‘Gf Vip 3’, lite finta tra Fabrizio Corona e Ilary Blasi? Ecco quale sarebbe la presunta verità

Di Stefania - 30 novembre 2018 11:11:29

Fabrizio Corona

Non sembra trovare pace l’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona, che in questi giorni è in attesa di una nuova sentenza giudiziaria che decreterà se potrà continuare l’affidamento terapeutico o meno. Si vocifera che gli ultimi atteggiamenti dell’uomo, compresa la partecipazione alla puntata speciale del 25 ottobre del Grande Fratello Vip 3, con l’annessa furibonda lite con Ilary Blasi, non siano piaciuti alla Procura di Milano, che sta valutando se revocarlo e farlo ritornare in carcere. Ma come vi abbiamo già annunciato in QUESTO articolo, qualche mattina fa il diretto interessato, intercettato dai microfoni di Mattino 5, ha insinuato che potrebbe trattarsi di una fake news, che gli starebbe arrecando un danno alla sua immagine.

Tuttavia, stamattina il Corriere della Sera è ritornato sull’argomento e ha aggiunto nuovi dettagli all’intricata storia. Lo scontro in diretta con la conduttrice romana non sarebbe stato reale, bensì studiato a tavolino con la squadra di autori del reality show per alzare gli ascolti non proprio soddisfacenti di questa edizione. Ad insinuarlo pare che sia stato un documento ufficiale depositato agli atti dal Tribunale di Sorveglianza di Milano.

Secondo l’avvocato dell’accusa, Nunzia Gatto, Corona dovrebbe fare ben presto ritorno in carcere, poiché l’affidamento concessogli lo scorso febbraio sarebbe stato un fallimento, e quindi dovrebbe rimanere in prigione almeno fino a giugno 2022, data in cui terminerà la pena accumulata in questi anni di processi a suo carico. Le violazioni al programma di recupero commesse sarebbero state rientrare in casa o in albergo oltre l’orario prefissato, non presentarsi ad alcuni controlli dalle forze dell’ordine, l’incontro con un pregiudicato e la gestione della società Atena, intestata a sua madre Gabriella e per la quale dovrebbe solo lavorare. Anche se il punto su cui si è maggiormente soffermata l’accusa sono le ospitate televisive e l’utilizzo dei social, in particolare Instagram, su cui vanta oltre un milione di follower.

La difesa avrebbe però spiegato come tutto ciò faccia parte della sfera professionale del 45enne di origini catanesi in una memoria messa agli atti, in cui avrebbe dichiarato che il suo intervento nella trasmissione di Canale 5 e la discussione con la Blasi faceva parte di un accordo: “In trasmissione e la successiva querelle con Ilary Blasi erano evidentemente frutto di un accordo al fine di incrementare gli ascolti di una trasmissione che non stava dando i risultati sperati”. Questa teoria sarebbe dimostrata dal fatto che non è scattata alcuna denuncia ai danni dell’ex marito di Nina Moric.

Sarà davvero così? E voi cosa ne pensate?

AGGIORNAMENTO – Il portale Ansa.it ha appena pubblicato una notizia che riguarda Fabrizio Corona: è arrivata dal Tribunale di Sorveglianza di Milano la sentenza dell’udienza che avrebbe potuto rimescolare le carte del suo futuro.

Il tribunale di Sorveglianza di Milano ha confermato l’affidamento terapeutico territoriale per Fabrizio Corona, respingendo la richiesta della Procura generale di revoca. Secondo i magistrati, l’ex agente fotografico ha osservato la piena adesione del programma “trattamentale e terapeutico” concordato che rappresenta i contenuti fondamentali della misura in corso. In sostanza, è stata data una valutazione “positiva” del suo percorso.

Quindi, buone notizie per Corona!

Il diretto interessato ha commentato la sentenza dapprima attraverso delle Instagram Stories (potete rivederle nel filmato in apertura), in cui ha ringraziato la magistratura per avergli reso un trattamento giusto e ha annunciato che presto ne riparlerà in maniera serena e matura, e poi con un lapidario post sul suo profilo social.

Instagram - Corona