‘Temptation Island Vip 2’: l’opinione di Isa sulla prima puntata

Di Isa - 10 settembre 2019 13:09:33

Temptation Island Vip 2

Boh, io sostanzialmente credo di essere scioccata da ore. In primis perché nevA in my life avrei immaginato che la coppia composta da Serena Enardu e Pago, sui social apparentemente così unita e affiatata, nascondesse in realtà tutta questa infelicità di fondo (da parte di lei), e in secundis perché, come un po’ tutti gli appassionati di Uomini e Donne vintage, avevo un po’ questo mito di Serena donna tutta d’un pezzo, matura e integerrima e invece, boh, ieri nel sentirla esporre le sue problematiche di coppia mi sembrava, con tutta sincerità, di ascoltare i discorsi di una ragazzina in piena pubertà.

Per carità, lungi da me sentenziare in maniera assoluta e definitiva sulle dinamiche di una coppia così longeva della quale sappiamo sostanzialmente poco o niente, però, insomma, se tu parli di una situazione di crisi e per descriverla prendi come esempio il fatto che lui per Natale abbia osato chiederti che regalo volessi invece di farti la big surprise, perdonami, ma siamo nel campo delle minchiate. Idem il discorso che lui non parli, ma, cavolo, te ne accorgi dopo sei anni e mezzo che è un tipo taciturno? Ed è davvero una problematica così enorme?

Ripeto, non voglio sentenziare perché magari tra qualche puntata Serena racconterà qualcosa di più incisivo che mi farà vedere le cose da un’altra prospettiva, ma al momento la sensazione che ho avuto nel sentirla parlare e nel vederla approcciarsi al tentatore belloccio, phonaticcio e depilaticcio, è che in realtà più che la mancanza di un fidanzato perfetto, Serena senta la mancanza dei vent’anni, della spensieratezza tipica di quegli anni, dell’adrenalina che si ricerca a quell’età. Insomma, io non voglio dire che una coppia longeva debba necessariamente appiattirsi e ridursi a trascorrere tutte le serate sul divano, però quando hai delle giornate piene di impegni, di problemi da risolvere, di responsabilità (tutte cose che magari a 20 anni non hai ma a oltre 40 sì), di scazzi e di ore stressanti, a volte il massimo che si desidera è proprio un po’ di pace, un po’ di semplice relax, un film visto sul divano con accanto la persona che ami. Non la vedo una cosa strana o condannabile, anzi mi sembra onestamente la normale evoluzione di un rapporto di anni e mi sembra proprio una delle cose più belle di una coppia stabile e complice in cui a fare la differenza non è cosa si fa quanto piuttosto con chi la si fa.

Insomma, non può essere quello il centro dei tuoi problemi, Serena, su. Anche perché, oh, queste relazioni di coppia in cui dopo 7 anni insieme ci si riempie di sorprese, di cene a lume di candela sul mare e di momenti uauuuu esistono più o meno solo nei romanzi rosa, eh. Una relazione è fatta di momenti, di fasi. E questo a una donna di oltre 40 anni dovrebbe essere abbastanza chiaro. Poi se mi si parla di sentimento svanito, di incompatibilità o altro alzo le mani, ma se i problemi sono quelli di cui ha parlato l’ex tronista (la mancata sorpresa per Natale, il mancato picnic in spiaggia…) mi viene da pensare che a lungo andare li avrà con qualunque uomo non più ventenne con il quale la relazione si protrarrà più di qualche mese.

Quando sento dire ‘è un uomo perfetto, mi tratta bene, lo stimo, è stupendo, eccezionale, però manca il brivido‘ non posso non pensare che poi spesso ci si perde dietro stronzetti senza palle che ti tengono appesa a un filo per anni e dai quali non ci si riesce a staccare. E quando invece si trova una brava persona, stupenda, eccezionale e che ti ama e ti accetta per come sei, temi che sia solo affetto e non amore perché l’amore si identifica solo con quella sensazione di brivido che, in realtà, dovrebbe caratterizzare solo i primi mesi insieme e che, se protratta per anni, dovrebbe essere piuttosto sintomo di un qualche problema, di una relazione che non riesce a progredire e ad evolversi in qualcosa di diverso e di molto più profondo.

