Fabrizio Corona a ‘Verissimo’: “In carcere mi sottoponevo a trattamenti estetici, io lavoro con la mia faccia”. E poi svela cosa vorrebbe venisse messo nella sua bara!

Di Stefania - 18 gennaio 2019 17:01:14

Verissimo - Fabrizio Corona

Fabrizio Corona è ritornato da Silvia Toffanin per una nuova intervista esclusiva: l’occasione è indicata dall’uscita dell’ultimo libro dell’ex re dei paparazzi, Non mi avete fatto niente, fissata per il prossimo 22 gennaio.

Si tratta di un’autobiografia del 45enne di origini siciliane, in cui si è messo completamente a nudo svelando anche particolari inediti della sua turbolenta vita. Già durante la settimana sono uscite delle anticipazioni del suo lavoro sul settimanale Chi (QUI e QUI tutti i dettagli), facendo emergere delle rivelazioni piccanti dal punto di vista sentimentale.

L’amore mai dimenticato per la showgirl Belén Rodriguez è il motore principale di tutto: non c’è stato flirt o relazione che è riuscito a distogliere la bella argentina, con cui ha avuto una relazione dal 2009 al 2012, dal suo cuore. Solo la sua ex moglie Nina Moric, che lo ha reso padre, ne custodisce un altro posto importante.

Nel salotto pomeridiano di Verissimo ha svelato, però, una novità: “È un momento un po’ particolare, ad oggi frequento una persona, ma non posso rivelarti il nome”.

Nel libro, ha svelato anche un retroscena legato alla sua ex Silvia Provvedi e al rapper Fedez, oggi felicemente sposato con Chiara Ferragni. La gemella mora de Le Donatella lo avrebbe tradito con lui alcuni anni fa, ma il milanese non sarebbe stato l’unico.

I tradimenti sono veri. Io so che sono veri, poi magari non lo sono. Si parla di Fedez, di un altro cantante, di un calciatore… mi ha tradito molte volte. Ho cominciato io, poi lei lo ha fatto per ripicca. Gli ultimi tre mesi della nostra storia sono stati incredibili, litigavamo di continuo. L’ho rivista di recente, è in forma. Spero che un giorno torneremo ad essere amici.

Anche i suoi chiacchierati guai giudiziari costituiscono una parte fondamentale del suo libro: attualmente gli è stato concesso l’affidamento terapeutico dal Tribunale di sorveglianza di Milano, ma gli anni trascorsi in carcere lo hanno segnato profondamente.

Nel carcere la palestra è l’unico luogo a non essere controllato dalle guardie. Quando bisogna litigare o regolare dei conti si va lì, e io a San Vittore ho litigato parecchio. Approfitto per dire una cosa: sul caso Battisti trovo scandaloso che quando io sono tornato dal Portogallo mi è venuto a prendere lo stesso reparto che è venuto a prendere lui, ma con una differenza: Battisti, che è un criminale, è uscito dall’aereo senza manette, libero, io avevo addirittura quattro paia di manette.

E ha aggiunto un aspetto inedito e curioso della sua reclusione:

Esiste il diritto al lavoro e io lavoro con la mia faccia. Fuori dal carcere avevo iniziato delle cure estetiche che ho dovuto continuare anche mentre ero dentro.

Corona non ha mai nascosto la sua dipendenza dal denaro: per anni è stato definito una vera macchina dei soldi, ogni sua apparizione pubblica veniva retribuita in maniera decisamente considerevole.

In passato ho fatto uso di cocaina, ma ho smesso da tantissimo tempo. I soldi per me sono la stessa cosa, una droga. Negli anni ne ho guadagnati tantissimi e avere tanti soldi in tasca mi dà sicurezza, anche per questo mi sto curando, vado da uno psichiatra. Ho anche scritto il mio testamento: tutti i miei soldi andranno a Carlos Maria, non potrò lasciare la mia genialità e l’intelligenza a nessuno purtroppo. Ho chiesto di farmi mettere 30 o 40 mila euro nella bara. E il cuore lo lascio all’ultima donna che ho amato, Belén.

E voi cosa ne pensate di queste dichiarazioni?

QUI, QUI, QUI, QUI, QUI e QUI per rivedere la sua intervista.