Amici 21, Albe svela la cosa più importante che gli ha insegnato Maria De Filippi

Il cantante, reduce dal romantico viaggio a Parigi con Serena Carella, ha confessato cosa più gli piace della fidanzata

Giusy Giugno 22, 2022

Reduce dal serale di Amici dove è arrivato in finale, Albe lo scorso venerdì 17 Giugno ha festeggiato l’uscita del suo primo ep, chiamato con il suo nome. Per l’occasione,  il  giovane 22enne, che nel talent show di Canale 5 ha conosciuto la ballerina Serena Carella, ha rilasciato un’intervista al settimanale Chi, in edicola da oggi. La coppia,  per celebrare i primi sei mesi insieme, ha ricevuto  in regalo dalla produzione un romantico viaggio a Parigi:

È stato del tutto inaspettato. Dovevo scegliere un regalo per Serena e non riuscivo a trovare niente di bello e poi è arrivata lei, (Maria De Filippi, ndr) con i suoi consigli preziosi e questa idea stupenda: Parigi!

Com’è andata la loro prima vacanza insieme?

Benissimo. Per me era la prima volta a Parigi e devo ammettere che vedere la Torre Eiffel dal vivo è stato emozionante. Quando si accendono le luci è davvero magica. Era una vita che non viaggiavo, a causa della pandemia. È stato tutto così bello… Abbiamo girato Parigi in monopattino. All’inizio ero un po’ scettico, dicevo tra me e me: “Chissà come andrà, chissà se mi divertirò” e invece ho avuto una guida speciale.

Serena è stata bravissima perché c’era già stata e mi ha portato in tutti i posti più belli. Abbiamo cenato su un battello lungo la Senna, abbiamo visto la Torre Eiffel sia di giorno sia di notte, l’Arco di Trionfo, le Galeries Lafayette e siamo saliti sulla terrazza in alto. Sentivo il cuore a mille e poi abbiamo fermato il tempo con foto spettacolari!

Cos ‘è per Albe l’amore?

Non so cosa sia e, forse, non voglio saperlo, ma voglio pensare che sia il motore di tutto. Che sia per Serena o per la musica, è la spinta per fare qualsiasi cosa e per andare avanti.

Ha avuto modo di conoscere meglio Serena durante il viaggio?

Ho scoperto che non è molto brava a orientarsi nelle città ed è molto lenta a camminare! Non ce la facevamo a stare vicini e ad avere lo stesso passo. E poi è maniaca dell’ordine, ma non in modo normale, davvero troppo. Per lei deve essere lasciato tutto in ordine, dal letto alle scarpe. Deve essere tutto perfetto e, a volte, le facevo i dispetti apposta.

Un amore sbocciato fra i banchi di scuola, quella del talent più amato e sognato dai giovani che coltivano il desiderio di intraprendere questo mestiere. Quando Albe ha capito di provare qualcosa per la ballerina?

Non c’è stato un momento preciso, ma una serie di eventi mi hanno fatto capire che era lei la persona giusta. Sono state piccole cose che, insieme, sono diventate una cosa grandissima.

Abbiamo entrambi degli obiettivi nella vita. E poi, non mi fa mai sentire diverso o sbagliato.

Nel suo nuovo album c’è un brano dedicato a Serena?

Non direttamente, perché sono brani che ho scritto prima di Amici e non la conoscevo ancora. Anche se Giravolte sembra dedicato a lei, la rispecchia in pieno.

Nel corso dell’intervista, Albe ha raccontato di aver  lasciato l’università per la musica:

Sì, studiavo Economia all’Università Cattolica di Cremona, ma non era nelle mie corde, non ho mai avuto troppa voglia di studiare. Durante il primo lockdown ho iniziato quasi per gioco a scrivere barre su delle cover e poi sono nati i primi pezzi che ho pubblicato sul web. Quando mi sono iscritto al provino di Amici mia mamma mi ha detto: “Se non lo passi, studi o vai a lavorare”. E io ho detto prima a me stesso e poi a lei: “Devo passarlo!”

Per finire, un ringraziamento a Maria De Filippi:

Avrò modo di ringraziarla. Mi ha insegnato tante cose, soprattutto che è importante essere se stessi. Anzi, se stai leggendo questa intervista: grazie di tutto, Maria!

COMMENTI