Chiara Ferragni, a pochi giorni dalle nozze la mamma Marina rivela: “Guardandoci sempre radiose è facile pensare che siamo state sempre felici, ma non è così…”

Di Martina - 27 agosto 2018 19:08:26

Marina Di Guardo - Chiara Ferragni

Mancano solo pochi giorni a quello che ormai possiamo definire a tutti gli effetti il ‘Royal Wedding italiano‘, ovvero il matrimonio tra Chiara Ferragni e Fedez, che si terrà a Noto sabato prossimo, primo settembre.

La fashion blogger cremonese e il rapper milanese hanno scelto il bellissimo comune siculo per fare da cornice a quelle che si prospettano a tutti gli effetti come le nozze dell’anno. Ormai i preparativi sono quasi del tutto ultimati, e mentre Chiara e Federico si preparano al grande giorno scambiandosi reciproche dediche su Instagram, la mamma della nota imprenditrice ha raccontato al settimanale Vanity Fair che – al di là dei social network – anche loro hanno vissuto dei momenti difficili:

Guardandoci sempre radiose è facile pensare che siamo state sempre felici, ma non è così. Le ragazze hanno avuto il passaggio stretto della separazione tra me e il padre Marco, da attraversare. Io invece ero l’unica femmina in una famiglia popolata di maschi. Infanzia solitaria, con tre fratelli e una madre casalinga la cui dolcezza era cannibalizzata da un padre strabordante; medico ospedaliero, ci diceva che era lui il nostro Dio e ogni volta che vinceva un concorso e aumentava di grado ci trasferivamo in massa: Novara, Luino, lago Maggiore, Milano. Cambiava tutto: la casa, la scuola, gli amici, le abitudini. Pessimista in generale sulle persone, era ipocondriaco sulle malattie che queste potevano trasmettere. Non era insomma facile che mi facesse uscire, così ho questo ricordo di me che giocavo con i bambini vicini di turno attraverso la cancellata. L’unico punto fermo restava la mia cameretta.

Vista la sua infanzia non proprio facile, Marina Di Guardo non ha voluto commettere gli stessi errori con le sue figlie:

Io non sono mai stata valorizzata. E me lo chiedevo: “Perché mia mamma e mio papà non mi dicono mai che sono bella, intelligente?”. Mi sentivo imbranata, incapace, brutta, mai all’altezza delle situazioni. Questo mi ha fatto stare male, mi ha resa insicura. Forse da lì mi arriva questa passione per l’oscuro, per quello che resta nascosto, non trapela. Questa propensione a osservare in profondità. Era da sola che mi interrogavo sul perché qualcuno si fosse comportato in un certo modo, su che cosa mi mancava. Ho semplicemente desiderato che le mie ragazze mai provassero in nessun istante della loro vita l’inadeguatezza che aveva accompagnato per tantissimo me, la paura di non essere abbastanza.

E sembra esserci riuscita la signora Di Guardo, che ha cresciuto le tre figlie Chiara, Valentina e Francesca con amore, gratificazione e umiltà, tanto che anche la fashion blogger – nonostante lo smisurato successo – sembra essere rimasta con i piedi per terra:

Chiara è sempre la mia Chiarotta, quando siamo in famiglia l’atmosfera è rimasta quella usuale, niente è cambiato. E’ sempre stata una patatona dolcissima, ha sempre avuto un bel carattere. Ancora oggi, quando viene rincorsa da una folla oceanica che sgomita per vederla, reagisce in modo gentile, è buffa, simpatica, ed è sempre comunque con i piedi per terra. Non si è montata la testa, non crede di essere su un altro pianeta. Io ho sempre cercato di spiegarle che stiamo sulla stessa barca, che purtroppo e per fortuna siamo tutti uguali, non c’è una fine diversa.

A proposito del matrimonio dell’anno invece, mamma Marina ha rivelato:

Mi sto preparando con un abito creato apposta per me da una bravissima stilista di cui non posso ancora rivelare il nome, orgogliosa di veder celebrato il matrimonio di mia figlia in Sicilia, la terra dei miei genitori, grata di capire dai suoi occhi quanto sia importante questo momento per lei e, ça va sans dire, ho già comprato una nutrita dose di fazzoletti. Ho molto apprezzato anche la loro idea di una donazione a un loro follower bisognoso di un aiuto economico. Contribuirò anche io a questa bellissima iniziativa.

Nonna da qualche mese del piccolo Leone, il primogenito di Chiara e Federico, ha infine confessato:

E’ un bambino così solare e dolce, ride sempre, è molto empatico. Ho visto nascere Leoncino accanto a Chiara e Fede, e non riesco neanche a esprimere la mia gratitudine per aver vissuto un momento così importante e decisivo. Quello scricciolo d’uomo mi ha fatto innamorare perdutamente. Chiara da quando è diventata madre, l’ho vista cambiare, di colpo è stato come specchiarmi e rivedermi. Quando è via, la sento: la voglia che ha di tornare a casa, l’angoscia di stargli lontano.

E voi cosa ne pensate di queste ultime dichiarazioni della mamma di Chiara a pochi giorni dalle nozze?