Antonino Spinalbese racconta come ha scoperto la sua malattia

Ospite a Storie Italiane, l’hair stylist ha parlato anche della piccola Luna Marì

Valeria Aprile 15, 2022

Antonino Spinalbese oggi è stato ospite di Eleonora Daniele.

A “Storie Italiane“, famoso programma di Rai Uno, ha raccontato la sua parte più intima, quella meno conosciuta al pubblico. Spinalbese, infatti, è sempre stato noto al mondo del gossip per aver avuto una lunga relazione con la showgirl Belen Rodriguez, dalla quale ha avuto anche una figlia, la piccola Luna Marì.

Antonino, solamente poco tempo fa, aveva confessato di aver scoperto di avere una malattia autoimmune e ne aveva parlato attraverso dei video sul suo Instagram. E proprio oggi si è concesso una lunga intervista nella quale ha raccontato del particolare momento che sta attraversando:

E’ stato un nuovo inizio, sicuramente. La cosa che mi ha spinto a scegliere di intraprendere questo tipo di video è stato perché per la prima volta mi sono sentito veramente solo. Sapevo che esporre un mio problema, essendo visto da tanti ragazzi e tante ragazze, poteva sicuramente aiutare e far sì che qualcuno si potesse ritrovare in quella situazione. A me piace far del bene perché aumenta il mio ego. Mi piace essere così. Mia madre mi ha educato così. Mia madre mi ha insegnato a voler bene per volersi bene. E quindi era arrivato il momento di parlare, più che altro doveva avere un senso. E il senso l’ho trovato con questo video.

Per poi continuare:

Non è stato facile. Era più facile farlo con quello che sicuramente la gente può pensare di sapere di me. Anche perché io non sono stato conosciuto per questo video. E quindi, non che fosse un dramma, ma ho sempre cercato di vivere questa cosa cioè la vita privata con la mia. E quindi dovevo per forza, ad un certo punto, raccontare qualcosa della mia vita privata che avesse davvero valore. C’era bisogno di dare voce alla mia voce. Sono riuscito a parlare e sono molto fiero di me stesso.

Giorni sicuramente delicati quelli che ha vissuto Antonino poco prima di scoprire di avere questa malattia autoimmune:

Io mi sono sempre sentito un supereroe perché non ho mai avuto nessun tipo di problema, nemmeno la febbre. Non ho nemmeno mai avuto bisogno di assumere farmaci. E quindi quando ho iniziato ad avere questi dolori mi sono incuriosito. Sapevo che più tempo passava e più aumentava e quindi mi sono davvero spaventato. Perché essere padri, soprattuto all’inizio, non è subito comprensibile come cosa, c’è bisogno di tempo. Ero spaventato dal fatto di avere problemi e magari far vivere un momento di difficoltà a mia figlia. Cosa che ho passato io.

Alla domanda della conduttrice: “Che malattia è?“, l’hair stylist ha prontamente risposto:

E’ un problema al pancreas. Diciamo che sono riuscito a trovare, grazie ai medici, una vita sana. Che ho sempre avuto ma adesso lo è diventata sempre di più. Diciamo che ho il pancreas di un anziano. E come la maggior parte delle malattie autoimmuni, molte volte, vengono scaturite da noi stessi. Quindi forse era proprio il momento di ricominciare da me. Dal momento in cui io sono venuto a sapere questo.

Adesso come ti curi?” , ha ancora una volta chiesto la Daniele:

All’inizio è stato molto difficile perché non potevo assumere niente. Quindi ero a digiuno, con le flebo perché era l’unico modo per far passare il cibo senza attraversare il pancreas. Subito dopo ho iniziato ad assumere carboidrati, piano piano. Fino ad adesso che ci sono arrivato. Attraverso l’alimentazione riesco a vivere normalmente.

Spinalbese ha mostrato la sua parte più sensibile non appena si è parlato della nascita della sua prima figlia, venuta al mondo il 12 Luglio del 2021. Ricordando quel momento, totalmente emozionato, ha detto:

E’ una topolina, tanto bella. Io penso che continuo a respirare grazie a lei. Proprio mi sento davvero molte volte in un film e se dovessi vederlo in velocità, sapessi la fine, sono sicuro che sarebbe un film meraviglioso. E’ la cosa migliore che io abbia mai fatto. Le devo dire grazie ogni giorno perché mi insegna tanto. Mi piaccio grazie a lei. Sono davvero tanto felice, tanto. Anche tutto il percorso che sto facendo adesso è grazie a lei perché mi sta facendo capire che mi serve lei. La mia felicità, il mio stare bene, il mio essere sereno, è tutto dipeso da lei. E quindi vivo la vita con una semplicità e con una gioia e cerco sempre di condividerla negli altri. Mi fa capire che tutto il resto è superficiale, la farei a 16 anni se ne avessi avuto la possibilità.

Nonostante la sua giovane età, solamente ventisettenne, si è mostrato abbastanza maturo. L’intento dell’intervista, proprio come ha confidato la stessa conduttrice, era proprio quello di far conoscere il suo aspetto interiore perché in questo periodo ne è prevalsa la sua immagine, i giornali, il gossip, mettendo in secondo piano proprio la sua anima e i suoi racconti.

Concludendo, Antonino ha voluto ricordare alcuni momenti della sua infanzia, e ancora una volta commosso, ha detto:

Non piangevo dalla perdita di mio padre, dal 2013. La mia famiglia era una famiglia nobile d’animo. Quell’unione lì ho sempre cercato di riaverla magari in una mia famiglia e ci sto riuscendo. Perché secondo me l’educazione, i valori, possono dare l’evoluzione futura per migliorarsi.

COMMENTI