Vittorio Brumotti massacrato di botte e derubato a Los Angeles: “Mi hanno puntato la pistola in bocca davanti alla mia fidanzata”

L’inviato di Striscia la Notizia si trova in vacanza con la compagna Annachiara Zoppas e alcuni amici, nelle scorse ore la brutale aggressione

Valeria Agosto 14, 2022

Momenti di totale panico quelli vissuti in queste ore da Vittorio Brumotti.

L’inviato del tg satirico di Antonio Ricci, Striscia la notizia, è abbastanza abituato “alle botte”, perché a causa delle sue inchieste e dei suoi servizi sullo spaccio di droga, è spesso preso di mira. Ma quello che gli è successo poche ore fa ha davvero dell’incredibile. Il ragazzo in questo momento si trova a Los Angeles insieme alla fidanzata Annachiara Zoppas e ad alcuni amici. A raccontare l’accaduto è stato il diretto interessato proprio ai microfoni di Striscia la notizia. Ecco quanto riportato dal comunicato stampa dell’emittente televisiva:

Sono qui in vacanza con Annachiara. Stavo girando dei video con la bici sulla Pacific, la via principale della costa, e in lontananza vedo due ragazzi che si stanno picchiando. Decido di allontanarmi, di cambiare strada, ma poco dopo mi accorgo che ci sono quattro persone che mi seguono in bici.

La situazione è poi precipitata e il tutto è accaduto in pieno giorno proprio ieri il 13 Agosto:

Mentre cerco di allontanare un mio amico e Annachiara mi colpiscono in testa con il calcio di una pistola, mi buttano per terra, mi riempiono di calci e pugni, mi mettono un’altra pistola in bocca e mi levano l’orologio e lo zaino. Poi si girano verso Annachiara: io cerco di reagire, ma ero mezzo svenuto. Loro a quel punto decidono di scappare, lanciano via una delle pistole, che poi trovo io.

Una rapina a mano armata dunque quella che ha dovuto subire Vittorio Brumotti insieme alla fidanzata che è rimasta terrorizzata dall’accaduto. Prontamente, per fortuna, ad intervenire anche la polizia:

Per fortuna, nel giro di poco tempo, interviene la polizia con diverse pattuglie e addirittura un elicottero. Annachiara era terrorizzata, ma è ok. Evidentemente mi stavano “marcando” da tempo: erano quattro ragazzi di colore, di circa 20 anni. Io sono un po’ abituato alle aggressioni, ma quello che è successo oggi è sicuramente il record di violenza che abbia mai subito.

QUI potete vedere il video girato proprio da Vittorio Brumotti negli istanti immediatamente successivi alla terribile aggressione.

COMMENTI