Anyway qui lo dico e qui lo confermo, se alla fine di questo Tentescio Serena uscirà single tempo qualche anno (forse qualche mese…) e si mangerà i gomiti.

In tutto ciò fatemi aggiungere una parentesi: io NON sono d’accordo nel far partecipare a questo programma coppie in cui di mezzo ci sono minori. E non ha importanza che i figli non siano fisicamente stati fatti insieme perché quando una coppia è unita da tutto questo tempo i bambini sono necessariamente coinvolti ai massimi livelli, a livello affettivo ed emotivo. Non capisco il senso di vietare la partecipazione a coppie sposate senza figli (che mal che vada dovrebbero limitarsi a disdire il contratto matrimoniale) e permetterla a coppie le cui gesta possono incidere sul benessere di minori che non c’entrano una mazza con tutto questo circo. Chiusa parentesi.

E visto che mi sono dilungata così tanto su Serena e Pago ecco un pensiero flash su tutte le altre coppie.

Chiara Esposito e Simone Bonaccorsi: lei sembra sia stata in cattività fino ad oggi, le abbiano aperto la gabbia e adesso sente la necessità di fiondarsi famelicamente su qualunque essere pisellino minuto, lui hai neuroni che non gli fanno contatto e mentre lei si strusciava anche con le sdraio dell’ismorusrelessssss, si preoccupava unicamente del fatto che fumasse nonostante lui l’avesse spinta a smettere. I’m so sorry, Simo, ma di Nicò ce n’è uno e non è imitabile.

Cioè puoi provare a chiuderti in un armadio per sei mesi e a piangere dicendo ‘scusatemi, lhofattoperamore‘, però non assicuro lo stesso risultato eh. Comunque questi due vip sconosciuti ci regaleranno trash, segnateveli perché prevedo momenti altissimi!

Nathaly Caldonazzo e Andrea Ippoliti e Anna Pettinelli e Stefano Macchi: l’unica cosa che mi interessa di queste coppie è l’amicizia tra Anna e Nathaly. Amo le donne che fanno squadra quando si tratta di combattere il nemico maschile! Ah, e mi interessa anche vedere dove arriverà il pelo sullo stomaco della tentatrice ventenne che pur di mettersi al centro dell’attenzione in ottica bisnnnnessss e follouerssss accetta di farsi manomettere da Andrea FacciaGommosa Ippoliti. Attenta, ragazzina, perché poi non si torna indietro, eh, e se i livelli di imbarazzo raggiungeranno quelli della povera tizia che lo scorso anno si fece sbaciucchiare le zinne da Zonzo, ti finirà a fuggire in Papua Nuova Guinea insieme a lei.

Damiano Coccia e Sharon Macri: oggi è probabilmente l’unico momento della mia vita in cui mi mancherà Er Faina. Perché oggi sarebbe proprio stato bello sentire i commenti der Faina sui comportamenti da quindicenne in crisi d’amore (dopo sei mesi -.- ) di Damiano Coccia. Er Faina a questo Damiano lo avrebbe fatto nero, lo avrebbe perculato e riempito di parolacce. Sarebbe stato bello, peccato per questa coincidenza di identità.

Ciro Petrone e Federica Caputo: e il premio per fidanzata più sfigata evA goes tooooo

Cioè ma povera Federicaaaa, ma rendiamoci conto!!!! Non solo nella sua vita ha avuto un solo uomo e quell’uomo ha le fattezze di Petrone, ma per di più lui l’ha pure cornificata in passato e adesso, proprio adesso che lei era approdata in Sardegna per poter ammirare da vicino un po’ di vegetazione maschile come si deve, lui che fa? Si getta dal burrone con la maglietta di San Gennaro, elude tutta la produzione (tutti che inciampavano e cadevano rocambolescamente a terra tranne Super Ciro!!!) e la raggiunge nel suo villaggio (dove lei era felice di vederlo come si sarebbe felici di vedere un becchino col depliant dei sarcofaghi) facendoli espellere entrambi dal programma come i concorrenti del Gf quando tirano i bestemmioni nella Casa.

Fede, mi dispiace, ma una vita intera solo col fedifrago Petrone… Cioè, a un certo punto chi è causa del suo mal…