‘Gf Vip 3’, Maurizio Battista si sbilancia e attacca due coinquilini: “Odio le bandierine” (Video)

Stefania 6 Ottobre, 2018

Maurizio Battista, Elia Fongaro

Dopo dieci giorni di permanenza nella Casa più spiata d’Italia, le dinamiche di gioco tra i concorrenti si stanno innescando e stanno cominciando finalmente a prendere forma.

Se inizialmente erano divisi in due fazioni – la squadra rossa capeggiata da Eleonora Giorgi e la squadra blu capeggiata dalla marchesa Daniela Del Secco D’Aragona – da un paio di giorni, la produzione del Grande Fratello Vip 3 li ha riuniti tutti sotto lo stesso tetto, abbandonando così la Caverna.

Ma non tutti gli inquilini hanno visto di buon’occhio questa ritrovata unione, riscontrando la rottura dell’equilibrio preesistente: in particolare, il comico romano Maurizio Battista ha notato il cambiamento di atteggiamento di alcuni suoi compagni d’avventura e si è sfogato con l’ex velino di Striscia La Notizia Elia Fongaro, proprio la persona con cui nei primi giorni di convivenza aveva avuto una leggera diatriba, a causa di una barzelletta non compresa da parte del giovane modello.

Tutta questa unione non ci ha facilitato la vita, forse a voi sì. Va bene così sono contento, ma altri due giorni e sbotto. Ci sono state altre cose che non mi sono piaciute. Quando io faccio così, è perché voglio far vedere che sto così. Se mi irrigidisco con una persona o con qualcosa è perché voglio farlo vedere. Se rido e scherzo non se ne accorge nessuno. Ma siamo agli sgoccioli. E’ una scelta politica, grazie del pensiero che sei venuto a sincerarti del mio atteggiamento. Io odio nella vita le bandierine. Non essere mai bandierina nella vita, sii coerente!

Su insistenza di Elia, che non comprendeva il bersaglio delle parole del 61enne, quest’ultimo ha palesato i nomi delle due persone, che non sta apprezzando in questo contesto, ovvero il veejay e attore romano Enrico Silvestrin e il judoka Fabio Basile.

Ci sono delle bandierine al vento, Enrico e Fabio, che appena varcano la porta cambiano atteggiamento. Se ti ho dato fiducia, se mi sono confidato con te, litigando anche con Valerio (Merola, ndr), con quale mi sono esposto anche per lui, per Enrico… Non mi piacciono questi atteggiamenti. Cerco di aggirarci intorno perché non mi va di essere esplicito. Finché siamo nel gruppo, ok, però poi dopo chi va di qua, chi di là. Vuol dire che ho buttato 10 giorni della mia vita facendo delle cose, che però ho fatto col cuore.

E voi cosa ne pensate di questo sfogo di Maurizio?

COMMENTI