‘Uomini e Donne’, stravolta la vita lavorativa del corteggiatore (ed ex tentatore di Serena Enardu) Alessandro Graziani: ecco cosa è successo

Emanuela 5 Marzo, 2020

Alessandro Graziani

Abbiamo conosciuto Alessandro Graziani prima nei panni di tentatore di Serena Enardu a Temptation Island Vip e adesso come corteggiatore delle due troniste a Uomini e Donne.

Il pallavolista è stato nelle recenti ore travolto da una decisione da parte della sua squadra che di certo ha scombussolato la sua vita lavorativa. Il Sabaudia ha infatti deciso di rescindere il contratto con il giovane giocatore: la prime sezione del Tribunale Nazionale Antidoping ha provveduto a sospendere in via cautelare lo schiacciatore, risultato positivo alla sostanza THC Metabolica.

Il Presidente del Sabaudia, Alessandro Pozzuoli, ha così commentato l’avvenimento:

Siamo affranti per la notizia, che ci ha colto di sorpresa. Conoscendo Alessandro per la sua serietà, sempre dimostrata in campo agonistico, siamo profondamente addolorati ma dobbiamo rescindere immediatamente il contratto che ci lega all’atleta per difendere i valori che hanno sempre caratterizzato il Volley Sabaudia. Probabilmente può essere stata una sciocchezza, compiuta in un momento di debolezza, ma noi in primis rispettiamo lo spirito del provvedimento cautelare emesso dal TNA su richiesta della Procura Nazionale Antidoping, in secondo luogo riteniamo che le ragioni dei valori che ispirino il nostro sport debbano essere la guida per la gestione delle nostre squadre.

AGGIORNAMENTO – A dire la sua anche il diretto interessato che con un post su Instagram ha rilasciato le sue dichiarazioni, scusandosi per l’accaduto:

Mi scuso con la società e la mia squadra per il disagio che ho causato. Chi mi conosce sa quanto ho dato e quanto darò ancora per questo sport. Ho commesso un errore che interromperà la mia stagione ma non la mia carriera; salterò gli ultimi due mesi di campionato ma mi farò trovare più forte e pronto di prima la prossima stagione, con la consapevolezza che certi sbagli non devono ripetersi. Mi auguro che il mio errore sia d’aiuto alle generazioni future a non commettere lo stesso sbaglio. Siamo umani, capita di sbagliare ma l’essere uomo ti fa rendere conto anche quando si sbaglia.

E voi cosa ne pensate di tutta la vicenda?

COMMENTI