a quel pover’uomo di Facundo Salvador La Bella, solo perché lei era “la tronista” e loro dei poraccy random. Di esternazione in esternazione ci palesava quanto si sentisse incredibilmente stocazzo, e poi ti mandano in onda l’audio registrato durante l’ultimo ballo con Davide Lorusso e – sorpresona! (cit) – manco nei film di Moccia tanta miseria neuronale.

Ciao, come staåīi? Dammi un megabbbraãâccio, dammi un megabbbraãâccio ti prēeëgo! Tu lo saåi che prima ho fatto un caæsino dieêtro? Ho sβroccaαto! Ho sβroccaαto male perchæé pensavo che non ci facevano vedeære! […] Dove staäi a dormire? Non lo diîīre, non lo puoi diíīre, che sšei mattoöø? […] Dimmi se mi pæensi, ti preêεgo, dimmi qualcoøsa tutto insieξme, dimmi tutte le cose insieèëme che poi non ti veēëdo! Ma ti è arrivaãto il mio messaäåggioõ?

29 anni lunedì” e dimostrarne 13 e mezzo, lo stai facendo bene. Ma a st’età e con un figlio a carico potrai scegliere qualcuno che conosci da quattro ore scarse solo perché quando lo vedi ti prude la iolanda come nemmeno alla Iolanda? Roba che avevo basi più solide io alle scuole medie per scegliere Robbie Williams al posto di Mark Owen, e tu che hai la stessa lucidità ormonale delle ragazzine che cantano “Sei bellissiiiimooo” a qualsiasi ballerino a torso nudo di Amici ti permetti di giudicare gli altri, pure? Mapercaritàdelsignore, guarda.

A quell’eroe di Can che ce l’ha tolta di torno in quattro e quattr’otto date subito una ricompensa, un codice sconto o una scorta a vita di tisane detox, chessò, qualsiasi cosa, a me basta che se la sia portata a casa e – soprattutto – che se la tenga stretta. Che con una che ti premette che “Se tu fuori da qua mi prendi in giro io ti rendo la vita impossibile!” ce ne vuole di pelo sullo stomaco, eh. E a lei, che voleva fare un “percorso lento con gente grandissima” e invece s’è levata darcazzo in dieci minuti (che con in sottofondo quella vocina che ci trapanava i timpani ci sono sembrati una vita, ma rimangono pur sempre dieci minuti) con uno più piccolo di lei, tanti auguri e figlie troniste, mica quelle pezzenti di corteggiatrici.

Piccola postilla finale sulla parentesi dedicata a Gemma Galgani. Per quanto sia notoriamente ridicola a struggersi ciclicamente di fronte ad ogni “straccio d’uomo” che si presenta nel Trono over per lei, chiamando in causa emosssioni e sentimenti con una facilità imbarazzante, oggi a disgustarmi più di tutti è stato Paolo Gozzi che, per giustificare la sua uscita teatrale dallo studio durante l’rvm della torinese, ha affermato gelando lo studio che “Forse ho un tumore“, e a chi osava aprir bocca replicava “Tu non l’hai provato sulla tua pelle, prima prova e dopo parla“.

Ecco, visto che io l’ho provato sulla mia pelle spero di essere autorizzata ad esprimermi. E ribadisco il disgusto, a maggior ragione.

E’ assolutamente vero che ognuno vive questo tipo di situazioni a modo suo, c’è chi si chiude in se stesso e chi invece preferisce reagire, dipende. Io, per esempio (e chi legge il blog da anni magari se lo ricorderà), avevo continuato a cazzeggiare qui insieme a voi come se nulla fosse perché parlare di futilità mi aiutava a svagarmi un po’, specie quando – per via delle difese immunitarie basse causa chemio – non potevo manco uscire di casa. Qualcun altro, al posto mio, si sarebbe infastidito a vedere venti pirla chiusi in una casa a litigare per le scemenze o due corteggiatrici lanciarsi scarpe per contendersi un tamarro, invece. Ci sta, ognuno la vive a modo suo, è una situazione così delicata e destabilizzante che non c’è un modo migliore o più giusto di un altro per affrontarla.

Ma se (lecitamente) dici che “non hai la testa” e “ho in mente una cosa sola, che non voglio essere qua“, figlio mio, TE NE STAVI A CASA. Se invece hai SCELTO, nonostante tutto, di prendere un treno e partecipare ad una futile trasmissione televisiva, allora azzeri i pensieri e ti comporti come hai sempre fatto. E di fronte alle abituali critiche che tutti si fanno lì dentro da sempre non ti trinceri biecamente dietro il tumore (che nel caso di Paolo non è ancora nemmeno sicuro, e spero per lui non lo sia) per fare la vittima facendo inevitabilmente sentire gli altri – che non ne sapevano nulla, ovviamente – una merda, perché è quanto di più disgustoso tu possa fare. E te lo dice una che ci è passata.

Video dalla puntata: Puntata interaEsterna di Gemma e PaoloArmando: “Paolo è di un livello molto basso”Tina: “Gemma pensa a trovarti un uomo che sono 11 anni che…”Paolo: “Se non sapete non parlate”Maria: “Gemma sei pesante… è quello che dice Paolo”Tina: “Gemma rassegnati e vai aff…”Sabina si presenta per conoscere PaoloTina: “Gemma ti sei chiesta perché scappano tutti?”La scelta di Jessica

Video inediti: Jessica e Davide dopo la scelta

COMMENTI