‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 5/02/20

5 Febbraio, 2020 di Chia

Trono over

E’ scoppiata la primavera nello studio del Trono over, oh!

A dare il via al festival degli ormoni ci ha pensato ieri Gemma Galgani quando, all’idea di una gara di ballo che coinvolgesse i professionisti di Amici, ha esultato con gridolini così acuti che nemmeno le teenager ai concerti di Justin Bieber, con un’enfasi che nemmeno io di fronte ad una tartare di gamberi crudi, con una soddisfazione che nemmeno lei quando appendeva all’armadio i pigiami del Gabbiano in segno di vittoria.

E tutte le altre dame le sono andate appresso, ça va sans dire. Che un po’ le capisco, eh. Abituate come sono ad interfacciarsi con elementi come Armando Incarnato o Samuele Baiocchi, ce credo che trovarsi avvinghiate a Umberto Gaudino o Simone Nolasco sia una botta de vita… in tutti i sensi!

E mica solo le donne, eh, che quando ha fatto il suo ingresso Francesca Tocca – così incredibilmente bona da mettere a rischio anche la mia stoica eterosessualità – ho seriamente temuto lo schioppone all’unisono dei pacemaker dei cavalieri, per dire. Persino D’Artagnan Armando, che a ballare è un tocco di legno peggio di me, ha finto di essere un animale da balera pur di ballarci insieme, figuriamoci.

E tra Valentina Autiero che dopo anni e anni di ciambelloni infranti è stata ampiamente ricompensata con Gaudino e Gemmona che quasi quasi si giocava l’anca pur  farsi abbassare l’età biologica a colpi di bacino, direi che l’inizio della puntata è stato… pregno. Letteralmente, me sa. I loro ginecologi sono avvisati.

Peccato per il prosieguo, ecco. Che io di questi 40enni che smerciano il loro numero a donne molto più grandi di loro giusto per finire a centro studio sarei già piena, vi dirò. L’Autiero sarà anche impicciona e metterà il becco su tutto (compreso ciò che non le compete), ma in questo ha ragione: se quelli come Erik Pregnolato o Mattia Ciardo sanno A PRIORI che con donne più agee non sono interessati ad andare oltre ad un giro di giostra, che gli danno il numero a fare?

A parte che, punto uno, a parti invertite, con un uomo di 10-12 anni più grande della donna con cui esce, non si sarebbe scandalizzato nessuno, anzi, quindi già mi girano le balle ad elica per il solito maschilismo imperante. Poi, punto due, stiamo pur sempre parlando di 10-12 anni, mica 48, quindi vedere ‘sti cavalieri intimoriti nemmeno stessero per accollarsi Barbara Alberti fa girare l’elica ancora più veloce. Infine, punto tre, ma con quell’aura metrosexual che si portano appresso ringraziassero il cielo che c’è qualcuna che ce casca, piuttosto.

E mi riferisco in particolare a Mattia, che a quell’essenza mooolto metrosexual (altro che “bell’involucro” come l’ha descritto la De Santi, ma dove lo vedono sto bell’involucro? Capisco che lì dentro il termine di paragone sia Armandone, ormai, ma a tutto c’è un limite eh…) aggiunge anche un’estrema sgradevolezza nel dialogo. Se poco poco provi a fargli notare che forse forse non si sta comportando al meglio, ti spara una bordata random per mortificarti, perché evidentemente non sa smentirti in altro modo. E così alla Autiero – con la quale aveva appena finito di scusarsi, per altro – ha dato della “professoressa che è qua da 8 anni” e a Carlotta a risposto “io questi ragionamenti machiavellici non li faccio, li fai te perché ti vuoi far vedere in televisione!“. Mancava solo il gne gne gne alla fine, praticamente. Per carità, e se li litigano pure.

Video dalla puntata: Puntata interaLa gara di ballo, seconda parteLa gara di ballo, terza parteGemma e il ballo hot con i professionisti di AmiciMattia, Anna e la sfilata “esagerata”Samuel e le conoscenze “multiple”Aurora: “Aveva ragione Barbara su Samuel”

TAGS